Rici

Utente Gold
  • Numero contenuti

    8.375
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

7.388 Ottima

Su Rici

Visite recenti

27.822 visite nel profilo
  1. Jac vapour series b dna 75

    Madonna 😲, bella, affusolata, elegante, la scimmia qui si agita e parecchio.
  2. Digiflavor siren v2 22/24mm

    @manuelino83 probabile sovralimentazione della coil, forse hai messo troppo poco cotone o lo stesso cotone non è ben a contatto con tutte le spire della resistenza. Quando si ripresenta il problema, sviti il deck dal tank e gli fai un paio di foto, possibilmente non sfocate e che si vedano bene i dettagli.
  3. The skyline RTA by esg

    metti 2 fili dello stesso diametro uno affianco all'altro e li avvolgi sul tondino, è come una doppia coil monoposto, poi di fili ne puoi mettere 3 o 4 a seconda di quello che vuoi ottenere
  4. Dna q&a 2.0 (75c 250c)

    Magari fai qualche build in più, uguale intendo, spesso si devono correggere di poco i parametri dati per banalità, da come sono serrati i fili, contatto fra i pin più o meno sporchi, trasporto del liquido. Potresti fare anche un test sul cotone asciutto per vedere a quanti gradi annerisce giusto per vedere se tutto funziona a dovere, poi non so se la resistenza interna della box l'hai tarata. L'importante poi che non è che tu tenga 1 watt in più o 10 gradi in più ma che tu riesca a svapare senza essere disturbato troppo dal taglio di erogazione altrimenti perdi anche il piacere di utilizzarlo. Dacci dentro che poi sarò io a chiederti qualche build .
  5. The skyline RTA by esg

    @mrStones strano perché anche con una coil non ottimizzata l'aroma te lo fa sentire questo atom, ovvio non devi aspettarti che assomigli a un expromizer o a un siren come tipo di vapore e anche come tiro che resta cmq un mtl che strizza l'occhio al flavour, oppure come preferite un flavour che strizza l'occhio all'mtl. Cmq con l'airdisk da 3 fori piccoli e un semplice 0.32 in ka1 che sicuramente avrai, fai una parallela di sole 4 spire su punta da 2,5mm, avrai circa una coil sui 0.40ohm e la spingi solo a 16-19 watt. Se poi hai fili in ka1 o ni80 sotto lo 0.32mm, magari 0.25 o 0.20 ancora meglio. Se riesci a fare 10 tank senza rompere un vetro ti diamo pure un premio.
  6. Un saluto a tutti

    Benvenuto @manuelino83 ....................sul cestino devo stare
  7. By ka v7

    C'é scritto che quasi tutti usiamo gli airpipe da 1.2 e 1.4 per avere un tiro più chiuso e ne elogiano l'aroma. Puoi sempre acquistare separatamente un airpipe da 1.4 su vbar e metterlo sul clone, se ti convince ti prendi l'originale.
  8. By ka v7

    Vado un pò controcorrente, per me il k7 è attualmente il miglior atom da tabacchi che ho provato e tra cloni e originali ne ho provati abbastanza direi, come carica aromatica e saper cogliere e restituire le varie sfumature è veramente ottimo, se dovesse rimarne solo uno meglio lui che altri. Qui si è parlato di contrasto si contrasto no, arioso si, arioso no, direi che con gli airpipe e afc esterno può accontentare la stragrande maggioranza degli utilizzatori. Tuttavia già molti post fa accennai a quel passo in più che gli manca sul suo tiro, il contrasto non è tutto, non so se voi percepite durante lo svapo che ci deve assere una certa fluidità e calibrazione su un tiro, magari è utile chiedersi perché il siren v2 abbia un tiro molto buono pur avendo tre fori sotto la coil e quindi non ha bisogno di airpipe, o per chi avesse la fortuna di provare lo ION, tutto sembri più equilibrato, e l'expromizer 2.1 ? anche quello senza pipe eppure efficiente nel tiro, per chi lo vuole duro o un pò più arioso. Il tiro parte da sotto ed è da sotto il foro della coil che il progetto deve essere azzeccato, nelle dimensioni della camera afc, nel percorso che deve fare l'aria e nella grandezza dei fori sulla ghiera esterna, li forse gli manca qualcosina, l'atom perfetto non esiste.
  9. Ataman v2 clone

    29ga da zivipf oppure da emporiopan non conosco il Giant M5 ma valutando le opinioni altrui direi che la restituzione aromatica e il tipo di vapore siano ben differenti e che tu non corra il rischio d'avere un doppione, sui chiari a me non è piaciuto particolarmente ma a te chissà 🙂
  10. Ataman v2 clone

    secondo me i fire cured tipo il kentucky ad esempio, sui blend scuri va pure bene ma secondo me non coglie tutte le sfumature di una mixtura, sui chiari Nì meglio o peggio, basta che non ti metti a fare coil con uno 0.40.....................fai conto di utilizzare la punta da 2mm, al massimo direi da 2.25, ma la 2 va bene, i diametri dei fili da 0.28-0.30-0.32mm , 5 o 6 avvolgimenti, coil attorno ad 1ohm fatte in ka1 o ni80, sul ni80 non andrei oltre lo 0.28mm come diametro, poi chiaro che lo 0.32mm in ka1 lo trovi un pò dappertutto mentre le altre misure le tengono solo negozi specializzati.
  11. Spica pro mtl RTA

