Laisa93

Utente
  • Numero contenuti

    47
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

25 Positiva

Su Laisa93

  1. vediamola comunque in positivo: sia con i rigenerabili che con le coil prefatte il risparmio rispetto alle nostre vecchie odiate sigarette tradizionali è clamoroso. io spendo un ventesimo rispetto a qualche anno fa. se non ti ci fai prendere la mano e fai acquisti mirati con i rigenerabili e coi liquidi ti garantisco che anche uno svapatore compulsivo con 100 euro ci va avanti mesi mesi mesi e mesi... se poi vuoi toglierti lo sfizio di un acquisto lo puoi fare, ma sono cose in più, quasi superflue, finezze da "inscimmiato" per intenderci alla ricerca sempre del top perchè vive lo svapo come una passione. le coil prefatte hanno senso solo con un certo tipo di liquidi, se ne usi di un po piu densi o di quelli che sporcano di più sei costretto a cambiarle spesso mettendo mano ogni volta al portafoglio. con filo e cotone su rigenerazioni frequenti risparmi di brutto
  2. Ataman v2 clone

    sono incredibilmente riuscito a trovare del 29 GA kanthal, dopo mesi di ricerche 😂. Caspita, speravo che fosse un atom da tabacchi chiari pure. In partenza doveva essere l'atom che mi facesse da complemento all'm5 di vapor giant che uso con le misture latakiose, speravo coprisse altre "gamme" di tabacchi, spero di non aver preso un doppione a sto punto grazie comunque @Rici
  3. Ataman v2 clone

    ordinato su 3fvape la versione in acciaio in questo momento. come tabacchi organici su quali da il meglio di sè? chiari, scuri, fire cured, blend??? sono curioso di capire così so già cosa sperimentare in partenza. mi pare anche di capire che la migliore configurazione sia kanthal a1 0,32 mm punta da 2 6 spire, giusto? o è meglio lo 0,28 con 5 spire?
  4. Dubbio su primo atom rigenerabile di guancia

    quante inca*zature mi sarei risparmiato in effetti 😂😂😂
  5. la prima cosa che io dico sempre a chi si approccia ai rigenerabili è proprio questa: bisogna avere soprattutto pazienza e non lasciarsi abbattere ai primi tentativi. che vi vada fatta bene al primissimo colpo (ma anche al secondo) è statisticamente improbabile: o il filo è sbagliato, o hai cotonato male, o hai scelto il liquido sbagliato per il tipo di atom, o hai sbagliato il tipo di rigenerazione per quel tipo di liquido etc etc etc, le variabili sono INFINITE. Prima di arrivare a rigenerazioni soddisfacenti, soprattutto se non si percorrono strade già battute da altri (che poi magari a te manco piacciono, io ho provato consigli di rigenerazioni che non mi dicevano assolutamente nulla per i miei gusti personali) ci vogliono MESI, mesi di inc••••• a volte e di delusioni che vi spingeranno a buttare atomizzatori dentro il cassetto con la voglia di tornare a fumare delle sigarette. quante storie mi è capitato di sentire tutte su questa falsa riga. Armatevi di pazienza e umiltà perchè il mondo dei rigenerabili è fatto di tentativi e soprattutto di fallimenti fino a che non si trova la quadra. se state fallendo siete semplicemente nella normalità e ci siamo passati (e a volte tutt'ora ci passiamo) tutti. questo è un "memorandum" che vorrei fosse chiaro bene o male a tutti. io dopo un anno e mezzo su cui lavoro su sistemi rigenerabili mi atteggio ancora come un novizio proprio perchè non voglio peccare di presunzione o illudermi di saperne più di quanto in realtà ne sappia davvero. La soddisfazione di quando trovate la quadra per far rendere al meglio il vostro atom però è impagabile secondo me.
  6. polmonare assolutamente no, con il foro dell'aria aperto al massimo puoi avere un tiro molto arioso, ma non lo definirei da polmone. se cerchi roba polmonare non fa per te assolutamente. (il drip tip non scalda, nel caso comunque è sostituibile con qualsiasi drip tip con attacco 510, ma dipende anche molto dalle coil che fai e da quanto "spingono", io svapo sempre a W molto bassi in genere)
  7. se ti piacciono tabacchi secchi e poco elaborati, un classico virginia per esempio, ti consiglio come primo atom il doggystyle 2k16. è un buon muletto, tank in plastica e da rigenerare e soprattutto cotonare è veramente facile per uno alle primissime esperienze, su youtube trovi vari video. ribadisco che è un atom prettamente da tabacchi singoli, non da misture di tabacchi o comunque tabacchi aromatizzati. lo trovi su 3fvape.com a veramente poco se ricordo bene. @Enom
  8. la english mixture differisce di molto dalla 759 essendo comunque misture a preponderanza latakiose? (votato comunque 😀)
  9. Rusmods union 2.0

    sei un grande, l'avevo già carrellata in questo preciso istante! assurdo che sia stata uppata questa conversazione in questo momento, mi hai evitato un acquisto fallimentare al 99% visto che volevo montarci l'M5 di vapor giant che è un 23mm e soprattutto riscontrando tutti sti problemi. numero 1 @TTTommm
  10. 3fvape... ansia si... ansia no...

