Spike81

Utente
  • Numero contenuti

    10
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

5 Positiva

Su Spike81

  1. Kayfun - tutte le versioni

    Non capisco neanche io, @Karonte: sì, per quanto lo avviti il flusso non si strozza per niente...proverò a fare una verifica visiva come suggerisce @TUX01...altrimenti potrei pensare a una mancata tenuta o-ring o un semplice difetto di fabbrica. Aggiungo che nella bustina degli accessori c'è un grano lungo quasi il doppio di quello montato di default (e non capisco perchè) in ogni caso anche con quello la situazione non cambia grazie per le dritte p.s. curiosità: è solo il grano che va ad ostruire il flusso dell'aria, giusto?non c'è una sorta di "controplacca" che scende man mano che si avvita il grano?perchè nel secondo caso (nonostante mi sembri una complicazione inutile del sistema) potrei ipotizzare che il grano non riesca ad aggrappare la filettatura di questa ipotetica controplacca..
  2. Kayfun - tutte le versioni

    Ciao a tutti, ho acquistato da poco un clone del V3 mini e non riesco a regolare l'aria: ho smontato la parte inferiore con la vite a taglio per accedere al foro del grano, ma anche avvitandolo e svitandolo totalmente il flusso d'aria mi sembra sempre uguale e non riesco a chiudere il tiro. Ho provato in tutti i modi: con l'atom a testa in giù, a testa in su, con la campana del liquido parzialmente allentata, con la campana totalmente allentata ma non c'è verso, il tiro è sempre uguale... Qualcuno ha incontrato il mio stesso problema o mi può dare qualche consiglio?
  3. Geekvape athena - bottom feeder

    Ciao, io sono uno di quelli che ha avuto il tuo stesso problema, ti racconto la mia esperienza: I miei interventi qui risalgono a circa un annetto fa e da allora ho continuato a sperimentare periodicamente il problema del misfiring, e posso dirti che sono necessarie delle pulizie periodiche della lamella e della tazza: probabilmente noterai anche tu dei piccoli punti scuri in corrispondenza del punto di contatto con la tazza e quelli sono dovuti ai piccoli archi voltaici che possono verificarsi durante il click sul tasto e che inficiano la conduzione. Una bella pulizia con un panno ogni 2-3 settimane e una pulizia un pò più incisiva con una spugnetta abrasiva (per intenderci quelle usate per lavare i piatti) e alcool mi avevano aiutato ma anche eseguendo questa manutenzione si verificavano dei misfiring (ma molto molto più sporadici). Allora, oltre alla pulizia, tamponavo il problema spostando leggermente la lamella in modo che entrasse in contatto con la tazza in punti diversi (parliamo di millimetri) fino a che non mi sono rotto definitivamente le scatole e un mesetto fa circa ho smontato completamente la box e ho pulito anche la tazza con alcool e spugna abrasiva. La box è tornata a spingere come se fosse nuova e la uso con molta soddisfazione quindi ti consiglierei, appunto, di pulire sia la lamella che la tazza periodicamente (la tazza io l'ho pulita una sola volta durante un annetto). Credo che per pulire la tazza non sia necessario smontare la box, dovresti riuscire anche con uno scovolino: io l'ho smontata perchè volevo dare una pulita generale ed ero all'ultima spiaggia in ogni caso non è un'operazione molto complicata, basta prestare un pò di attenzione Spero di essere stato d'aiuto, in bocca al lupo
  4. Advken manta mtl

    Ciao, ho comprato questo atom perchè molto incuriosito dalla recensione del Santone ma sto sperimentando uno spiacevole retrogusto dopo ogni tiro: sto usando l'atom su una Vaporesso target pro con la build clapton in dotazione (0.49 ohm), tirando un pò su la resistenza in modo da migliorare il flusso dell'aria e provato vari wattaggi tra i 16w e i 22w (oltre che a parzializzare il foro dell'aria) ma alla fine di ogni tiro resta questo spiacevole retrogusto di "plastica nuova"...non so come spiegarlo meglio, è lo stesso che ho sentito annusando l'interno dell'atom appena spacchettato. La build che ho usato è simile a quella che uso in genere sul meccanico e sulla squeeze (circa 0.5 ohm ma non clapton) con gli stessi liquidi di Azhad, però chiaramente, non avendo un riferimento di wattaggio sul meccanico ho provato a impostare un range che mi sembrasse ragionevole, anche perchè andando oltre i 22 sembra che l'aroma si spenga completamente... Il dubbio che mi è venuto è che, appunto, essendo nuovo l'atom, abbia bisogno di un paio di giri di rodaggio come con la caffettiera Un altro dubbio che ho è la posizione della resistenza che magari ho tirato troppo su e stia scaldando in maniera anomala il cappuccio del camino (e il retrogusto che sento è molto simile a quell'odore) Qualcuno ha sperimentato un'esperienza simile? Thanks
  5. Geekvape athena - bottom feeder

