Leo Nardo

Utente
  • Numero contenuti

    86
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

16 Positiva

Su Leo Nardo

  1. Quanto si svapa?

    Andando di dripper è difficile tenere conto del consumo, però questo pomeriggio ho finito un flacone da 50ml di tiramisù della twisted riempito domenica mattina, quindi mediamente ho tirato circa 16,5ml al giorno solo polmone e dual coil tirate a 70-75w...fortunatamente ho un paio di litri di liquidi a riposare nell'armadio
  2. Wattaggio clapton coil?

    Non so quale sia il vantaggio le avevo prese quando ho fatto il mio primo ordine della roba per rigenerare, e mi mancava qualche euro per arrivare alla spedizione gratuita..ora me le sono ritrovate tra le mani e le ho montate per vedere come si comportavano, e se magari valeva la pena tenerle per un paio di rigenerazioni Ma eventualmente come potrei usare steam engine per un calcolo sulla potenza necessaria?
  3. Wattaggio clapton coil?

    Con la box che utilizzo posso tirare fino a 220w (che saranno nominali però sicuramente sopra i 200 ci arriva), è che non ero sicuro di quanto potessi spingere senza fare danni.
  4. Wattaggio clapton coil?

    Ho appena montato due alien clapton coil della geekvape sul mio Goon e sto avendo qualche incertezza sulla potenza da utilizzare..li ho già incotonati e imbevuti, sotto i 70 watt neanche si accendono, tra i 100 e i 130 fanno evaporare il liquido ma il vapore è veramente misero, e a potenze più elevate fuma come una ciminiera ma il vapore diventa subito bollente ed è assai fastidioso. Sono realizzate in kanthal A1, 26ga*16ga+30ga, 6 spire su punta da 2.4 (o forse 1.6 non ne sono sicurissimo), resistenza di ognuno 0.2 ohm che scendono agli attuali 0.11 ohm in configurazione dual coil. Avrei usato il wire wizard di steam engine ma non so come si inseriscano quei valori che sembrano un'espressione matematica
  5. No atomizer found/ atomizer short

    Rispondo un pò in ritardo, ti sei assicurato che la base del pin dell'atom sia perfettamente a contatto con il fondo dell'incavo della box? Prova a mettere della stagnola in mezzo ai due componenti e ad avvitare forte, se fa contatto correttamente puoi risolvere con una goccia di stagno fuso sul pin dell'atomizzatore.
  6. Nautilus by aspire: tutte le versioni.

    Se la resistenza non ha sapore di bruciato puoi passare da un liquido a un altro svapandoti un tank di base neutra senza aroma, che ripulisce gran parte del vecchio sapore. Puoi anche mettere direttamente il nuovo liquido, ma per un bel pò di ml sentiresti dei sapori strani dovuti al mix di aromi.
  7. Problema sito svapodream

    A me succede sempre sia navigando dal computer che sul telefono, e ho sempre l'account connesso, per cui deduco che sia un problema del sito. La cosa strana è che alcuni articoli rimangono fissi mentre altri spariscono...personalmente mi sono adattato scrivendomi tutti gli articoli su un promemoria per poi metterli nel carrello quando devo effettuare l'ordine
  8. Sigaretta elettronica a tempo

    Non è il primo ad aver avuto questa idea, anche se non è stata brevettata Un mio amico smanettone, partendo da una box meccanica, ne ha costruita una programmabile a suo piacimento integrando al suo interno una scheda Arduino oltre alle classiche batterie, e tra le varie funzioni che ha creato ce n'è proprio una che replica il tempo di utilizzo di un'analogica (praticamente fuori dalla box ci sono tanti pulsanti quante sono le funzioni memorizzate, premendo quello della simulazione, alla prima pressione del tasto fire avvia un timer che dopo tot. minuti fa spegnere l'e cig per un'ora)
  9. Le scadenze dei liquidi vanno rispettate?

    Bè, più che buttarlo puoi tenerlo conservato e in estate provare a vedere se è ancora svapabile, se senti un sapore sgradevole lo butti sennò ti è andata bene. In teoria si dovrebbe conservare perché i liquidi hanno una scadenza superiore ai due anni, ma sono scadenze riferite a basi e aromi conservati separatamente, non so se una volta miscelati possa cambiare qualcosa. Però, come ho detto, tentar non nuoce.
  10. Consiglio rigenerabile

    Lascia stare le meccaniche adesso che sei ancora agli inizi, oltre alla totale mancanza di protezioni elettroniche è necessaria una competenza ben al di sopra del livello base per poterle progettare ed utilizzare correttamente (tu non puoi regolare nulla, devi prepararla sapendo esattamente quale sarà la potenza erogata e come si comporterà la resistenza, l'unica cosa che fai è premere il tasto fire che andrà a chiudere il contatto elettrico tra le batterie e l'atomizzatore). Le box elettroniche non saranno sicure al 100% ma indubbiamente lo sono più delle meccaniche.
  11. Consiglio rigenerabile

