StefSwiss

Utente
  • Numero contenuti

    172
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

113 Positiva

Su StefSwiss

  • Compleanno maggio 19

Visite recenti

690 visite nel profilo
  1. I nostri macerati casalinghi

    Bah l'idea non è neanche male...io però, ad esempio, non gradisco il sentore di alcol nei tabacchi (e neanche nelle torte, ma questa è un'altra storia :D) e immagino sia lo stesso per tanti altri. Se invece si è interessati al solo "aroma" che il distillato si porta dietro, la miglior procedura secondo me resta qualcosa di simile a quella postata qualche riga più su da @Andrew Effeche non è altro che una sorta di "cavendishizzazione" del tabacco. Resta sottinteso che il tabacco va fatto asciugare alla perfezione prima di procedere all'estrazione, pena zuccheri come se non ci fosse un domani. Ah, tra l'altro @Andrew Effe, come già ti consigliava @Euler, il sapore erboso dipende dalla clorofilla. Se purifichi il tuo aroma con il talco e filtri adeguati, la parte liposolubile a cui è legata la clorofilla se ne andrà via e il tuo estratto ti diventerà più gradevole.
  2. Novecento by vaping gentleman club

    Dunque mettiamola così...Non vederla come "cosa può darmi in più questo dripper"? Vedila piuttosto come "cosa posso dare io a lui"?? Cosa intendo con questo? Dunque, il 900 non va visto come quel sistema che ti porti dietro che so, a lavoro o quando esci, dove ti fai i tuoi 3 o 4 tiri disattenti, e lo poggi da qualche parte o lo rimetti in tasca (credo difatti che questa non fosse neanche la volontà di VGC). Devi vederlo come un sistema che spinge più alla riflessione, alla degustazione mi verrebbe quasi da dire. Hai del tempo da dedicarvici? Bene, carichi la boccetta con i tuoi tabacchi preferiti e ti dedichi ad assaporare l'aroma in un modo diverso, come non lo avevi mai sentito prima probabilmente. Istante dopo istante vedrai che le sfumature riuscirai a riconoscerle tutte. Perchè è questo che fa il 900. Seziona. Restituisce tante sensazioni diverse in un solo tiro. Cosa che, effettivamente, potrebbe non piacere. Altri sistemi come appunto il karma, ma me ne vengono in mente tanti altri, tendono a darti tutto e subito. Spero di esser stato chiaro. Non mi dilungo oltre visto che i ragazzi lo hanno già descritto come meglio non avrei saputo fare
  3. Novecento by vaping gentleman club

    No, questo non è esatto. Ogni campana ha gli stessi identici fori. Resta però, almeno per me, sottinteso che se sto utilizzando una campana un pò più grossa, e conseguente maggiore circolazione di aria all'interno del sistema, tendo ad usare un foro dell'aria più grosso per non dar modo al vapore di "strozzarsi". Quello che percepiamo come aroma è semplicemente un mix, ben bilanciato possibilmente, di liquido vaporizzato più aria. Nulla vieta che si possa usare la campana più grossa con foro da 0,8 mm. De gustibus, come sempre. Sulla versatilità secondo me ci siamo. E non mi vergogno a confessare quanto fossi scettico sull'effettiva resa diversa in funzione dei tre cap. Fortunatamente mi sono dovuto ricredere. E, soprattutto su liquidi complessi, cambiando campana la resa cambia. Oggettivamente. Non so, secondo me è ben studiato. Mi sento anche di dire che, se avessero dato modo di giocare anche con la coil progettando un deck diverso beh...probabilmente sarebbe stato un insuccesso. Troppe variabili nel sistema. Mi viene in mente un detto sempreverde che è "chi troppo vuole, nulla stringe". E probabilmente in questo caso ci sarebbe stato il rischio di aver fornito all'utenza un sistema troppo complesso dove sarebbe stato facile perdersi tra le innumerevoli possibilità di modifica delle variabili.
  4. Novecento by vaping gentleman club

