JonnyST

Utente
  • Numero contenuti

    451
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

207 Buona

Su JonnyST

Visite recenti

1.169 visite nel profilo
  1. Pi regulator articfox

    @[email protected] mi spiace ma in questo caso non riesco a essere d'aiuto so solo che il pi-reg è un algoritmo alternativo a quello joyetech per il controllo temperatura ma non usando quasi mai il TC non mi sono informato al riguardo. l'algoritmo è basato sul modello PID controller (un sistema a retroazione negativa) e se ho capito bene serve a "autoregolare" il TC man mano che si utilizza quote da wikipedia: non so come vanno impostati i parametri...se si è interessati ad usarlo l'unica è fare qualche prova empirica magari monitorando i risultati tramite la funzione device monitor di nfe toolbox
  2. Migliori batterie 18650

    mooch dice che praticamente sono le samsung 30q (o che comunque sono uguali come resa) https://www.e-cigarette-forum.com/forum/threads/xxx-20a-3000mah-bench-test-results-an-accurately-rated-battery-looks-like-30q.772497/ https://www.e-cigarette-forum.com/forum/threads/xxx-40a-3100mah-18650-bench-test-results-exaggerated-ratings-looks-like-30q.759461/
  3. l'usb charge si può disabilitare solo sulle box multibatteria, sulle single battery tipo pico o vtc mini quel parametro è ininfluente e la batteria viene caricata sempre per il preheat in percentuale penso che puoi impostarlo solo dal 100% al 250% se vuoi partire da più basso a salire (tipo dal 30% in su) devi usare il preheat tipo curva, ad esempio la curva soft parte dal 75% per arrivare al 100% dopo mezzo secondo ovviamente tutte le curve di preheat sono modificabili a piacere
  4. diverse volte mi è capitato di dover svuotare un tank (per cambiare liquido o altro)....semplicemente togli l'ago e lo versi nella boccetta, non mi sembra una cosa così impossibile , di sicuro non servono imbuti o bottiglie del succo di frutta/altro poi che ci siano tank che da pieni si smontano in modo più comodo/facile rispetto al ka v6 non lo metto in dubbio ma pure su questo è fattibilissimo. il tutto IMHO ovviamente.
  5. ce l'ho solo da 2 giorni (il clone GB) ma è facilissimo smontarlo con il tank pieno (ho volutamente provato proprio perché avevo letto questa cosa) comunque se proprio non si vuole rischiare (ma non si rischia niente) basta togliere il top cap e versare il contenuto in una boccetta prima di aprirlo...di sicuro non devi buttare il liquido
  6. Chipset wismec, eleaf, joyetech...è sempre lo stesso?

