Cilindro

Utente Plus
  • Numero contenuti

    1.220
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di Cilindro

  1. Ogni italiano è, per sua natura, allenatore, imprenditore, presidente del consiglio, amministratore delegato, giocatore di calcio...e fin qui siamo tutti d'accordo. Lungi da me fare la parte di quello che "il mio falegname con 20'000 la faceva meglio"...ma qualcuno più esperto di me nel campo, potrebbe spiegarmi quale sia, nello specifico, la complessità nello sviluppare e quindi costruire una box BF? Guardo quelle che ho in casa e non ne trovo una che non abbia un qualche difetto o limite. Lato funzionale: prima o poi tutte perdono, nemmeno Dio sa da dove. Smonta, rimonta, asciuga, tienila dritta...niente, prima o poi esce la goccia (o la cascata, a seconda del momento). Vandy Vape, RSQ, Lost Vape...TUTTE, prima o poi, perdono. Tutte le mie speranze erano riposte nella RSQ, che finora si era comportata egregiamente (e che continuo a ritenere una gran bella boxettina)...eppure niente, anche lei ha ceduto, lasciata intonsa sul tavolo ieri sera, trovata sudatissima stamattina. Da ferma. Delle altre nemmeno parlo...box che i primi tempi tutto sommato tengono botta...ma alla fine (un paio di mesi) cedono pure loro, nonostante la cura dedicata. Una inizia a perdere, un'altra muore senza un motivo apparentemente valido, un'altra ancora eroga quando e quanto vuole. Inizio quindi a pensare che probabilmente sono io che sottovaluto la complessità di questi sistemi. Leggo poi i topic qui sul forum e noto che quelli che hanno problemi col BF sono sempre più di quelli che non ne hanno...e quindi il mistero s'infittisce! Eppure qualche ricordo di fisica, dall'università, ce l'ho...e tutto sommato continuo a ritenere che una boccetta di plastica morbida, collegata a un pin metallico tramite un tubo in PVC, possa essere praticamente a tenuta stagna...non pretendo che debba tenere anche a 20 bar di pressione, ma come ca**o è possibile che esca liquido dal tasto fire, in una box BF? Cioè, mi chiedo, è una cosa voluta? E' una feature che io non comprendo? O semplicemente il "progettista" era ciccio di nonna papera sotto crack? Possibile che la produzione cinese sia così scarsa, anche quando parliamo di sistemi che praticamente non hanno ingegnerizzazione? Ribaltando la domanda: esiste una box BF, tra quelle "economiche" (tradotto: che non costino come una Panda) che sia universalmente riconosciuta come affidabile? E che, se possibile, non abbia lucette colorate e che non faccia PCIU' PCIU' tipo pistoletta laser quando schiaccio il fire? Oppure il nostro destino è continuare a comprare immondizia cinese con cadenza bimestrale?
  2. Aromi azhad

    Eh...paro paro, come si suol dire. Nello specifico, Turkish Extradry, che di dry ha solo il nome. All'inizio non mi dispiaceva nemmeno...per carità non è che sia "cattivo", però se svapo un LT e poi il turkish noto immediatamente la differenza. Ora sto provando il secondo giro di Turkish in un modo diverso: aromatizzato al 10% (l'avevo fatto al 12, come da etichetta, mentre gli LT rigorosamente al 7%), con 50 PG, 45 VG e 5 acqua demineralizzata...vediamo se guadagna un po' in secchezza e se perde un po' di dolce...poi lo sparo sull'Expro. Se anche così mi sembrerà una torta della nonna, cestino definitivamente gli Azhad "non fruttati". Potrò dire di averci provato! Il Persian limited invece già oggi è qualcosa di fantastico, su Speed. Dal nome effettivamente vien da pensare che la parte di tabacco sia Oriental, ma ora come ora a me sembra Virginia, di quelli buoni però, stile Black Note o Suprem-e Gold (per me i migliori Virginia, piccanti e secchi).
  3. Aromi azhad

    e pure tu c'hai ragione...so che hai capito, ma per tutti gli altri è giusto correggere: Azhad è avanti sui mix tabacchi / non tabacchi...mentre LT è avanti sui tabacchi puri, o mixati tra loro! Domanda: io sono notoriamente scettico sul discorso maturazione...ma in teoria questi Azhad da 20 ml che vanno portati a 60, sono da far "maturare"? Perchè io l'ho svapato 10 minuti dopo aver aggiunto base e nicotina...e a me sembra già perfetto così... In teoria vale quello che si dice anche per gli aromi più concentrati? Cioè devo svaparmelo nel 2019?
  4. Aromi azhad

