SalsaVida

Rigenerazione acciaio 316l - attivazione a secco


39 messaggi in questa discussione

Grazie @Flavourless della risposta. :ok

Avere le dovute informazioni non può che farmi stare più attento a quello che faccio per tenere lontane da me le sigarette combuste. Inoltre, avendo convertito l'intera famiglia e parentela allo svapo ne sento la responsabilità. Sono anche consapevole che ci sia altro, più subdolo, che faccia male mille volte di più, esempio passare il pomeriggio nel traffico cittadino. Grazie ancora.

9 minuti fa, Rici ha scritto:

Passate i vostri fili con del alcool alimentare vi sono veramente dei residui sulla superficie esterna.


SmvaM46.jpg

Ulteriore ottimo consiglio @Rici , specie con il kanthal, ma sono solito farlo con tutti i fili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

sinceramente fili in acciaio non li ho mai attivati sempre e solo puliti con alcol...

ho sempre pensato,a questo punto sbagliando,che la coil "raffreddata" dal liquido non avrrbbe potuto raggiungere temperature tali da emanare gas tossici...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quando  io  facevo  odontotecnico  si  usava  e  si  usano  ancora  oggi  i  fili  per  ganci  per  le  protesi  mobili  che  milioni  di  persone  hanno  in  bocca  .il  materiale  è  acciaio  .non  aggiungo  altro  .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Esistono fili europei dove son stati fatti studi per la salute?

Mi linkeresti qualcosa? ad oggi pensavo non fosse stato pubblicato ancora nulla!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

13 minuti fa, Karonte ha scritto:

sinceramente fili in acciaio non li ho mai attivati sempre e solo puliti con alcol...

ho sempre pensato,a questo punto sbagliando,che la coil "raffreddata" dal liquido non avrrbbe potuto raggiungere temperature tali da emanare gas tossici...

La cosa che ho notato, dopo aver pulito con alcol alimentare e filo praticamente asciutto, è che i vapori/fumi escono ben prima che la coil divenga incandescente. :hum:

Quindi ci sta il discorso fatto da @Flavourless

Ciò implica che anche a temperature, che non so stimare, ci sia il rilascio di tali sostanze?

49 minuti fa, Flavourless ha scritto:

È sempre bene attivare, proprio per evitare che tali fumi vengano prodotti poco a poco durante la sessione di svapo. Non so rispondere riguardo le coil perfette, so solo che sono prodotti cinesi e facendo di tutta l'erba un fascio sono sempre prodotti che di test per la salute ne hanno passati ben pochi.

Modificato da Marc3D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve a tutti... ho sempre rigenerato la coil con una semplice punta,e quando andavo a montarla e fare l attivazione si accendeva perfettamente con pochi hotspot,grattavo e via...

da quando invece rigenero con il kit della coil master con quelle punte che fanno giri in modo molto semplice,mi si accendono anche a me sempre prima le gambette laterali della coil,per poi sistemarla con la pinza di ceramica,anch essa gratto e così via... il problema è che poi quando vado a svapare sento sapore di bruciato e devo rifare tutto!!! Vi allego la foto della coil che ho preso da un video per farvi capire meglio...

Ora non capisco quale sia il problema,perchè con una semplice punta va tutto bene,mentre se utilizzo quel kit della coil master mi succede sto fatto?!

😤

3F9F8185-816B-4D24-86F5-4556CA95A279.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@flavourless 

Se posso fare una domanda da profano io mi sono organizzato per pulire i filicon l'alcol alimentare e il cotone farmaceutico, tale procedura può andare bene o cmq è necesaria l attivazione della coil sia per l SS che per il ni80 e ka? Grazie e scusate ma è una questione molto interessante. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@devilkazuya89

è consuetudine un breve messaggio di presentazione prima di postare il primo messaggio.

Daresti così gentile da farci sapere qualcosa in più su di te?

Ho il kit coil master ma uso solo le punte senza mai aver avuto un problema così evidente di hot legs!

Non saprei... la cosa non la risolvi nemmeno con la preattivazione altrimenti non avresti quei saporacci!

Lo fa anche solo usando le punte del kit?

Non ricordo nemmeno come si usa... trovo più pratico girarle a mano le coil: potrebbe darsi che il wire presenti pieghette in corrispondenza delle leg formando hs?

Ad ogni modo se hai saporacci credo tu non abbia risolto del tutto gli hot spot. Coprire le gambette con il cotone potrebbe aiutare.... ma del perché tu abbia quel problema usando il coil master non ho la più pallida idea.

@Sidvicius

per molti anni ho evitato le preattivazioni prima di cotonare... lavando il wire e cotonando.

Uso in prevalenza inox e sto riprendendo l’abitudine a riattivarle (anche perché uso sempre più spesso microcoil).

Qualche leggerissimo hs lo riscontro quasi sempre quindi direi che possa valer la pena farlo... a bassi wattaggi e con piccole e brevi attivazioni ripetute senza portar la coil a luce bianca... solitamente lascio il fire non appena il wire arrossisce! È timido!!!!

Con il ni80, se non fosse necessario, eviterei!

Con il ka1 come per l’inox

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ok grazie @Nicolasan io facendo solo spaced non ho mai sentito l'esigenza di fare l attivazione più che altro per non voler usurare il filo cmq lo tengo in considerazione grazie 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
22 minuti fa, Nicolasan ha scritto:

@devilkazuya89

è consuetudine un breve messaggio di presentazione prima di postare il primo messaggio.

Daresti così gentile da farci sapere qualcosa in più su di te?

