zone

Utente Plus
  • Numero contenuti

    3014
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1295 Ottima

3 Seguaci

Su zone

  • Livello
    Don't worry, be vaper
  • Compleanno agosto 04

Informazioni su di te

  • Città Roma

Visite recenti

3050 visite nel profilo
  1. si ... ma è molto soggettivo ... il peggio è che dopo una/due settimane senza sigarette le stesse risulteranno, fumandole, abbastanza nauseanti
  2. Aromi azhad

    Da tenere a mente che gli Azhad sono tutti estratti, anche la vaniglia, quindi ben lontani dalle solite vaniglie "standard" questo non vuol dire che deve piacere. Un ruolo molto importate lo gioca l'atomizzatore la percentuale PG/VG e non di meno il valore di nicotina.
  3. mah ... io non l'ho neppure usato, svitato e messo nella scatola. @Gatto1 qualunque cosa lui usi, rispetto al coral avrà solo da guadagnarci
  4. Quelli che il PG

    Premesso che, non non sono un insegnante, che ho scritto delle cose, nello spirito di condivisione se qualcuno vuole entrare nello specifico o imparare può fare delle ricerche, il mio è solo un input. Nell'ambito di quello che io ho scritto, e non di più, se qualcuno non trova chiara una cosa è ovvio che può chiedere cosa non trova chiaro. Del mio, nello svapare, ho avuto problemi di afte che ho risolto evitando alcune marche di liquidi ed alcune marche di basi oltre che tenere sempre il sistema di svapo perfettamente pulito, in questa cosa, risoltasi in modo così semplice non ho sentito il bisogno di accertamenti medici in merito a tolleranze o allergie.
  5. Quelli che il PG

    a ri-dirla tutta ho posto l'attenzione sulla qualità dei prodotti, non solo sugli aromi. E con questa frase, sono portato a lasciare il thread. La condivisione di esperienze, raccattate da un forum lascia il tempo che trova, anche se c'è o ci sono persone competenti restano sempre di numero minore e spesso (non sempre) spariranno nella miriade di voci che innalzano una marca di basi. Un esempio a titolo esemplificativo (e niente di più) sono le basi Gioark, ma l'hai mai vista l'etichetta? Quando me la fecero vedere provai i brividi... magari adesso le hanno migliorate. La bontà del prodotto la si capisce ma non certo dal prezzo. A volte, per capirlo si devono imparare delle cose, sta a noi decidere niente di più e niente di meno e... ... il prezzo degli stock non c'entra nulla con il reale valore di un prodotto, quindi se per venderlo (lo stock) si deve alzare o abbassare il prezzo, resta non significativo, fermo restando che nel mio intervento, per stoccaggio, intendevo altro. Cosa è che non capisci di un foglietto illustrativo ? Parliamone e vediamo di capirlo assieme, vedrai che non è così difficile come sembra, anzi. Io però non mi riferivo al foglietto illustrativo (termine troppo generico, ma si sa che a stare sul generico è non solo più semplice ma anche più conveniente) mi riferivo proprio a quelle che sono caratteristiche di un prodotto. Infatti se vuoi sapere cosa è quel 15% puoi provare a prendere (come ha citato @ilpaolo) un prodotto della Farmalabor (per dirne uno a caso) ma anche di altre marche (serie) potrei citarne almeno altre 5, due sono italianissime e non tutte vendono al pubblico, ma una farmacia o una parafarmacia te ne può procurare in quantità. La cosa che trovo divertente è che però non ti hanno detto , giustamente, cos'era e (per me) la frase "quel 15% poteva essere costituito da altre sostanze in quantità tali da non snaturare la purezza farmaceutica." è priva di significato... ance i cavalli sono curati DALLA farmaceutica ma hanno bisogno di dosi differenti ... per gli umani idem, le farmacopee definiscono più standard. Vabbè ma io so scemo, anche alcool e acqua li prendo in farmacia, resta il fatto che pure l'acqua della farmacia denominata FU o USP, mi rovina alcuni prodotti ... Ha ragione @dodi75 . Su questo nutro forti dubbi. Ps: se trovassi uno stock di filo elettrico in puro argento 99,5% a 0,5 centesimi al metro certificato, lo prenderei a prescindere dal costo basso, ma se nessuno è in grado di certificarlo, può costare anche 10 o 100 euro al metro, resterebbe dov'è.
  6. Quelli che il PG