    Ciao @Luca_10, quoto in tutto e per tutto quello che scrive @johnnymax che, effettivamente, mi aveva già dato la dritta la settimana scorsa . Aggiungo che, nel mio caso, sto continuando a sperimentare sporadici missfiring che sto risolvendo o, appunto, pulendo la lamella nel punto di contatto con il pin (senza sidol ma con alcool ogni tanto) o, se mi trovo in giro e senza alcool a disposizione che non sia una birra insistendo un paio di volte sul tasto. Purtroppo non ti so dare ancora una causa e una soluzione definitiva, i missfiring sembrano decisamente random e li ho sperimentati solo dopo il primo mese di vita di questa e della box precedente...
  6. Gonfiore di stomaco da svapo, potenziali cause e consigli

    Ciao, io ho sofferto di questi fastidi il primissimo periodo che svapavo: mi sentivo più gonfio del normale sia a livello di stomaco che di intestino e effetti più lassativi della sigaretta ma sono passati praticamente subito; allora svapavo con atom non rigenerabili e liquidi non organici ma credo che fosse semplicemente il fatto che il corpo dovesse abituarsi. Un gran passo in avanti considerando che prima di svapare soffrivo pesantemente di riflusso e ogni singolo risveglio mattutino erano conati di vomito a vuoto Ricordo anche che le primissime svapate non erano assolutamente piacevoli: sperimentavo bruciori fortissimi in gola e un sapore sgradevole rispetto alla sigaretta...anche questi fastidi sono passati quasi subito, oltre che abitudine e adattamento credo fosse anche un discorso di liquido utilizzato, regolare il wattaggio e abituarmi al tiro (oltre che iniziare a capire che tiro mi andasse bene ) insomma: trovare un pò la mia dimensione nel mondo dello svapo Io avevo trovato la quadra dopo circa un mese dall'inizio e usando un Nautilus mini (da guancia quindi) con liquidi della First Pick con nicotina a 8 (sceso dopo un altro mesetto abbondante a 3 per pura curiosità e mai più tornato indietro) e svapati tra i 12 e i 16w...mi sono sempre tenuto ben lontano da liquidi fruttati o che sento simili a sapori troppo aggressivi come la liquirizia...adesso svapo tranquillo e felice con un rigenerabile e i liquidi della Azhad
  7. Geekvape athena - bottom feeder

    Capito, io per ora pulendo la lamella con la spugnetta abrasiva sto viaggiando tranquillo...non conosco il Le Concorde ma anche io all'inizio imputavo le colpe all'atom, mi era già successo con la squeeze e il Maze v3 che non batteva bene e avevo "risolto" spostando verso l'alto il pin della squeeze (e ottenendo il side-effect di far pisciare tutta la vaschetta ) . Esaminando attentamente il pin della Athena invece mi sembra bello sporgente e verificando più dettagliatamente mi sono accorto che andava in battuta bello deciso anche con il Maze, quindi ho escluso l'atom fino ad arrivare alla conclusione (provando anche un altro atom e altre 2 batterie) che ci fosse qualcosa tra il pin della box e il punto di contatto della lamella che impedisse la circolazione dell'alimentazione... Non so, se vuoi (e se chiaramente non l'hai già fatto) toglierti i dubbi, a prescindere che ti abbia dato problemi solo con il Le Concorde magari per qualche altro motivo nascosto, prova il test che ho fatto io: smonti atom, smonti batteria, smonti la vaschetta e misuri la conduttività con un tester tra il pin della box dove l'atom va in battuta e il pin positivo della lamella chiudendo il contatto con la pressione del tasto. Io mi sono reso conto solo così della causa del malfunzionamento e dopo l'ultima pulizia "magicamente" il tester segnava la conduttività... Spero ti possa essere d'aiuto
  8. Geekvape athena - bottom feeder