    non è detto, a volte da parigi arrivano a torino su gomma, via camion.
  11. segnalo anche questo tubo circuitato con DNA20 che ho comprato il mese scorso su 3fvape. http://www.3fvape.com/vv-vw-mod/3290-authentic-innokin-itaste-svd20-dna-vw-variable-wattage-apv-mod-black-stainless-steel-520w-1-x-18350-18650-mod-only.html?search_query=3290&results=1#.W5-K6ugza00 è un tubo circuitato vecchiotto, una delle prime apparizioni del cicuito DNA in collaborazione con Innokin, potenza massima 20W, quindi solo per chi tira di guancia il tubo è bello ingombrante, si vede che è uno dei primi prototipi. la lunghezza è di 14,3 cm senza atom montato (non esattamente comodo da portare a spasso. monta una 18650 o in alternativa c'è anche l'adattatore incluso nel prezzo che rende il tubo molto più piccolo 11cm e lo porta a montare una batteria 18350. wattaggio variabile ovviamente, display classico dei primi circuiti DNA unica pecca, ma importante, la gestione delle batterie. picchia duro già su una 18650, con la 18350 non ci fate a mio avviso più di due ore di svapata compulsiva. però vista l'assenza di molte alternative sul mercato ve lo segnalo perchè in questo momento essendo in super offerta con 20 euro ve lo portate a casa. fate vobis
  12. Vapor giant m5 (tank mtl)

    non voglio riaprire e monopolizzare questo thread "ad minchiam", faccio questa piccola premessa perchè ho già scritto abbondantemente su questo atomizzatore e sulle migliori rigenerazioni; ma visto che sono una persona che fa molti tentativi a distanza di giorni e giorni proprio per capire meglio le differenze dopo essermi abituato ad una di queste per poi passare a tutta altra roba, mi sento vivamente di consigliarvi il nichrome80 in fin dei conti per rigenerare l'M5. TUTTO, e dico TUTTO su questo atom gira attorno al suo peccato originale: il tank che tende a surriscaldarsi e il vapore che diventa troppo caldo anche a bassi W. Col NiCrhome80, avendo una reattività maggiore (va prima a temperatura rispetto al classico kanthal a1) si evita produrre quel calore di troppo che va a rovinarvi l'esperienza di svapo. Il vapore è di gran lunga più freddo, anche col filo in 30mm tra i due tipi di fili non c'è paragone in quanto a emissione di vapore e surriscaldamento della campana. A livello aromatico, sebbene mi abbiano sempre detto anche nel mio shop fisico di fiducia che il nichrome80 fosse superiore al kanthal devo ammettere che non avevo mai riscontrato nella pratica questo fantomatico vantaggio della lega metallica che loro consigliavano rispetto appunto al kanthal, ma qui mi devo assolutamente ricredere. é la vittoria assoluta del nichrome. direi che le mie prove di rigenerazione sull'm5 si fermano qui per un bel po. in definitiva, 6 spire di nichrome80 0,30mm, punta da 2.5, 12,5W che vi porteranno a una power density di 0.20 W/mm², il massimo utilizzabile su questo atom ( il range ideale di vaporizzazione sarebbe tra 0,20 e 0,30, ma quì sempre per il discorso calore spingere di più sull'acceleratore è pura follia). Non voglio andare offtopic, ma come postilla mi chiedo come faccia il Santone dello svapo a svapare su questo atom con uno 0,40 di kanthal A1 a 20W (!!!!!) , 5 spire su punta da 2,5 con un heat flux che sta nella norma eh, per l'amor di dio (in passato aveva sparato delle rigenerazioni FOLLI con heat flux over 9000 che se ti svapi il magma è uguale) ma non ci sta proprio a dire NULLA su questo atom, arrivi a svaparti aria umida e calda come nella giungla cambogiana a ferragosto. Questo è tutto amici. Non farò altre prove per un pezzo come avevo già detto su. Se avete problemi di rigenerazione etc scrivete qui sotto che chi possiede l'atom proverà a darvi una mano per aiutarvi (sperando non ne abbiate bisogno perchè capite già tutto quanto da soli) Ad maiora
  13. Vapor giant m5 (tank mtl)

    0,35? non andavi di 0.32 tu? @vellanifederico
  14. Consiglio acquisto box bf circuitata

    ah sisi, dipende sempre quanto si vuole spendere. io ho la mia visione della cosa che è la seguente: mentre di atomizzatori, per forza di cosa e di tipologie di liquido, resa aromatica diversa tra uno e gli altri, caratteristiche diverse etc etc ti "costringono" a possederne tanti e quindi per non ritrovarsi a vendere un rene a volte è giusto anche guardare al risparmio e puntare qualche volta magari anche su cloni o atom originali non costosissimi, per le box a mio avviso la questione è diversa. Quella è un acquisto semi-definitivo, una volta che ne hai una di qualità puoi tenerla anche per tutta la vita. Mentre su un atomizzatore un risparmio di 15 euro è una cosa alla quale pure io guarderei, su una box ,ti dico la verità, no. Però dipende veramente dal tuo budget, se ti eri imposto il limite di 40 euro giusto che vai a comprare una box da 40 euro, magari funziona benissimo io ti ho solo riportato la vt inbox perchè a detta di tantissimi è una box di ottima qualità con un ottimo circuito DNA e con la quale tutti si trovano molto bene in genere. @Paradise_lost
  15. Consiglio bf guancia clone

    gli YFTK e gli SXK a mio avviso sono tra i migliori cinesi in circolazione. unica cosa è che a volte (ma questo vale poi anche per gli originali molto spesso) gli oring sono poco scorrevoli, basta ungerli leggermente e tutto fila liscio.