    La pico squeeze è la miglior box squonk con cui iniziare a rigenerare, ma non offre una potenza molto elevata, il che ti limiterebbe un pò durante la scelta delle coil. C'è anche la versione 70w senza il coral, che è un buon atomizzatore ma non uno dei migliori, però il kit completo box + atom è davvero conveniente se hai intenzione di fare pratica rigenerando un paio di mesi per poi passare a qualcosa di più serio.
  12. Consiglio rigenerabile

    Sul primo punto non sono d'accordo, o perlomeno, il discorso vapore caldo/freddo non riguarda direttamente il valore della resistenza bensì la superficie totale del filo assieme al coefficiente di resistività del materiale, da cui deriva una resistenza solitamente inferiore all'ohm: maggiore è la superficie, minore sarà l'inerzia termica e dunque la resistenza arriverà più gradualmente a temperatura, producendo un vapore più fresco. Viceversa una resistenza elevata con un filo sottile si scalderà molto più velocemente, rendendola più adatta ai tiri da guancia con i tabacchi. @met verdad per i tiri polmonari quelli che ti ho consigliato vanno benissimo
  13. Resistenze fino a 220w

    Non avete capito il senso del mio discorso...io non sto dicendo che se uno viene a chiederci se può mettersi un petardo in bocca e accenderlo noi dobbiamo dargli la possibilità di provare, è che qui non stiamo parlando di un petardo, ma di un dispositivo dotato di svariate protezioni elettroniche e con il quale è effettivamente possibile tirare a certe potenze (e anche oltre) senza necessariamente farsi male. Se lui avesse parlato di arrivare a 220w utilizzando un tubo meccanico sarei stato il primo a prendere il primo volo disponibile e strapparglielo personalmente di mano, ma lui vuole utilizzarlo su una box circuitata e con protezioni da sovratensioni, cortocircuiti, problemi dell'atomizzatore e quant'altro, il peggio che potrebbe succedergli è respirare cotone affumicato per qualche secondo. Però intanto si è fatto la sua esperienza e ha capito per mano sua l'errore.
  14. Consiglio rigenerabile

    Per la box lascio la parola in quanto io sto usando la stessa eleaf invoke 220w di quando utilizzavo le non rigenerabili e mi sto trovando benissimo, ma ce ne sono di più appropriate se ti interessa l'estetica (nonchè più comode se deciderai di optare per un atom bottom feeder). Per quanto riguarda l'atom, se vuoi un rigenerabile dotato di tank per il liquido (RTA), il migliore per qualità/prezzo è l'ammit 25, ottimo anche per chi sta appena iniziando grazie allo spazio interno non troppo ristretto. Se invece preferisci un atom di tipo dripper (o bottom feeder), che sono meno pratici di un tank ma dalla migliore resa vaporosa/aromatica, al prezzo più basso puoi trovare il wasp nano della oumier, buona qualità e resa ma forse un pò piccolo all'interno. Io come primo atom rigenerabile ho acquistato il Goon 1.5 clonato (ma praticamente identico all'originale), uno dei migliori atomizzatori in assoluto per il rapporto qualità/prezzo, ovviamente ce ne sono altri migliori ma la qualità si paga. Inoltre pur essendo un dual coil non ho trovato difficoltà nella prima rigenerazione. Per quanto riguarda la coil, cremosi e fruttati rendono meglio con un vapore più fresco quindi punterei su fili grossi e resistenze medio-basse, se ti devi prendere una coil già pronta potresti farti una bella clapton in kanthal A1 tra i 0.20 e i 0.40 ohm, però serve una potenza non indifferente per alimentarla. Se poi opti per una configurazione dual coil ricordati che le resistenze montate dovranno essere identiche, e che il valore finale sarà la metà di una singola resistenza.
  15. Composto chimico dannoso per le vie respiratorie

    D'accordissimo che chi fuma e chi svapa lo fa con la consapevolezza di arrecarsi più danni rispetto a chi non fa nessuna delle due cose, ma è anche giusto fare informazione su tutte le possibili notizie sufficientemente veritiere, in modo da sapere esattamente cosa stiamo facendo al nostro corpo. Ad esempio io se sapessi che l'unico danno causato dalle e-cig fosse un mal di gola continuerei a svapare allegramente, ma se invece si dovesse scoprire che pure questi liquidi rilasciano sostanze cancerogene (sto ipotizzando) smetterei all'istante, questo per fare un esempio di come il concetto di "danni" non vada generalizzato, non dico che per vivere bene dobbiamo chiuderci in una bolla di vetro ma quantomeno sceglierci il male migliore.