Cilindro

Utente Plus
  • Numero contenuti

    1.233
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1.008 Ottima

1 Seguace

Su Cilindro

Visite recenti

3.937 visite nel profilo
  1. Expromizer v3 fire

    Io di solito tendo a stare piuttosto generoso col cotone...anzi direi che è l'atom, tra quelli che posseggo, in cui metto più cotone a parità di build. Se rimango più scarso, dopo il primo tank svapato inizia a gorgogliare...ma ci sta, sarebbe strano il contrario. Il concetto di "abbondante" e "scarso" è poi molto relativo. Tra tutti i pregi dell'Expro, e sono tanti, c'è poi quella vasca di raccolta sotto al deck. Ok, in caso di "errore umano" gorgoglia, ma è un atom che ad oggi non mi sono mai trovato a dover asciugare.
  2. Atomizzatori come caffettiere??

    Rientriamo nel campo dell'autoconvincimento...pensare che persino la boccetta del BF migliori a usare sempre lo stesso liquido! Ci sono liquidi, come appunto il Red Astaire, che più o meno tutti abbiamo usato, che sicuramente lasciano tracce importanti nei materiali porosi con cui vengono a contatto...ma parliamo di tracce olfattive, di certo non è qualcosa che va a pregiudicare il gusto (se tutto viene lavato come mi auguro). Per i tabacchi ha ragione @delrin, a livello olfattivo, se il tabacco è organico, non rimane nulla di nulla...se non, ovviamente, importanti incrostazioni un po' ovunque! Che comunque con qualche cotton fioc, sapone per piatti e scovolini morbidi da pipa, se ne vanno senza problemi.
  3. Aromi la tabaccheria

    Interessante, non l'avevo letto... Sono più supposizioni che postulati scientifici, teorie tranquillamente "attaccabili", ma non è la sede nè il momento...! Seguo comunque con interesse!
  4. Aromi la tabaccheria

    Tutt'ora, per me, la maturazione rimane un segreto di Fatima...spero che prima o poi un papa possa illuminarmi. Da "uomo di scienza" vedo la maturazione un po' come vedo i terrapiattisti, ma poi vi leggo, o vi sento parlare, e penso che qualcosa in fondo debba esserci. Come i grandi temi della storia insomma...! Savonarola e Giordano Bruno fecero una finaccia, io mi sento più tranquillo perchè, non essendo più fumatori, non avete con voi gli accendini!
  5. Ansia da poste italiane

    Voglio vederlo! Hai ragione, anche se il mio parere è che sia un bel mix di cose...è comunque universalmente vero che quando i rami sono secchi, il problema parta dalle radici. Un altro capolavoro italiano! La cosa terribile è che ormai ci siamo abituati...
  6. Aromi la tabaccheria

    Non mi toccare il fire che è un mantra per i LT...!
  7. Ansia da poste italiane

    @Doomenico a me dissero proprio che fare reclamo era come comprarsi il biglietto della lotteria italia! Detto da loro eh...! Qui da me, affidare un pacco a SDA o affidarlo alla prima mercedes marrone dell'82 che vedi passare per strada è la stessa cosa...ci sono più o meno le stesse possibilità che arrivi a destinazione. Il "pacco assicurato" è una buffonata, perchè vale solo per negozi che spediscono materiale nuovo. Un privato che spedisce a un altro privato non ha scontrini e non può assicurare proprio nulla. Da me funziona discretamente bene BRT, ma so anche che in alcuni posti è terrificante...quindi dipende dalle zone, confermo... @Andre_282 giusto per ridere: da me SDA si tenne un pacco per due settimane. Quando chiamavo alla sede di Modena facevano come Aldo Giovanni e Giacomo in "tre uomini e una gamba"..."prrr prrr psssshhhh sfffhhhh TORTA"...e mettevano giù! Riuscii dopo diversi santi tirati giù dal cielo a farmi dare il numero del corriere...rispose un napoletano (niente contro i napoletani) che mi disse: "dottò, il fatto è che ultimamente dal suo paese non devo passarci". So che sembrano barzellette...ma è tutto tragicamente vero
  8. Ansia da poste italiane