    Comprato oggi il Persian Apricot Limited, quello con aggiunta di lime (o è limone?!)... Presa la versione mix & vape o come diavolo si chiama...i 20 ml a cui aggiungere base e nicotina per arrivare a 60... Bè, confermo quanto ho sempre detto: sui mix fruttati, Azhad è avanti 10 anni rispetto a LT, così come sui singoli (o sui blend tabaccosi) LT è avanti di 20... Tanta, tantissima roba...se non lo avete sentito, ve lo consiglio. A mio gusto è il miglior Azhad che abbia mai sentito, riesce a essere perfetto sia in svapata "calma" che in compulsiva, non stanca per nulla. Tra l'altro è bilanciato in modo incredibile
  5. L'irresistibile complessità del BF

    Questa mi era sfuggita...come non detto, mi piace ed entra nella lista. Se poi mi dici che ha una buona tenuta, anche se non è circuitata, ci penso seriamente... Guarda, per quella che è la mia esperienza, che in azienda nostrana ci lavoro, mi sento di dissentire! Certo, il profitto è il fine, pazzo chi dice il contrario...ma c'è modo e modo di raggiungerlo. Non sono tutti senza scrupoli come si è portati a pensare... Cinesi a parte. Perchè ricordiamoci che parliamo di un popolo nella cui cultura recente è radicato il concetto di "dare la propria vita per lo stato". 18 ore lavorative su 24, zero diritti, tutte cose che già sappiamo e che è inutile ripetere. In uno stato che non rispetta i propri lavoratori, di certo non mi aspetto che le aziende rispettino i loro clienti.
  6. L'irresistibile complessità del BF

    D'accordo, ma la Furyan a me sembra una box da pappone...da abbinare con l'incisivo dorato e il pellicciotto rosso... Quasi quasi meglio le perdite...! Fatto sta che una box BF con circuito, che non sia una tamarrata imbarazzante, che abbia un'aspettativa di vita superiore ai 60 giorni, ancora nessuno me l'ha tirata fuori!
  7. L'irresistibile complessità del BF

    Bellissima!
  8. L'irresistibile complessità del BF

    Fondamentalmente la penso come @delrin, hai quello che paghi, quasi sempre. Rimane però il fatto che parliamo pur sempre di scatolette con un circuito elementare, che sfidando persino le leggi della fisica, riescono a perdere da zone imprecisate senza un motivo apparentemente valido. Questo a me sembra assurdo...io i problemi ce li ho pure con le 2 Pulse in mio possesso (in questo caso parlo di meccaniche, ma l'altra non è che sia meglio). Non capisco perchè, ma sistematicamente trovo il fondo della boccetta bagnato, SEMPRE. Niente di tragico, perchè un'asciugata veloce la si dà, ma per me diventa quasi un fatto di "tigna". Caspita, nella Pulse si tratta davvero di collegare una boccetta a un pin, senza nulla in mezzo... Per me questo significa qualità ridicola della produzione cinese, punto. Vale per tutti, bene o male. Badate bene, non è che ce l'abbia coi cinesi, perchè mentre scrivo ho in mano l'Expro V3, produzione cinese, ma evidentemente fatto da cinesi che sono stati istruiti e controllati...questo è l'esempio che dimostra che fare bene le cose è possibile, persino per loro. E' forse l'unico atom, da un bel po' di tempo a questa parte, di cui non si legge MAI qualcosa di negativo dovuto alla costruzione o a difetti particolari. Questo solo per dire che non è che i cinesi siano scemi, ma evidentemente quando sia l'ideazione del prodotto che la sua realizzazione sono a carico loro, qualcosa che non va c'è sempre. Perchè? Boh...fondamentalmente perchè la loro logica è "tutto e subito"...non hanno interesse a fidelizzare un cliente, non hanno interesse a offrire un buon prodotto, cercano solo il maggior guadagno possibile nel minor tempo possibile. Meglio l'uovo oggi. Forse perchè non c'è la convinzione di poter creare un vero e proprio mercato duraturo nel campo dello svapo, non lo so...quindi creare realtà che possano consolidarsi non è nel loro interesse...preferiscono mungere la vacca subito. Sono solo supposizioni eh...che esulano pure dal topic...però francamente mi sembra inconcepibile dover acquistare prodotti con la mezza certezza di una durata nel tempo limitata a pochi mesi...quando va bene...
  9. L'irresistibile complessità del BF