    Io sinceramente non ho avuto nessun problema con il vetro del clone, i due oring che lo tengono in sede quelli si che non sono perfetti, nulla di grave che non si possa risolvere con una adeguata lubrificazione e con una eventuale sostituzione qualora non rimanessero più in sede. Pure io sono convinto che l'acquisto dell'originale non possa stravolgere le impressioni avute con il clone, e lo dico non in base a un confronto oggettivo tra clone e originale che non posso fare visto che non possiedo quest'ultimo ma su basi di prove fatte in questi mesi in cui ho potuto provarlo e dedurne alcune cose, se non hai l'originale non ti resta che far prove sul clone e trarre delle conclusioni in base ai risultati ottenuti, insomma sapete già che ci smanetto su parecchio. Come ho già scritto nei post precedenti il suo tallone d'Achille è il pin a foglie che ha il solo pregio d'essere un buon sistema anti perdite, e aggiungo anche e purtroppo un deck piccolo, difficile da buildare, se non erro è un 14mm, avrebbe meritato almeno 16mm, snervante fare coil così contenute su un tank, peggio che buildare un 14mm in bf. Comunque il succo della questione è che l'ho provato, senza pin a foglie, quindi un bel foro largo sotto la coil da circa 2,4/2,5mm, con pin a foglie, senza pin a foglie e con riduttore di Morici da 1.2, con riduzione fatta da microcoil in modo da ottenere un foro da 1.8mm e con riduzione sempre ottenuta tramite microcoil con foro da 1,5mm, quest'ultima con foro da 1.5mm è quella che sto utilizzando e quella che al 99% rimarrà sull'atom. Provando l'atom in queste sue molteplici variabili sul flusso d'aria sotto la coil mi sono accorto di una cosa che per me è ben chiara, l'atom con un foro da 1.5mm ha il pregio d'avere un flusso più efficiente che si traduce in longevità della coil, praticamente annerisce più tardi e l'aroma nel tempo rimane più pulito, tuttavia e questo è il punto importante, l'atom ha come un suo marchio di fabbrica che lo cambi veramente di poco, con qualsiasi pin tu metta, insomma lavorando sotto la coil ottieni dei benefici ma mantiene il suo DNA che a questo punto deduco che sia dato dalla forma della campana e dalle dimensioni dl deck. Ora speriamo che la campana del clone e dell'originale siano 1:1 altrimenti le mie sono considerazioni al vento 😂 Cmq è un atom che lavora per sottrazione su qualsiasi nota caratterizzante che abbia il liquido, che si tratti ad esempio del Sinfonia di Officine svapo (liquido che ho su in questo momento) l'arancia è poco percettibile, stessa cosa se provo con un Oriental, la speziatura viene ridotta di molto, idem con Basma, nota erbacea dimezzata e via dicendo, saranno una ventina i liquidi che sono passati su questo atom e il comportamento è sempre quello, la note che caratterizzano il liquido sono stroncate, ma alloro cosa otteniamo in cambio?!?! Secco, ruvido, quasi una sensazione di combustione, sugli aromatizzati cambia il rapporto tra nota di aromatizzazione e tabacco, affossando la prima e facendo emergere la seconda ma senza esaltarla e anche su questa sua peculiarità bisogna dire che le note tabaccose non sono esenti dal tocco dell'atom che comunque le va a brutalizzare. E un tank che si discosta molto da tutti gli altri e sembra avere più punti in comune con un Caliche IV e un 900. Ci faccio coil con poche spire per rimanere nel raggio d'azione del foro sotto coil e perché cmq il deck è di dimensioni ridotte, le faccio capovolte a leg verso l'alto per avvicinare la coil al foro, poco cotone che va calibrato e sfilacciato anche quando sembra poco, la punta da 2mm è la sua naturale ma la 2.25 la preferisco. E' un atom stranito che coglierà i favori di pochi, di nicchia. Io continuerò ad usarlo e la mia più grande curiosità al momento è di vedere cosa succede con un Kentucky.
  12. Quesito su filo

    @Pavone103 sono in tutti e tre i casi lo stesso filo. awg=ga 28ga o 28awg = 0.32mm
  13. By ka v7

    Brava Moni ora non ti resta che scoprire a forza di rigenerazioni e cambio liquidi le sue potenzialità.
  14. Dvarw RTA mtl by khw mod

    ci sta @polloalvapore , ricordami il nome della box e vai a fare il sondaggione
  15. Spero di cavarmela con una scatola di Baschieri o Pellagri. @Rici Ahah... White Blackout , ottima!