    andrebbe spiegato a chi sfotteva per 5/10 euro in più sull'acquisto di basi (in realtà non mi interessa) @dodi75 sui metalli pesanti dell'atom non ci metterei la mano sul fuoco a meno che non li mangiamo.
  7. Officine svapo

    già ... devo dire che anche la loro percentuale pg/vg/h2O o quello che è me lo fa risultare ancor più gradevole, credo che mi riporti ad uno svapo più umano. Ho preso anche gli aromi sinfonia, ora mi studio (se riesco ) le concentrazioni dei liquidi pronti e vedo di emularla. Voi come li avete preparati ?
  8. Quelli che il PG

    evvabbè .... allora la dico tutta, la mia, ovviamente. La storia delle basi mi ha stuzzicato tempo fa quando, una serie di aromi preparati non sapevano di nulla e la cosa era molto strana. Poi a forza di cercare ... e provare ... Qualche afta l'ho avuta e, non essendo un medico, sono andato per esclusione, anche perchè non ho mai sofferto di afte. Il problema per me è nelle basi, quindi nel PV e/o VG e... ovviamente anche negli aromi che sono in PG. @ilpaolo ... mi trovi in perfetto accordo. Oltretutto conosco molto bene Farmalabor, mi ci rifornisco per alcuni prodotti che uso nelle mie preparazioni fuori dallo svapo, da loro ci prendo anche l'acqua. Però senza fare pubblicità alle ditte, la differenza sta nelle materie prime usate, nei processi di lavorazione e (un po' meno) nello stoccaggio. Quello che è importante IMHO, al dilà della marca è la tracciabilità di tutto questo, alcuni produttori (marche) la forniscono, altri no tutto il resto è una possibile conseguenza.
  9. Officine svapo

    piacevole sorpresa questo lo consiglio molto più dell' old kentuky/latino ... ma Brebbia si sa... per chi sa... fa tabacchi da due vite.
  10. Bottom feeder for dummies

    strano ... quasi tutte le elettroniche hanno la ricarica usb, la vtInbox è una fra tante. visto che lo sai fallo ... alla bisogna costa poco, rende bene, se prima o poi lo devi fare fallo e non ci pensi più Comprendo che è un consiglio sprecato... sorry in anticipo.
  11. Officine svapo

    mi pare di averne ancora una boccetta intonsa ma residuato del mio primo vapitaly .... in ogni caso se: è lui !!!! cmq se insisti, alla fine è buono .... ma fino a metà boccia (da 20ml pronto) fa quell'effetto, quella sensazione
  12. ??? ohm meter???

    non è d'obbligo si è possibile. Il tab, che è comprensivo di ohmetro è solo più comodo per lavorarci durante la rigenerazione. Io ne faccio a meno, vuoi perchè se proprio mi interessa misurare uso ben altri sistemi vuoi perchè quando ho iniziato il tab non esistenva e mi sono talmente abituato a fare senza che oggi continuo a reputarlo inutile... avendolo usato un paio di volte da amici devo però ammettere che è comodo, solo per il fatto che ha una base larga, bassa e quindi stabile
  13. Liquido corrosivo

    è una possibilità ... ricorda che la nicotina è corrosiva. Vero pure che alle nostre concentrazioni dovrebbe essere inifluente e che se la si pulisce subito non lascia residui, almeno io non ho mai avuto problemi ne su marmo ne su legni neppure sui vestiti...
  14. Base nico 100 pink-mule

    io non avrei problemi nel continuare a prendere ed usare nico a 3/6 ... queste concentrazioni servono più per fare scorta ...
  15. Base nico 100 pink-mule

    c'è sempre stata, idem la base White con il mentolo ... Ci sono svariate discussioni sull'etilmaltolo.