SalsaVida

Utente
  • Numero contenuti

    57
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

5 Positiva

Su SalsaVida

  • Compleanno 13/11/1986

Informazioni su di te

  1. Cambio colore liquido inspiegabile

    Ma non si può degradare il cotone dopo 3ml di un sintetico trasparente.. infatti se guardi la foto del cotone direi che è perfetto
  2. Cambio colore liquido inspiegabile

    Si, ma perchè? E come evitarlo?
  3. Cambio colore liquido inspiegabile

    La base è del Bar dello Svapo.. Ho comprato 1 L e sono quasi alla fine.. L'ho utilizzata per tantissimi liquidi e mai avuti problemi.. Nic 0. Ora posto l'immagine del Liquido dalla boccetta..
  4. Cambio colore liquido inspiegabile

    Carissimi.. sto utilizzando l'innokin ares con il deep-t di supreme.. Mi sapete spiegare perché il liquido che è quasi trasparente diventa di questo colorito dopo 3ml? Mi era capitato con la prima rigenerazione.. Coil in dotazione, 7 spire di 26Gauge su punta da 3, Kanthal A1 - 0.95ohm circa. Ora ho fatto acciaio 28Gauge, 7 spire su punta da 2,75 - 0,73ohm - 18W.. Non è cambiato nulla!
  5. Confusione generale

    Se ti posso dire la mia, non per smentire gli altri, farei tutt'altra scelta. I fallimenti sono il primo motivo di abbandono dello svapo. Se non avessi avuto un amico che mi insegnasse materialmente a rigenerare non ne sarei mai venuto a capo. Poi, ho studiato grazie a forum tutorial ecc... Nella tua situazione non prenderei in considerazione il bf perché è la più complicata delle situazioni e non aggiunge davvero niente allo svapo se non con gli organici.. che per uno alle prime rigenerazioni sono da escludere categoricamente richiedendo un cambio di coil e cotone ogni 4/5ml. Prendi una bella billet box a testine per il tiro di guancia o un nautilus 2. Prendi la Pico S in kit con Ello Vate/Duro per il tiro di polmone. Goditi lo svapo Svariando alla ricerca degli aromi. Solo quando sarai pronto ed appagato, avendo la sicurezza di avere box ed atom dove riparati, ricompra il Siren per iniziare a provare a rigenerare. Se sbaglierai, avrai il tuo nautilus (o billet) a consolarti. Per qualunque altra info chiedi pure.
  6. Prima sigaretta a polmone

    Ciao! Di solito a Polmone si usa la metà della nic che usi di guancia.. ma io non supererei un massimo di 3. Per quanto riguarda il liquido mi orienterei su basi 70Vg\30Pg sia per la densità del vapore che per non far perdere l'atom. Liquidi da polmone di solito sono i cremosi ed i fruttati, eviterei i tabaccosi che per il mio gusto si prestano molto meglio al tiro di guancia.
  7. Prima esperienza TC - 316l ud

    Buonasera a tutti, Vorrei iniziare ad utilizzare il TC, dopo un anno di svapo in VW. Attualmente ho la Pico 25 (su cui ho appena installato Artic Fox) ed una Pico S su cui ho rispettivamente un Siren V2 ed un Ammit dual coil. Ho letto che il circuito delle pico risulta comunque accettabile come precisione (ma tanti lo consigliano "per iniziare"), ora devo capire.. Io fin ora ho capito: ✓Lettura a freddo della coil (inizierò con l'acciaio ud o geekvape 28 o 26Awg) ✓Temperatura massima 230°C (così ho margine dai 290°C che sono quelli da cui si sviluppano acroleina, formaldeide ecc) e a cui non si brucia il cotone (240°C se non ho capito male). ✓Spunto in W come da steam engine con HF 200/230 mW/mm2 per un massimo di 250. ✓Preghi che funzioni 🤣 Ciò che mi manca (che sia Arctic Fox o firmware stock): ✓Resistenza interna della box: come si calcola? È fondamentale ai fini del corretto funzionamento del TC? ✓TCR/TFR - Come li trovo con precisione per i fili Ud/GeekVape? Posso fare l'upload tramite software su quello stock? ✓Guida all'utilizzo di Arctic Fox (vale la pena metterlo anche sulla Pico S?) ✓Valore Tc Precision.. a partire da quanto considerarlo affidabile? ✓Sulle altre cose che mi mancano, aiutatemi please Ho fatto la seguente attualmente concentrandomi sul single coil del mio Siren V2. Ho scelto l'acciaio 28AWG di UD, essendo che, mal che vada sbagli qualcosa, si comporterebbe come in VW. Appena avrò preso un po' di confidenza con il TC proverò il NiFe48. Ho fatto fare la lettura a freddo della coil ieri, 7 spire su punta da 2,5... me la leggeva 0,73 (e l'ho bloccata su Arctic Fox). Ho caricato il profilo TFR del 316L scaricato da steam engine, spunto 17W (circa 210 mW\mm2) e limite di temperatura a 210°C. Risultato.. Il TC non tagliava erogazione perchè leggeva non più di 200°C. Stamattina smonto l'atom, stringo i grani delle viti, sistemo la coil con le pinzette senza togliere il cotone, lettura a freddo 0,703. Blocco di nuovo su Arctic Fox. Stavolta il TC smorza velocemente l'erogazione da 17W a 8W circa.. Ma lo sento "freddo" il vapore.. Oltre che, ho la sensazione che per rigenerare così ho bisogno del mio pc.. Perchè senza Arctic Fox e box collegata al Pc mi risulterebbe impossibile..
  8. Digiflavor siren v2 22/24mm