    SDA e poste italiane sono la stessa cosa, ahimè...e pure col paccocelere la differenza è poca, il servizio sempre quello è. Evito di raccontare le mie esperienze perchè non riguardano la sigaretta elettronica, ma quando mi smarrirono un paccocelere 1 contenente materiale per svariate centinaia di euro (cogl**** chi usò questo servizio per fare la spedizione), tutte le mie telefonate alle poste italiane si conclusero con un "non sappiamo che farci, bisogna solo aspettare e vedere se salta fuori"... Scusate l'intromissione, solo per puntualizzare che l'unica differenza che c'è tra i servizi delle poste italiane è il costo...
  9. Aromi la tabaccheria

    "Stucchevoli" è più simpatico! Comunque concordo, al momento alterno i LT con il persian apricot limited...buonissimo, ma 2 ml al giorno, non di più... L'unico Azhad con cui ebbi un rapporto decisamente lungo e intenso fu il marasco supreme, quello aveva una marcia in più anche per quanto riguardava la componente tabaccosa. Per il resto, buonissimo anche il Caribbean, ma con una boccetta di aroma ci faccio un anno...con una boccetta di aroma Burley LT ci faccio un mese...
  10. Aromi la tabaccheria

    Uguale, tra l'altro sono con lo stesso setup ultimamente (anche se non mini)! divino! Come dico spesso, possiamo provarne quanti ne vogliamo...meglio di questi non c'è al momento. A meno che non si ricerchino misture particolari con frutta, lì Azhad dice la sua...ma secondo me più per la qualità della componente fruttata che per quella del macerato di tabacco.
  11. Aromi la tabaccheria

    Considera che solitamente coi LT sto sul 7-8%...nonostante questo, se con una Mixture n.1, un Kentucky o altri tabacchi faccio 4-5 ml, col Burley arrivo tranquillamente a 10 (sul serio)...coi macerati di Azhad, facendo diluizioni che mi diano la stessa resa dei LT, se supero i 3 ml mi sento contento...
  12. Aromi la tabaccheria

    Mi hai letteralmente tolto le parole di bocca, prima di leggerti stavo per scrivere le stesse cose. Ciò che scrivi è il motivo per cui i macerati proprio non mi interessano...ogni tanto faccio la cavolata di "cascare" in qualche Azhad, ma appunto lo spettro di sapore è decisamente diverso (e più ridotto) rispetto ai LT e conseguentemente a quel metodo di estrazione in particolare. Fatico a distinguere un Virginia di Azhad da un Turkish, per fare un esempio...mentre distinguo in mezzo secondo un Burley LT dal Virginia, o un Piloto dal Mata... Rimango perplesso (ma curioso) riguardo la maggior durata delle coil con l'uso dei nuovi macerati...forse uno o due li proverò, ma non nutro grosse speranze francamente.
  13. Aromi la tabaccheria

    Oddio sono stato un po' di tempo lontano dalle news...900? Di che si tratta??
  14. I nostri macerati casalinghi

    Ragazzi ma invece di fare l'estrazione direttamente in un alcolico, avete provato a metterlo semplicemente come ingrediente? Esempio: estratto "classico" di tabacco da una parte, già pronto per la filtrazione, e qualche goccia di un alcolico "X" dall'altra, dopo opportuna evaporazione della parte alcolica... Magari è una vaccata...ma di certo riduce la presenza di zuccheri rispetto a un'estrazione diretta in whisky (per esempio)
  15. Aromi la tabaccheria

    Si delrin, ma anche l'atom più "secco" del mondo finirà sempre per restituirti il dolciastro del VG... Su quella percezione influisce molto di più la formulazione del tuo liquido rispetto all'atom che utilizzi. Ci sono dei tabacchi che adoro ma che in un 70/30 non riuscirei proprio a svapare. A conti fatti direi che (per me) il più grande limite delle ecig per come le conosciamo oggi è proprio il "vettore" che ci porta l'aroma in bocca. Detto questo, io mi trovo un po' meglio a fare VG/PG/H2O in queste proporzioni: 40/50/10...non tanto per la durata della coil quanto più per il gusto un po' più secco (seppur non sia nulla di miracoloso rispetto alla versione senz'acqua). Ma di certo le differenze rispetto a un liquido con più VG si sentono... EDIT: non avevo letto quanto scritto da quelli di LT, ma vedo che la pensiamo uguale!