    @Luca1996 se ti studi i sorgenti del firmware myevic (il firmware da cui è nato articfox) ti puoi tirare fuori tutte le parti relative alla configurazione del soc in base alla box (quelle supportate da myevic sono meno numerose ma ti puoi fare un idea, principalmente tutte le joyetech e wismec con il display grande) https://github.com/ClockSelect/myevic il chipset di queste box se non sbaglio è nuvoton ma non so quale
  7. per l'orologio controlla in settings->expert di avere: X32 su off LSL su on così l'ora dovrebbe rimanere sempre corretta a costo di un piccolo consumo della batteria (si parla di 50mA al giorno, praticamente nulla) ti viene segnalata questa opzione attiva tramite il ! (punto esclamativo) di fianco all'icona della batteria in più si può configurare NToolbox in modo da aggiornare automaticamente la data e l'ora sulla box ogni volta che la colleghi al pc
  8. seguo la vicenda myevic da diversi mesi ormai, l'ho usato fino a quando non è uscito articfox i firmware sono abbastanza diversi e per come ho capito io la situazione è andata così (potrei sbagliarmi): ClockSelect ha iniziato a lavorare sul firmware myevic decompilando il firmware originale joyetech della vtc mini (infatti inizialmente il supporto era solo per la vtc mini) ha caricato tutto sul suo github (i primi commit sono di fine luglio 2016) e ha iniziato a lavorarci sopra aggiungendo man mano nuove features e il supporto a nuove box joyetech a un certo punto il creatore di nfirmwareditor (TXBin) si è interessato a questo firmware e ha aggiunto (collaborando con clockselect) il supporto a myevic, il monitoraggio in tempo reale e un inizio di configurazione della box tramite pc intanto un altro tizio (maelstrom2001) ha fatto il fork di myevic e ha iniziato a fare qualche piccolo cambiamento...(senza però rilasciare il sorgente opensource) da questo punto in poi TXBin e maelstrom2001 (tutti e due russi) hanno collaborato attivamente fra di loro per migliorare sempre di più l'interfacciamento fra nfirmwareditor e il firmware fork di myevic fino a quando hanno stravolto tutto facendo il nuovo firmware articfox e il nuovo tool di configurazione NToolbox articfox del firmware myevic non ha praticamente quasi più nulla, è stato aggiunto il supporto a molte più box (anche quelle con display piccolo in stile eleaf), sono stati aggiunti i materiali TFR, i profili, le curve boost....la totale configurazione tramite pc, il monitoraggio in tempo reale di tutti i parametri tramite pc.....il tutto in stile DNA riassumendo, senza myevic e il lavoro di clockselect (e sopratutto il fatto che ha sempre rilasciato tutto opensource) probabilmente oggi non esisterebbe articfox però dire che articfox di oggi è un fork di myevic è abbastanza riduttivo...sicuramente è nato come fork ma è stato veramente stravolto e riscritto per la maggior parte l'unica nota "negativa" (per il mio modo di vedere) è stata il prendere come base il lavoro opensource di un altro (clockselect) e fare il proprio firmware closedsource.... spero di aver fatto un riassunto abbastanza preciso e veritiero (diventa difficile seguire e capire bene quando la gente parla russo :D )
  9. si ma va tutto a gusti personali, qui sul forum c'è gente che va anche a 0.40W/mm2 e anche oltre personalmente dopo un po' di tempo che stavo sempre intorno ai 0.20-0.24 ho alzato un po' anche io e sto praticamente sempre sui 0.30W/mm2 quindi fai le tue prove e decidi come è meglio per te (come ti piace di più), non è una regola fissa...(o meglio ci sono dei limiti oltre i quali la coil lavora male...troppo alto stecchi al 100% e troppo basso non scalda abbastanza da vaporizzare tutto il liquido ma se stai nel range ~ 0.15W/mm2 e 0.30/0.35W/mm2 vai tranquillo)
  10. Chiarimenti watt box vs watt atomizzatore

    no infatti se non ti interessa il touch guarda la sxmini q mini https://kmg-import.com/product/sxmini-q-mini-class-by-yihi/
  11. Chiarimenti watt box vs watt atomizzatore

    se vuoi rimanere su box con il touch sxmini g class
  12. Chiarimenti watt box vs watt atomizzatore

    se è solo per questo questi problemi non li hai neanche con una wismec 2/3 (sempre cinese e pure più economica di questa) che ha 50A di limite poi ovvio che se spendi 3/4 volte tanto qualcosa in più devi averlo altrimenti che senso avrebbe ?
  13. Chiarimenti watt box vs watt atomizzatore

    si se è per il limite degli ampere ad esempio con una 0.2 arrivi a 125W, con una 0.24 (o superiore) a 150W
  14. Chiarimenti watt box vs watt atomizzatore

    la box a quanti ohm te la legge la coil ? la box potrebbe essere limitata a 25A e con una res intorno ai 0,15 sei proprio intorno a quel wattaggio
  15. 3fvape... ansia si... ansia no...

    c'è scritto styled (che sta a indicare che è un clone), esattamente come su questo (Griffin 25 Style RTA Rebuildable Tank Atomizer) anche qui non c'è scritto authentic, la frase con quel IF davanti è decisamente ambigua cmq il mio intervento era solo per dire che i cloni del griffin esistono da sempre (da quando è uscito il griffin) indipendentemente dal fatto che questo sia originale o clone