    Vorrei giusto una spiegazione del perché una discussione molto complessa, seguita e commentata solo perché comprendesse il Siren sia stata chiusa.. e mi ritrovo qui in mezzo a centinaia di commenti su cose che nulla c'entrano con l'argomento della mia discussione... La lettura di un forum va indicizzata e semplificata, non va resa la vita impossibile agli utenti.. non si tratta di regole, ma di BUON SENSO! Evidentemente dovrò andare altrove... Non mi diventa proprio nero, se non dopo tempo.. ma con il first pick diventa comunque marrone all'interno della coil dopo 2/3 ml.. ed ho provato con varie quantità di cotone.. se è poco te ne accorgi subito perché si sovralimenta e scoppietta di brutto.. E poi, se passa senza storcere la coil ma facendo comunque della "resistenza", dovrebbe essere quello giusto no? Ma mi succede sia con il kanthal che con l'acciaio.. In tutte queste risposte, comunque utili, si è persa del tutto la mia domanda originaria ovviamente: Poiché con l'acciaio cambia la resistenza al variare del calore (anche se blocchi la lettura), cambia l'erogazione dei Volt a parità di Watt. Come ci si deve regolare in VW se non si utilizza il TC? Entro che valore di HeatFlux stare su questo atom? Come calcolarlo data la considerazione di cui sopra? Considerazioni legate a non emettere sostanze nocive..
  9. Digiflavor siren v2 22/24mm

    Dato che la tua risposta è stata estremamente dettagliata ti chiedo... Alla domanda iniziale sull'utilizzo dell'acciaio rispetto al kanthal, che mi dici? Cioè, al variare del valore della resistenza, variano i V che eroga la box.. Come ci si regola? E poi.. ho capito che la linea di confine sono i 300 di heat flux.. che sia di guancia che di polmone dovrebbero preservare dallo sviluppo di sostanze nocive, mi sbaglio? Ultima ma non ultima.. nonostante un settaggio penso oculato, il cotone di scurisce sempre in centro dopo pochi ml e con liquidi sintetici.. è il normale deposito di incrostazione o è il cotone che si rovina e quindi è comunque dannoso? Come rigenereresti il Siren v2?
  10. Digiflavor siren v2 22/24mm

    E sull'acciaio? Non c'è qualche tabella dove si possono trovare le temperature di esercizio per ogni filo e i relativi heat flux così da non raggiungere i limiti?
  11. Digiflavor siren v2 22/24mm

    200 a mio parere sono davvero pochi per un tiro caldo come va sui tabaccosi.. Tant'è ad esempio che nello speed (che ha pure una campana piccola) utilizzato in meccanico, la coil classica sono 6 spire su punta da 2 di kanthal 28 gauge.. che portano la coil a lavorare intorno i 300 mW\mm2. Io, nel dubbio, imposto i W in modo che si aggirino sui 250. Ma bisognerebbe essere astrofisici penso per conoscere con precisione il flusso d'aria di ogni atom.. A me quello che "preoccupa" non sono le distorsioni dell'aroma per le quali basta il gusto personale.. Ma lo stress di filo e cotone con eventuale rilascio di sostanze nocive.. Per questo mi sto sbattendo nel cercare di capire come vada gestito..
  12. Digiflavor siren v2 22/24mm

    Che la coil si possa deformare è un conto.. ma io kanthal non cambia resistività.. dimostrazione ne è che non può essere usato in TC, proprio perché il controllo temperatura si basa sul cambio di resistività.. mentre l'acciaio si..
  13. Digiflavor siren v2 22/24mm

    Facendo un minimo di dry burn, a bassissimo vattaggio, gli oli di lavorazione evaporano.. certo, si può fare di meglio rispetto ad UD e non lo metto in dubbio... Per il momento la resistenza di 0.70 è in linea con il calcolatore che mi dice 0.69. Il fatto sta tra resistenza a freddo ed a caldo.. che fa cambiare i V pure sulla pico 25 che per sua natura ha la resistenza bloccata.. ed il rapporto di tutto questo con l'heat flux.. I negozi in città quando parlo di heat flux e calcolatori mi guardano come un alieno..
  14. Digiflavor siren v2 22/24mm

    Ogni dritta è ben accetta e sperimenterò quanto più posso.. Ma aspetto sempre di capire bene il rapporto tra, volt watt ed Heat Flux (W\mm2) che pare essere quello più importante... Ok che abbiamo migliorato infinitamente rispendo a carta ed accendino ma... una volta che siamo in salute facciamolo bene xD
  15. Digiflavor siren v2 22/24mm

    Ma in realtà, come resa aromatica anche per me cambia davvero poco.. Però che l'acciaio sia un materiale più "pulito" è vero.. E poi.. Voglio imparare a prescindere come utilizzare il tutto..