    Grazie ragazzi, mi state rincuorando davvero Probabilmente le esperienze sono leggermente diverse ma con causa comune, a me la box smette completamente di attivare (anche insistendo) se non facendo turcherie tipo modificando il punto di contatto tra pin e lamella facendola sporgere un pò di più dalla sede di riposo. Anche io come @Odysseos sono giunto alla conclusione che regolazioni sugli estremi delle lamelle o del pin della batteria non portino beneficio e quindi, esclusi completamente difetti di batteria, atomizzatore o punti di cortocircuito tra lamella e involucro esterno della box, molto probabilmente la causa può essere questa patina semi trasparente che va via con una pulizia un pò più decisa. Correggo dopo l'osservazione di @johnnymax: effettivamente sul dente della lamella c'è più un piccolo solco che un punticino Grazie ancora del supporto!!!
  9. Geekvape athena - bottom feeder

    Grazie @johnnymax se fosse così sarei veramente contento perchè si tratterebbe di manutenzione ordinaria...incrocio le dita Hai mai avuto esperienze simili anche su altre box?E' la mia prima lamellare, fino a poco tempo fa ho usato solo la squeeze e quindi sono abbastanza inesperto al riguardo...
  10. Ciao!!!

    Ciao a tutti, sono un neo svapatore entusiasta che è riuscito a liberarsi dal vizio del fumo da più di un anno: all'inizio è stato un pò difficile ma adesso non tornerei mai indietro e mi tengo stretti i miei nuvoloni non catramosi
  11. Geekvape athena - bottom feeder

    Ciao, scrivo in merito ai problemi di attivazione sulla box perchè anche io ho sperimentato gli stessi "esoterismi" su 2 box diverse (la prima mi è stata sostituita, la seconda mi ha appena iniziato a dare gli stessi problemi). Descrivo un pò la mia esperienza anche se non riesco ancora a capire la causa del problema sperando di dare nuovi spunti di riflessione...per ora sono riuscito solo a trovare una soluzione tappabuchi empirica pulendo la lamella nel punto di contatto col pin della box con una spugnetta abrasiva da cucina... i sintomi sono gli stessi già descritti e li ho sperimentati anche io sulle 2 box diverse (con 2 atomizzatori funzionanti perfettamente sulla squeeze e 3 batterie diverse) che ho avuto modo di possedere: la box che va perfettamente per un mesetto circa, dopodichè senza nessun motivo visivamente plausibile smette di attivare. Con la prima box ho provato un pò di tutto (oltre al cambio atomizzatori e batterie): smontaggio e pulizia lamella col sidol (che comunque era in buono stato), regolare leggermente l'inclinazione delle lamelle per migliorare il punto di contatto con la batteria, modificare leggermente l'altezza del pin positivo della batteria, aggiungere uno spessorino di nastro isolante nella parte bassa della lamella per rendere l'aggancio un pò più solido ma nessuna di queste è stata risolutiva: sono stati "cerottini" durati 1 o 2 giorni al massimo... Ho misurato col tester la conduttività tra il pin della box e il polo positivo della lamella provando a premere il tasto per chiudere il circuito (senza batteria) e il problema sembra proprio essere lì: per qualche motivo misterioso dopo un certo tot di tempo non c'è più conduttività, si ripristina solo muovendo leggermente la lamella dalla posizione di risposo (quindi cambiando il punto di contatto tra il pin e il dente superiore della lamella) oppure pulendo il dente di contatto come ho fatto con una spugna abrasiva da cucina...ieri ho fatto così e la conduttività si è ripristinata immediatamente, ancora oggi sta funzionando ma onestamente non so per quanto, scriverò aggiornamenti in questi giorni. Una cosa che ho notato, ma non ho avuto modo di verificare su una box nuova, è la presenza di punto leggermente più scuro al centro dente di contatto della lamella con il pin come da foto...non vorrei che i piccoli archi voltaici che si verificano quando si attiva la box degradino quel punto di contatto e ne pregiudichino la conduttività, allego una foto della parte interna della lamella (quella che, appunto, fa contatto con il pin della box quando si preme il tasto). Non so più che pesci pigliare, mi dispiace perchè la box è veramente carina e quando funziona spinge che è una favola...mi piacerebbe risolvere definitivamente...qualcuno ha qualche idea in merito? Grazie in anticipo