    Non saprei ragazzi...io questo 900 lo sto provando ormai da un pò. Non è proprio quello che potremmo chiamare un sistema "user friendly". Cosa intendo? Il Karma, lo Speed, ma anche lo Strike, sono dripper che non lasciano molto spazio all'immaginazione. Posso giocare con la coil certo, aggiungendo o eliminando una spira, posso provare ad utilizzare una punta più grossa, ok. La verità però è che la resa che si portano dietro, chiamiamolo anche "marchio di fabbrica", non varierà poi di molto. Il 900 è diverso. Il deck è senza dubbio piccino e, visto lo spazio tra le torrette, c'è davvero poco da sperimentare. Ma ecco che la VGC ci offre la possibilità di variare i parametri tramite i cap e, perchè no, anche modificando l'air flow. E così se mi piace tanto il tiro e voglio svaparci un cremoso (è un esempio, lo so che l'atom non è concepito per questo), ecco che mi basta montare su il cap più grosso, dargli un pò di aria in più e il gioco è fatto. La resa è buona, questo posso garantirlo, anche con liquidi che si discostano un pò da quello che è il suo mood. E converrete con me che questo gioco su dripper come Speed e Karma, per quanto possiamo sforzarci, proprio non funziona. Per comprendere a pieno il 900 tocca aver voglia di giocare un pò con lui. Non per nulla il modder non ha dato alcuna indicazione su come usare le campane al meglio. La corretta chiave di lettura è, provare provare e ancora provare. In questi giorni ci ho sperimentato davvero di tutto e posso contare sulle dita di una mano i liquidi "bocciati". Momento, bocciati perchè magari li preferisco in altri sistemi, non perchè l'aroma non sia gradevole, anzi. Inoltre le scuole di pensiero sono varie. Se siete amanti del secco estremo che può restituirvi uno speed o un karma beh, forse e sottolineo forse, questo dripperino non fa per voi. Se invece quello che cercate è la fedeltà aromatica, dove per fedeltà intendo percepire un liquido in tutte le sue sfumature, anche quella dolce seppur non gradita, beh in questo caso il 900 è più che consigliato. Ma anche qui giocando con i cap abbiamo modo di poter smorzare le note che più ci infastidiscono. Di quanti altri sistemo possiamo dire lo stesso? Chiudo dicendo che, ovviamente, quanto detto sopra è solo una MIA opinione scaturita dalle prove che IO ho fatto... Resto, come sempre, aperto al confronto. P.S. Buona giornata a tutti!
  5. Novecento by vaping gentleman club

    Il Branduardi nazionale. Mai abbastanza compreso. Non preoccuparti, come diceva il buon Dante "Non ti curar di lor, ma guarda e passa" Come stai? è un pò che non ci si legge! L'hai preso questo 900 alla fine della fiera (dell'est, giusto per restare in tema)?
  6. Novecento by vaping gentleman club

    @delrin andiamo! da un utente come te non mi aspetto commenti del genere, ti prego! Ho ben specificato che non ho letto tutti i commenti del thread. Mi riferivo a vari recensori che si trovano in giro per il web. Qui non si attacca nessuno, lungi da me il volerlo fare. O almeno, al contrario di quanto hai fatto tu, IO non ho offeso nessuno. E' che semplicemente bisognerebbe leggere e, ebbene sì, capire tutto quello che viene scritto in un post. Ma so di pretendere troppo a volte. Me ne farò una ragione, nessun problema. @Nicolasanquello che dici è possibile. In fondo non solo il numero di spire aumenta la superficie di contatto tra cotone e coil ma anche lo spessore stesso del filo resistivo dovrebbe assolvere allo stesso compito. Posso dire tranquillamente di far parte del tuo stesso club dal momento che il 27ga, a parte in tank con la camera un pò più grossa, non l'avevo mai sperimentato. Ad ogni modo la resa è sicuramente buona anche con fili più piccini (io sono un abituè del 29ga ad esempio). Solo che, MI E' SEMBRATO che la resa sia migliorata con questa coil "atipica". Tutto qua. L'atom è giovane, prendiamoci il necessario per sperimentare e scoprire! Azzarola, 7 spire in meccanico la vedo dura. Ma magari rende bene...sappimi dire!
  7. Novecento by vaping gentleman club

    Guarda proprio perchè con il 28ga e 29ga non mi soddisfaceva a pieno, ho deciso di usare quella build consigliata dal modder...Debbo dire che il discorso cambia...blow svapo nel suo video lo usa con il Brebbia 70esimo anniversario. Obiettivamente con un aroma del genere è difficile trovare qualcosa che non renda a dovere. Discorso diverso invece quando lo si voglia provare a far rendere con liquidi un pochetto più complessi da far venir fuori a dovere. Ora in canna ho il Breva, sempre della VGC, che con questa build secondo me rende davvero come dovrebbe rendere questo liquido. Come già dicevo, non posso gridare al miracolo ma effettivamente il è il bf più simile ad un tank che io abbia mai provato...e ne parlo anche in termini di costanza nella resa, cosa che come ben sappiamo manca ai bf...
  8. Novecento by vaping gentleman club