    Ahahahah! wei...non ti vedevo da quando mi avevano (ingiustamente) cacciato dal gruppo whatsapp... Parole sante le tue...il segreto sta nella semplicità, i cinesi non conoscono questa parola. Sono i primi produttori al mondo anche di questi attrezzi, quindi il gioco lo conducono loro, evidentemente basandosi sulle richieste del loro mercato. Ma non voglio parlare male dei cinesi che hanno comunque una grande storia alle spalle Secondo me coi tank il problema invece si è decisamente ridimensionato, dal Kay3 in poi (Kay3 grande atom comunque, ma tendente all'incontinenza), non ho più riscontrato grossi problemi di perdite. Col BF è davvero un delirio, e la cosa è subdola perchè non riesci a capire da dove diavolo esca il liquido...da un tank prima o poi lo capisci, ma anche da una semplice Squeeze è incredibilmente difficile! Il problema delle macchie da svapo è che vanno sempre a concentrarsi nella zona inguinale, per ovvi motivi...e tutti noi ormai ben sappiamo quanto tempo ci mette una macchia di PG/VG ad asciugarsi...in tenuta "da casa" noi uomini facciamo già abbastanza schifo, quindi poco male...ma al lavoro la cosa mi crea imbarazzi
  10. L'irresistibile complessità del BF

    @Zen0 Puntiamo tutto sulla Squeeze 3, che dato l'andazzo, o sarà la soluzione ai problemi, o almeno farà ridere tantissimo...
  11. L'irresistibile complessità del BF

    E' che comunque mi andrebbe ad incrementare ancora le dimensioni...il mio sogno nel cassetto è davvero una Squeeze prima versione con un circuitino semplicissimo, che faccia solo impostare il wattaggio, senza nulla di più. Anche di qualche millimetro più grande per farci stare il circuito...ma che sia comunque compatta, monobatteria, senza lucine, senza suoni, senza vibrazioni e senza controlli vocali... Semplice, che cada persino nel banale, ma che funzioni anche oltre i 60 giorni e senza tasto fire autolubrificante!
  12. L'irresistibile complessità del BF

    All'inizio pensavo fosse una vaccata...poi col tempo invece mi sono convinto del tutto che sia proprio così! Mai dire mai però...magari "il futuro è già qui" (cit.) Amico mio, tocca anche quelle del gatto, se le ha ancora...perchè in questo periodo, se non ricordo male, la mia compie proprio un paio di mesi...nel senso che la utilizzo da circa quel periodo...da quando la Therion è passata a miglior vita
  13. Sx mini sl class

    Fammi un fischio se la trovi! Probabilmente quella postata da @seven poco più su...anche se la forma non mi fa impazzire...ma almeno di quella ne parlano più o meno tutti bene...
  14. Sx mini sl class

    Sicuramente, il circuito sarà sensazionale...ma se le 21700 che magari ho in casa non ci entrano...o se la filettatura deve grattugiarsi ogni volta che tento di avvitare il tappo, bè allora la lascio tranquillamente dov'è...e anzi, grazie a chi finora in questo topic sta facendo notare questi dettagli (che dettagli non sono)... Ogni cosa va valutata sulla base del prezzo a cui è proposta...e per me, PER ME, 130-150 euro per un prodotto con questi difetti atroci (PER ME atroci), sono una follia. Ma il mondo è bello in quanto vario! Sicuramente c'è chi ci passa sopra e si gode la box per il resto che ha da offrire... Possiamo dire tutto, ma è in pieno stile cinese...fanno un fiore e ci ca**no sopra...ultimamente gli esempi si sprecano.
  15. Non è detto...sono discorsi giusti i tuoi, ma solo se consideriamo il meccanico...in elettronico no, lo dimostra il fatto che anche con una coil da 0,5 ohm, il TC non mi interviene mai...
  16. Al momento sto andando di SS316 da 0,25, con una resistenza di 0,71 ohm, a 13 watt (e quindi 3,04 V). E svapo da Dio!
  17. Sx mini sl class