Ho il kit coil master ma uso solo le punte senza mai aver avuto un problema così evidente di hot legs!

Non saprei... la cosa non la risolvi nemmeno con la preattivazione altrimenti non avresti quei saporacci!

Lo fa anche solo usando le punte del kit?

Non ricordo nemmeno come si usa... trovo più pratico girarle a mano le coil: potrebbe darsi che il wire presenti pieghette in corrispondenza delle leg formando hs?

Ad ogni modo se hai saporacci credo tu non abbia risolto del tutto gli hot spot. Coprire le gambette con il cotone potrebbe aiutare.... ma del perché tu abbia quel problema usando il coil master non ho la più pallida idea.

@Sidvicius

per molti anni ho evitato le preattivazioni prima di cotonare... lavando il wire e cotonando.

Uso in prevalenza inox e sto riprendendo l’abitudine a riattivarle (anche perché uso sempre più spesso microcoil).

Qualche leggerissimo hs lo riscontro quasi sempre quindi direi che possa valer la pena farlo... a bassi wattaggi e con piccole e brevi attivazioni ripetute senza portar la coil a luce bianca... solitamente lascio il fire non appena il wire arrossisce! È timido!!!!

Con il ni80, se non fosse necessario, eviterei!

Con il ka1 come per l’inox

 

 

Mi sono presentato poco fa :)

ti ringrazio della risposta,ma non saprei proprio che fare!

usando solo le punte no,è tutto perfetto!

mentre se vado ad usare quell attrezzo per girare la coil dove va inserito un pezzo di filo,quando vado a rodare mi fa così, e devo buttare la coil perchè successivamente ho sapore di bruciato!

le leg le metto sempre sotto il cotone...

le brevi attivazioni le ho provate su varie box semi-meccaniche (pico,wismec e anche sul kit) ma fa uguale

:umpf

Strano... vorrà dire che faró solo sulle punte!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

i fili sporchi son quelli di Zivipf. Non capisco perché arrivino così sporchi, ma basta cambiare fornitore e non ci sarà più bisogno di pulire con un panno i fili prima di utilizzarli e quando si farà il dryburn non si sentirà quella puzza di olio bruciato tipico dei fili venduti da Zivipf.

Sia l'acciaio che il nichrome80 (o 90 etc) cambiano colore quando li riscaldi, ma cambiano colore pure quando ci svapi... è normale. Attivare la coil serve per verificare la bontà della rigenerazione, una o due attivazioni veloci bastano ed avanzano, non minuti e minuti di attivazione che non serve a nulla...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

@devilkazuya89 può dipendere dal fatto che quando avvolgi, alcune spire sono più o meno distanziate e non fanno bene contatto, specialmente le prima visto che inserendo il filo nel buco non rimane perpendicolare con la punta.

Se usi l'attrezzo al completo una volta fatta la coil sfilala per poi inserirla ancora comprimendo le spire, se invece fai coil distanziate avvolgi due spire in più di quelle volute, poi la tiri per distanziare le spire la sfili togli le due spire tirandole con una pinza e comprimendola gli dai la giusta dimensione.

Dopo qualche prova riesci ad ottenere una coil degna di questo nome.

Ops completamente OT, scusate

Modificato da NaSaN

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusate il ritardo, ma ho ritenuto di essere stato esaustivo con le ultime risposte che ho dato.

Pulire il filo con l'alcool non ha senso, mettere le coil a lavare nella vasca ultrasuoni non ha senso, questo perché nell'attivazione raggiungiamo temperature tali da sterilizzarlo, e non ho mai sentito parlare di batteri estremofili a cui piace legarsi ai metalli.

Che poi arrivi "sporco", è buon senso comprare fili da aziende siderurgiche NON cinesi e il problema è risolto.

Tornando al mio prodotto volevo aggiornarvi che ho allargato la gamma, e sono in corso molte collaborazioni con diversi Youtubers da me molto stimati, quali Sacha il Bove e Vapersduck.

Quindi ne approfitto per dirvi di guardare i loro prossimi video per saperne di più! 

Già Sacha nella sua ultima vapemail unboxing, al minuto 34 se non erro, inizia a parlare e spiegare il mio prodotto..........BUONA VISIONE RAGAZZI!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Il 22/7/2018 alle 07:56 , Flavourless ha scritto:

Il blu, l'oro, il viola e il giallo che si vedono durante l'attivazione sono rispettivamente il Nikel, Niobio, Tantalio e Cromo, che raggiunto un punto di stallo "vengono a galla" per un breve momento, se si procede con l'attivazione vedrete l'esalazione da parte dell'acciaio di gas molto molto molto fastidiosi. Infine il filo si andrà a ricoprire di uno strato di carbonio superato il punto critico, diventando grigio scuro, è proprio questo che rende l'acciaio totalmente sicuro. QUINDI L'ACCIAIO VA ATTIVATO. In molti casi in laboratorio lo passiamo direttamente sul Bunsen. Se a te sta a cuore la tua salute vai a vedere un post che ho scritto qui sul forum, ho ideato un filo sterile al 100%. Purtroppo la gente è bigotta e dice "chissene frega del filo" ma non sanno che tutto questo è peggio dell'amianto. Spero di averti aiutato.

sono tutto orecchie.....se quando hai tempo riusciresti a spiegarmi...l'esatta procedura mercii

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 6 Messaggi
    • 152 Visualizzazioni
    • 12 Messaggi
    • 1116 Visualizzazioni
    • 3 Messaggi
    • 183 Visualizzazioni
    • 3 Messaggi
    • 200 Visualizzazioni