    Buondì ragazzi... Ho guardato un attimo le critiche e le rigenerazioni fatte. Da possessore del dripperino in questione mi chiedevo..nessuno ha usato la rigenerazione consigliata dal modder? Le prime rigenerazioni le ho fatte con un 29ga, 6 spire canonicissime (anche 5 a volte), ma la svolta l'ho avuta quando effettivamente, seguendo i consigli del modder, ho usato ben 7 spire di 27ga avvolte su punta da 2. La resistenza viene di poco sopra gli 0,80. E qui la resa aromatica mi ha davvero spiazzato... Sinceramente non lo trovo la svolta del secolo, come qualcuno dice, ma sento di poterlo assolutamente mettere in cima a tutti i dripperini bf provati fino ad ora in quanto a resa/hit/tiro.
  9. Grazie. Aspetta però...i rotolini di mesh li prepari una volta (se ti dico 5 minuti sto largamente esagerando) e durano anche per mesi...il dvarw è sicuramente un bel tank, non lo nego. Sento però di poter aggiungere in tranquillità un’altra cosa. Se hai davvero intenzione di prendere un vs, ti capiterà in futuro di averli entrambi di fianco, magari caricati con lo stesso liquido. Sarà lì che inizierai a chiederti perché...perché aspettare tutto questo tempo prima di prendere finalmente un sistema che darà la massima resa con qualsiasi tipo di liquido..!! Ma questo discorso potrebbe valere benissimo con qualsiasi altro tipo di tank. Attualmente il vs è l’unico atomizzatore sempre carico e funzionante e che non resta mai a casa...fate vobis Io il V4,5 ce l’ho solo da qualche giorno...troppo presto per giudicare. Per ora mi sento di dire che le mixture di tabacco rientrano perfettamente nel suo mood, piuttosto che tabacchi singoli a patto però che siano complessi (grande famiglia degli orientali più varianti/derivati). Ho iniziato a caricarci su anche altre tipologie di liquido da ieri sera. First pick rebrand (ne avevo mezza boccia appunto senza nicotina), test superato. Ora ho un cremoso in canna, nulla da dire! La vera svolta di questo tank è invece il tiro. Ipnotico oserei dire...
  10. Bella domanda...Eppure ti garantisco che non noto differenza tra un liquido senza nicotina ed un liquido nicotinato a poco meno di 3 che uso su altri sistemi... Io non so come sia possibile e ti posso garantire che tutto ciò non ha nulla a che fare con effetto placebo e similari, sta di fatto che questi FeV grandicelli (il vs ha un hit del tutto nella norma) hanno questa spiccata tendenza a colpire forte in gola...
  11. Che bello vedere tanti nuovi FeV addicted!! Scusate l'intromissione! P.S. da ieri sto svapando sul V4,5 un liquido senza nicotina e il bello è che neanche me ne rendo conto!
  12. I nostri macerati casalinghi

    Addirittura qualche mese per barricazione minima???? Eppure dopo soli tre giorni, l'aroma estratto è risultato essere diverso dallo stesso aroma non "barricato". Per tempi così lunghi io non reggo...assolutamente! A maggior ragione per il fatto che la bottiglia dovrebbe essere impegnata con un solo aroma alla volta (a patto di comprarne in gran quantità ma a questo punto, sinceramente, compro i Vapor Cave e risparmio tempo e denaro! Quello che però potremmo provare a fare è mettere il legno in macerazione direttamente in alcol insieme al tabacco. O come già detto più su, estrarre direttamente il solo aroma "barricato" da aggiungere eventualmente ai tabacchi (con fruttati e cremosi la vedo dura! )
  13. Non sento l'aroma da 8 mesi

    Onestamente @Kri90...è quanto di più strano abbia mai sentito...i recettori che hai sulla lingua e nel naso, e che utilizzi per sentire odori e sapori, sono esattamente gli stessi che si attivano per percepire gli aromi nello svapo. Com'è possibile che quando si parli di vapore siano completamente inibiti? Immagino dunque che tu non abbia problemi a percepire, all'olfatto, l'odore dei vapori provenienti dai cibi in cottura, giusto? Hai mai pensato che, per qualche strana ragione, il tuo organismo abbia sviluppato una sorta di protezione per il PG che veicola l'aroma?? O magari è solo una cosa che avviene a livello cerebrale. Non so se possa essere davvero possibile. A questo punto, di fronte ad una situazione che ha dell'assurdo, procediamo con soluzioni altrettanto assurde. Riesci a percepire con l'olfatto gli aromi direttamente in boccetta?? Hai però detto che riesci a percepire il dolce del VG quando svapi base neutra...bene! Ottimo punto di partenza...hai mai pensato di cercare degli aromi in VG e mescolarli in una base full VG??
  14. Eh non sai quanto ti capisco. Io ho capito una cosa...Ora basta riempirsi di cloni che usi una volta e via. Ora compro rigorosamente tutto originale. Insomma, della serie, poco ma buono! Se ognuno di noi dovesse farsi un conto di quello che si è speso in roba "mediocre" che magari è stata usata una o due settimane, per poi finire nell'oblio, capiremmo bene che con gli stessi soldi (anche risparmiando magari), ora avremmo degli hardware degni della miglior collezione. Tra l'altro spendere dei soldi seri in hardware funge anche da ottimo killer per le scimmie varie
  15. Niente Ataman...mai provato. Dell'expro V3 se ne parla un gran bene ma...quello che mi spaventa è la ghiera dell'aria. Davvero non mi spiego come sia possibile progettare un canale dell'aria fatto in quel modo, dove si passa da 1 a 3 fori aperti, senza vie di mezzo. Così, se pur intenzionato a prenderlo, ho lasciato perdere. Sempre per evitare la storia degli atom che vengono cassettati dopo qualche giorno. Ma prendi il FeV per non sbagliare!