    Per carità...giusto non parlare delle cose finchè non si posseggono, ma se del Santone fondamentalmente non mi fido, degli utenti del forum, come @gianluca1975, si. Penso che abbia fatto bene a raccontare la sua esperienza, perchè anche se ora si trova bene, è inammissibile dover pensare di rifare delle filettature, o di rischiare di comprare una 21700 che poi finisce per incastrarsi, o tanta altra "struma", come si dice dalle mie parti, per la modica cifra di 130-150 euro (prezzo medio degli shop italiani). Spingere dentro una batteria a forza è stato un errore, ma con quello che offre il mercato oggi, non vedo proprio perchè rischiare di acquistare cose del genere a quelle cifre, ora che iniziano ad arrivare pareri più spassionati rispetto a quello del Gallegati. Se altre SX erano (e sono) ottime box, qua mi pare che abbiano toppato, ma di brutto. Una Squeeze prima serie sarà pure 'na cinesata infima, ma la mia funziona a distanza di mesi e mesi, senza perdite e senza incastri strani di filetti o batterie...pagata poco più di 20 euro su store italiano. Senza circuito, fondamentalmente senza finiture, senza legno stabilizzato o orpelli vari...ma funziona senza mostrare difetti da principianti.
  18. Sx mini sl class

    Eh appunto...prototipo e sfornata di prova non prevedono controllo qualità, al massimo verifiche di tipo R&D (se questi oggetti hanno effettivamente un R&D, cosa di cui dubito)...il controllo qualità c'è proprio in fase di produzione, e come minimo dev'essere fatto su ogni lotto. Ma mi rendo conto che parliamo di fantascienza, quando parliamo di cinesi e svapo. Peccato, perchè a me invece piaceva parecchio. Piccola (ormai mi sono rassegnato a quella vaccata di 20/21700 su tutte le box del mondo), maneggevole, ottimo circuito, pure carina...ma per quel prezzo (ricordiamoci che parliamo sempre di una cinesata) mi aspetterei molto di più.
  19. Sx mini sl class

    'Sti cinesi non li capirò mai. Ma per una box del genere, il cui brand fondamentalmente è il top, nel campo big battery, per quanto riguarda la produzione industriale...un cinese che provasse almeno ad avvitare e svitare un tappo non potevano mettercelo? Non dico un controllo qualità perchè chiedere ai cinesi un controllo qualità mi pare eccessivo...ma almeno un'occhiata da fuori? E' come l'epopea delle barrette del Berserker di Vandy Vape... Porca miseria una Pico Squeeze da 15 euro ha i filetti perfetti, non ci vuole un dottorato. Peccato...il circuito lo conosco, anche se non questo nello specifico, ed è ottimo...ma con una scocca così...boh...mi passa un po' la voglia. Pensavo che il Santone avesse fatto una delle sue sparate, ma le vostre ultime impressioni mi fanno storcere il naso. Ok che non è un tubo, ma le filettature che grattano su una box da 130 euro francamente no...non mi vanno bene
  20. Sx mini sl class

    Questa è bellissima!
  21. Aromi la tabaccheria

    Che ti devo dire? Per me il BC è più dolce del Virginia, per quanto siano, come dicevo, tipi diversi di dolcezza...ma ricordo che sul "dolce - secco" già in passato ci furono diatribe!
  22. Aromi la tabaccheria

    A prova di quanto i gusti possano essere diversi! Per me il Virginia è secco...stessa cosa il Mata...il dolce zuccherino non lo sento, se non la sensazione dolciastra data dal VG.
  23. Aromi la tabaccheria

    Si, su questo sono d'accordo...legnoso. Ecco, mi hai fatto venire il flash...legno di ciliegio. L'hai mai usato per le grigliate? Appena tagliato odora davvero di frutta disidratata...sono viaggi interspaziali, ma fidatevi che l'odore è quello...il sapore non lo so perchè il legno di ciliegio non l'ho mai sgagnato!
  24. Aromi la tabaccheria

    Mielato senzadubbiamente no, ma che il BC sia comunque catalogabile come "dolce" lo affermo anche io...! Nel Karma non l'ho sentito, ma sugli atom che posseggo mi sembra il meno fienoso tra tutti gli LT...con sterpaglia intendi questo?
  25. Speed v1 - luca creations

    Troppi video di gattini, amico mio! Scusa...non ho resistito! Ho appena scritto alla sua ragazza, che gestisce il gruppo. Appena mi risponde ti dico!