Nicolasan

Utente
  • Numero contenuti

    866
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

597 Molto buona

3 Seguaci

Su Nicolasan

  • Compleanno 24/03/2014

Visite recenti

3.364 visite nel profilo
  1. @FnZ da quando arrivata è la box che sto usando di più. Prima con il Recurve in single coil complex sui 60 watt, ora con l’orage dual awg24 ad 80 watt. Ottima gestione della cella, eroga bene, weak battery abbastanza tardivo, quasi assente con le celle migliori, buono il feeling con la boccetta e comodissima da usare! Se avessero messo tasti e display da un solo lato (quello del fire) ed avessero ridotto un po’ il peso di un centinaio di grammi (magari con uno chassis combinando alla struttura metallica del materiale più leggero) eravamo dinanzi ad un gioiellino per vaporizzare nel range 40-80 watt! Non ho ancora giocato con il software. Mi ha fatto passare la voglia di aspettare una dna250c squonkabile e di una mech squonkabile che supporti le 21700. Bisogna verificare che il sistema di squonking nel tempo non faccia trafilare nulla (ma sembra proprio di no!). Curioso anche io di leggere le impressioni di @Xanny
  2. Quoto ogni parola di @seven... in caso di prodotti non conformi... 3F non esita a rimuoverli! Nel settore dove ho operato io, alcuni colossi hanno iniziato produzione alternativa in Cina per far fronte alla grossa domanda di parti per i beni prodotti per il mercato locale. I casini succedono quando quel prodotto finisce per essere exporrato: tanto finito quanto come parte di ricambio! Ti ritrovi il pezzo Y prodotto su commissione (e con gli stessi standard, macchinari e materiali del Made in EU) e tanto di licenza che va bene sino a quando viene usato per la produzione e vendita in Cina, mentre dà fastidio se viene fatta circolare in EXP (non era prevista la cosa... ma qualche importatore ha approfittato e colto la possibilità di far concorrenza al produttore stesso con un -30% sul prezzo di listino). Ed allora ecco che saltano fuori storie e storielle: Gino produce con standard diversi per il mercato Jap rispetto a quello europeo per far fronte alle differenze climatiche (anche se in EU quello stesso prodotto puó finire nel sud della Spagna o in Svezia!)... non comprare il prodotto importato dall’Asia perché in EU fa schifo! E non parlo di rebranded... ovvero lo stesso prodotto uscito dalla stessa fabbrica con nomi differenti: panatinax, rogert, hypert, liederman sono lo stesso identico prodotto commissionato da differenti distributori con il proprio marchio! A naso credo che ci sia qualcosa che è andato storto tra distributore (528) e produttore cinese: magari anche un semplice accordo che il produttore potesse utilizzare il brand ed il marchio per il mercato cinese: ed ecco spuntare il goon authentic su 3F! Se loro scrivono autentico ho ragione di credere che possano dimostrare la cosa! E potrebbe uscir fuori che lo sia solo per la Cina o dove 528 non distribuisce direttamente il proprio prodotto!!! Errori di valutazione in fase di stesura di accordi... o cavilli da risolvere legalmente... con i tempi lunghi propri delle beghe legali. Le mie son solo supposizioni ma ho la certezza che non ho mai comprato un atom (originale o clone) in cui ci siano certificati riguardo la provenienza e la composizione dei materiali usati. Poi rifletto sul fatto che addirittura i wire che mandiamo in escandescenza siano (in alcuni casi) degli stessi materiali e... anche qui... non ho mai visto certificazioni! Tutto si basa sulla fiducia... e magari potrebbe venir fuori che l’SS316L usato per un clone sia più puro di quello dell’atom greco da 200 euro... solo perché il modder si è fidato del suo fornitore che gli ha rifilato dell’acciaio scadente spacciandolo per il top! Ottone e rame comunque li eviterei! Avete mai provato a fumare una paglia dopo aver lucidato senza guanti e mascherina oggetti di rame straossidati? E mi preoccuperei molto di più dei wire utilizzati per le nostre res e dei liquidi che vaporizziamo.
  3. Eleaf pico squeeze 2

    Ch1 30t cut off 3.02 (weak battery non molto marcato ultimi 10-15 tiri Ch2 vapcell purple 21700 24A 3750 mAh cut off 3.12 (weak battery senza avvertirlo più di tanto) ch3-ch4 cut if 3.16 e weak battery molto evidente con forte calo quando sopraggiunto! Età celle visto che hanno 50-60 cicli di ricarica alle spalle? @FnZ come vedi, nella pratica, una 30t sfrutta 800 mAh circa in più rispetto alle vtc5a... e quando erano più ‘giovani’ gli mAh caricati son sempre stati simili!
  4. Eleaf pico squeeze 2

    ecco i risultati degli mAh caricati dal dragon da 4 celle usate sino al cut off su squeeze 2 (week battery incluso:
  5. Novecento by vaping gentleman club

    Dubito anche io per lo stand Ma era un dettaglio che mi piace piú dell’atom!!!! 😍
  6. Novecento by vaping gentleman club

    Lo stand in legno per deck e 3 campane è incluso? Ecco... questo un dettaglio che mi potrebbe far cambiare idea!
  7. Bottom feeder for dummies

