SalsaVida

Rigenerazione acciaio 316l - attivazione a secco


12 messaggi in questa discussione

Salve carissimi, svapo da circa 3 mesi su atom rigenerabili. Ho un Nixon v1.5 BF ed un Berserker (Tank). 
Fin ora ho sempre utilizzato soltanto Kanthal da 0.32 (28Ga). Tantissimi però amici svapatori mi consigliano di passare all'acciaio 316L che sembra rendere molto meglio come aroma a dire di molti. 

Vorrei però capire se, come il Kanthal, è il caso di attivare a secco la coil appena montata, che ho visto pian piano diventare bluastra, oppure se va cotonata ed utilizzata senza nessuna attivazione. 
Ho capito che i fili sono pieni di oli di lavorazione, ma ho trovato notizie molto contrastanti circa i benefici ed i danni delle attivazioni a secco. 
(la domanda, volendo, può essere estesa anche al Kanthal) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minuto fa, SalsaVida ha scritto:

Salve carissimi, svapo da circa 3 mesi su atom rigenerabili. Ho un Nixon v1.5 BF ed un Berserker (Tank). 
Fin ora ho sempre utilizzato soltanto Kanthal da 0.32 (28Ga). Tantissimi però amici svapatori mi consigliano di passare all'acciaio 316L che sembra rendere molto meglio come aroma a dire di molti. 

Vorrei però capire se, come il Kanthal, è il caso di attivare a secco la coil appena montata, che ho visto pian piano diventare bluastra, oppure se va cotonata ed utilizzata senza nessuna attivazione. 
Ho capito che i fili sono pieni di oli di lavorazione, ma ho trovato notizie molto contrastanti circa i benefici ed i danni delle attivazioni a secco. 
(la domanda, volendo, può essere estesa anche al Kanthal) 

L'attivazione la puoi fare comunque come per il Kantahal , per togliere gli eventuali residui....:ok

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
16 minuti fa, luknet ha scritto:

L'attivazione la puoi fare comunque come per il Kantahal , per togliere gli eventuali residui....:ok

Ti ringrazio per la risposta! Quindi è falso il fatto che la coil in acciaio, ossidandosi e diventato bluastra, diventi parzialmente tossica? Mi sai dare ragguagli anche riguardo il Ni80? 

Considera che io utilizzo solo i W e non il TC

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Adesso, SalsaVida ha scritto:

Ti ringrazio per la risposta! Quindi è falso il fatto che la coil in acciaio, ossidandosi e diventato bluastra, diventi parzialmente tossica? Mi sai dare ragguagli anche riguardo il Ni80? 

Considera che io utilizzo solo i W e non il TC

Le attivazioni vanno fatte brevi e solo per togliere le impurità. Questo per quanto riguarda le spaced coil.. quindi con le spire distanziate. Ne caso di coil con spire unite serve anche per visualizzare hot spot.

Il Ni80 ha una resistività nel mezzo tra il Kantahal e l'Acciaio. Io personalmente non lo uso tantissimo, anche se lo possiedo, ma non perchè abbia qualcosa che non va.. anzi. Solo questione di abitudine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
9 minuti fa, SalsaVida ha scritto:

Ti ringrazio per la risposta! Quindi è falso il fatto che la coil in acciaio, ossidandosi e diventato bluastra, diventi parzialmente tossica? Mi sai dare ragguagli anche riguardo il Ni80? 

Considera che io utilizzo solo i W e non il TC

L'acciaio diventa grigio scuro e non è più lucido dopo l'attivazione a secco, quello che diventa bluastro è il NI 80. 

In realtà c'è un modo per evitare le attivazioni iniziali: devi bagnare uno scottex con alcool per uso alimentare (quello per fare le bevande alcoliche) , e pulire il filo accuratamente. Però un attivazione andrebbe sempre fatta per vedere se la coil parte bene dal centro.

 

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
4 minuti fa, FoxMulder82 ha scritto:

Però un attivazione andrebbe sempre fatta per vedere se la coil parte bene dal centro.

Quindi la fai comunque....:ghgh::ghgh::ghgh:....:ok

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
2 ore fa, FoxMulder82 ha scritto:

L'acciaio diventa grigio scuro e non è più lucido dopo l'attivazione a secco, quello che diventa bluastro è il NI 80. 

In realtà c'è un modo per evitare le attivazioni iniziali: devi bagnare uno scottex con alcool per uso alimentare (quello per fare le bevande alcoliche) , e pulire il filo accuratamente. Però un attivazione andrebbe sempre fatta per vedere se la coil parte bene dal centro.

 

Io ho il rocchetto della geekvape. Faccio le coil con il jig ma poi distanzio un po' le spire. In fase di attivazione però, causa hotspot importanti, la prima e l'ultima spira mi erano diventate blu.. ed inoltre il valore di resistenza la pico 25 non me lo leggeva correttamente (era come se il filo fosse da 0.30mm piuttosto che 0.32) e variava tra a caldo e a freddo di circa 0.15 ohm. Per questo mi sono trovato ad utilizzare solo il kanthal...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
2 ore fa, SalsaVida ha scritto:

Io ho il rocchetto della geekvape. Faccio le coil con il jig ma poi distanzio un po' le spire. In fase di attivazione però, causa hotspot importanti, la prima e l'ultima spira mi erano diventate blu.. ed inoltre il valore di resistenza la pico 25 non me lo leggeva correttamente (era come se il filo fosse da 0.30mm piuttosto che 0.32) e variava tra a caldo e a freddo di circa 0.15 ohm. Per questo mi sono trovato ad utilizzare solo il kanthal...

Se spazi le spire assicurati che nessuna spira si tocchi con un'altra, perché se fai la coil spaziata bene l'hotspot è fisicamente impossibile.

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Il 8/4/2018 alle 22:34 , FoxMulder82 ha scritto:

Se spazi le spire assicurati che nessuna spira si tocchi con un'altra, perché se fai la coil spaziata bene l'hotspot è fisicamente impossibile.

 

Le spire non toccano, forse parlo impropriamente di hotspot.. Ma si attivano prima le gambette e le prime spire e poi l'interno. 
Sta di fatto che Vi assicuro che diventano bluastre.. Solo dopo un po' di attivazioni e gioco di pinzetta riesco a farla accendere normalmente.. Cosa che con il Kanthal non mi è mai successa.. E motivo per cui dopo 1 ml butto la coil d'acciaio e rimetto il Kanthal.. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minuto fa, SalsaVida ha scritto:

Le spire non toccano, forse parlo impropriamente di hotspot.. Ma si attivano prima le gambette e le prime spire e poi l'interno. 
Sta di fatto che Vi assicuro che diventano bluastre.. Solo dopo un po' di attivazioni e gioco di pinzetta riesco a farla accendere normalmente.. Cosa che con il Kanthal non mi è mai successa.. E motivo per cui dopo 1 ml butto la coil d'acciaio e rimetto il Kanthal.. 

Vicino alle gambette devi farci toccare il cotone altrimenti succede questo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Adesso, FoxMulder82 ha scritto:

Vicino alle gambette devi farci toccare il cotone altrimenti succede questo 

Io parlo di quel che succede "a secco".. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
39 minuti fa, SalsaVida ha scritto:

Io parlo di quel che succede "a secco".. 

Ah... Guarda è troppo strana sta cosa a me non è mai successo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 2 Messaggi
    • 61 Visualizzazioni
    • 2 Messaggi
    • 40 Visualizzazioni
    • 30 Messaggi
    • 12980 Visualizzazioni
    • 10 Messaggi
    • 259 Visualizzazioni