    Ho un paio di box dove ho speso cifre analoghe (ma sono circuitate)... lo rifarei? Fino a quando mi viene voglia di usarle, direi di si.... peró è anche vero che so già di volerne provare altre! In linea di massima, oggi, credo che non spenderei più di 300 euro per una box... ma so che potrei perder la testa se compro d’istinto! Pensandoci su... finirei per lasciar perdere! Non contesto il prezzo della no name... non mi fa impazzire esteticamente! Ma riconosco ed apprezzo la voglia di creare qualcosa di nuovo/diverso... e la cosa comporta anche diversi rischi!!!
  8. Dvarw RTA mtl by khw mod

    Peter è persona molto gentile e disponibile... mi ha sempre risposto immediatamente se online (messanger). Es ho spesso scambiato quattro chiacchiere sul vaping in generale discutendo di fili, liquidi, set up... anche di atom non suoi! Per lavoro ho utilizzato per almeno 2 anni GLS con spedizioni internazionali e spesso il tracking non era aggiornato a tempo di record. Mai avuto problemi... una volta aveva dimenticato di inviarmi una 20700 inclusa con una box ed è lui che mi ha contattato ancora prima che ricevessi il pacco inviandomi il tracking della spedizione a suo carico per la cella (sanyo 20700A). L’ultimo ordine risale ad agosto 2017 quando le vendite erano certamente più contenute ed il marchio lo conoscevano in pochi. Mi dispiace per l’inconveniente... son quasi sicuro che dipenda da GLS e non direttamente da KHW mods: provato a Tracciare il pacco anche da GLS Ungheria?
  9. Non lo ho ma credo che prenderó sia il grande, sia il piccolo... semplicemente perché rappresentano qualcosa di diverso da ció che ho già: sul discorso originale/clone non ho dubbi: si trova facile, prezzo non da gioiellerie e soprattutto niente roba esclusiva a tiratura limitata vendita via FB, liste, random, Google doc, quick strike ecc.. ecc..! Altro aspetto che mi fa preferire virare sull’originale è che, essendo un sistema diversi dal solito, credo di risolvere più facilmente eventuali problemi legati alla mia inesperienza con sistemi simili.
  10. Attento che con l’altra che hai in viaggio, se cade l’atom te lo sfonda!!!! E.... attento ai piedi!!! Scherzi a parte... la tanto bistrattata pico sembra non perdi la minima goccia! E se dovesse cadere... temerei più per la superficie dove andrà ad impattare!
  11. Parallel in single coil

    @johnnymax il vecchio dna75 l’ho mandato in crisi con molto meno. Con il 75c mi sembra vada meglio al max della potenza ma in generale per più di 50 watt mi sto orientando su mech/semi meccaniche o circuitate con almeno una 2*700 o dna250. Forse con una vt5a nuova e test di scarica dedicato la situazione migliorerebbe drasticamente ma... mi rifiuto a fare quel test! Riguardo alla squeeze... e se questo limitatore a 50w non fosse mai esistito? Mai fatto misurazioni ma... tra una luxotic ed una squeeze non noto particolari differenze di erogazione... uso di più la seconda perché mi piace di più e non ho mai trovato il giusto confort con la pico per dimensioni e squonking... per certi versi mi trovo molto meglio con la 2!
  12. Parallel in single coil

    Questi non sono 75 watt e non era fredda scommetto che su dna a 75 watt hai una attivazione molto più lenta... senza pensare al weak battery/check battery in agguato! Tra twisted e parallel, la differenza principale, oltre alla maggiore superficie di contatto in favore della seconda, bisogna considerare la capacità di trattenere liquido della prima. Caratteristica che ha in comune con le complex... Sempre stato molto scettico su queste ultime ma... mi sto ricredendo! scegliendole con criterio, cotonando bene... con determinati atom surclassano le parallel... oltre ad essere molto più resistenti alle incrostazioni. Del resto alle parallel (che posson essere una parte di una complex) manca la capacità di trattenere liquido e, conseguentemente di vaporizzarne di più a parità di geometria della coil. Ovvio che bisogna andare di preheat con le circuitate e spingerle un po’ di più in mech (magari un minimo di preattivazione la facciamo noi). Il resto è un mix tra caratteristiche dell’atom, nostre abitudini r dispositivi in uso... Detto questo W le semplici dual
  13. Parallel in single coil

    Più che altro sono i 75 watt il problema... Io quella tripla la manderei ad 85/90 watt con preriscaldamento a 120 watt! o in mech con 30t
  14. Parallel in single coil

    E perché mai sarebbero inutili? Perdono certamente il confronto con le dual per ovvi motivi ma... hai il doppio della superficie di vaporizzazione rispetto ad una single coil a filo singolo (triplo in caso di tre fili, quadruplo con 4 ecc ecc). Prova, prova... e non disdegnare fili sottili e 3-4 fili...
  15. Novecento by vaping gentleman club

    @slide pur non avendo visto il deck... non credo che l’atom vada male... e che offra anche una ottima versatilità con una gamma piuttosto ampia di liquidi e con contrasto del tiro discretamente personalizzabili (per un atom da guancia puro). Ma avrá quel tocco di genio, quella peculiarità da renderlo unico nel suo genere? Quella sensazione di aver le papille investite da sensazioni nuove e diverse? Penso di no (con molta immaginazione, ovvio, il deck non l’ho visto) e che con la campana A mi ricorderá l’atom x, con la B l’atom y ecc.. ecc... Nin mi piace lasciare gli atom nei cassetti (ma quando diventano tanti è inevitabile) e, ad esempio, non prendo l’haku venna perché potrebbe portarmi portare a cassettare l’ottimo Haku phenomen! Praticamente tendo a scartare atom che non migliorino sensibilmente l’esperienza raggiunta con quelli che ho già... proprio perché vorrei continuare ad usarli tutti!