Viziuz

Utente
  • Numero contenuti

    278
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

187 Positiva

Su Viziuz

  • Compleanno 12/08/2015

Visite recenti

2.986 visite nel profilo
  1. Atom che scoppietta

    #titoliespliciti 1) Presentarti nella sezione apposita, se non lo hai giá fatto; 2) Alzare un pochino i watt.
  2. Vintage mtl RDA by gom ph

    Ciao @Nicolasan, scusa se rispondo solo ora. Avevo volutamente tralasciato questo aspetto, poiché se avessi approfondito mi sarei beccato una serie di querele; visto che me lo chiedi, però... Preso in Italia, da un negozietto in provincia di Napoli che si rifornisce di prodotti "esotici" rispetto al comune andazzo del mercato. I suoi meriti finiscono qui, e se andassi oltre dovrei parlare male della persona, del suo modo di intendere in lavoro che fa, del poco rispetto che ha per la clientela, del rispetto nullo verso i suoi concorrenti, di strategie da furbetto ammantate da sapienza occulta (di santoniana e barbuta eco), di scontrini battuti a prezzi irrisori, e talvolta non battuti affatto, di un sito assente e di una comunicazione lacunosa e fastidiosa, tanto via fb che dal vivo. Ma preferisco tacere. Di certo non è un negoziante che consiglierei, ma l'ho scoperto solo lì per lì. Non comprerò ancora da lui. Riguardo alle foto, non prometto nulla: le mie ultime settimane mi stanno stritolando. Appena trovo un poco di pace cerco di rimediare. Magari accorre @Rici a supplire alla mia mancanza.
  3. Consiglio.... su consegne gls

    @Morgan_75 ha ragione l'ottimo Franco: sono partite il 25/6. Il prossimo messaggio ti dirà che sono arrivate in sede destinataria (ovvero l'hub di smistamento della tua zona) e potrebbe già esserci nella mattinata del 26. Poi, ancora, ti dirà "consegna prevista in data odierna". Solo quando leggi questo ultimo messaggio i tuoi pacchi saranno all'interno del furgoncino che passerà a suonare alla tua porta. Per semplificarti la vita, non usare i campi del sito GLS ma il link che hai trovato nella mail del sito da cui hai comprato (praticamente la medesima operazione che hai già fatto per atterrare sulle pagine che hai allegato come screenshot): gli aggiornamenti sul cammino dei tuoi pacchi appariranno lo stesso
  4. Vintage mtl RDA by gom ph

    Ho un debito, e sono pronto ad onorarlo. La mia sintesi di utilizzo finale è: Luxotic, cap ultem con fori contrapposti da 1,5, drip tip short da 7mm, Cotton Bacon V2, res in Ni80 fused clapton su punta da 2mm, valore intorno agli 0,8 ohm e blend tabaccosi organici (english mixture per lo più), ma questo rappresenta solamente il mio "punto di equilibrio", poiché l'atom può dare grandi soddisfazioni anche a chi fosse in cerca di altre tipologie di svapata (il mio mtl è "arioso"). Il mio voto finale è un otto pieno, ma ci è voluto un bel po' per maturare il perfetto regime di esercizio dell'atom. Vogliamo entrare nei dettagli? Sarò breve (non è vero ) Pro La varietà dei cap consente di personalizzare molto la svapata, coprendo un range che va dal "tiro a ••••• di gallina" fino ad un flavour leggero; Dimensioni e concept: 18mm fuori, 16 dentro, due sponde metalliche a "costringere" (e riscaldare, e questo per me è un ulteriore pro, ma siamo nel soggettivo) la vaporizzazione; Qualità e tipologia di aroma: praticamente, il liquido lo bevi. Riesce ad estinguere le note zuccherine. Non è uno Strike, quindi, ma lavora discretamente anche con gli aromatizzati, pur non essendo il suo campo d'elezione; Cremosità del vapore. Non è un 10, quel che si becca, ma un onestissimo 7; Gestione del calore ottimale, con tutti e tre i cap: non si avverte mai un tepore eccessivo, al contatto ed alle labbra, anche con coil complesse e doppiette-triplette e tiri lunghi. La sensazione di fragilità e mollezza segnalata da @Rici non posso confermarla, ma allo stesso tempo bisogna ammettere che solamente il nero rimanda echi di solidità; Airflow piacevole, in particolare se usato con entrambi i fori; con il giusto collocamento della coil (ovvero leggermente più in alto rispetto agli scassi lasciati dal modder per alloggiare la punta) riusciamo ad avere un flusso tridimensionale, cosa affatto comune negli mtl); Oversquonk difficile (ma non impossibile). Implicito il fatto che occorra "prenderci la mano", ma non è forse vero per tutti gli atom?! Se il vostro termine di paragone è un qualunque bf bottom airflow, con questo non avrete problemi; Prezzo: 70€. Non è il costo di un Berseker, ma meglio prendere uno di questi anziché due atom da 30€, soprattutto in considerazione del fatto che, variando cap e res, possiamo farlo rendere diversamente, al pari di avere tre atom differenti. Contro Reperibilità pressoché nulla, in Italia. Import scomodo ed oneroso se preso dalle Filippine (ma credo si trovi ancora in Inghilterra); Semplicità di rigenerazione a livelli bassissimi (in questo è veramente vintage). Le viti per il serraggio sono fatte ottimamente, ma credo siano state rubate in una bottega di un orologiaio esperto nel miniaturizzare i suoi lavori. Inoltre, vanno rimosse quasi obbligatoriamente. Svapo da un bel po' di anni, di atom ne ho avuti (ok, non quanti ne compra al mese il buon @Nicolasan ) e non ho maimaimai perso una vitina; con questo atom sono certo mi succederà! Questo non è e non può essere un atom da rigenerare "al volo"; Immediatezza di rigenerazione: probabilmente anche a causa del fatto che abbiamo una vasta gamma di scelta, si è portati a variare molto. Per le mie prove sono stati usati fili in Ka da 0,20 / 0,25 / 0,30 e in Ni80 singolo, clapton e fused clapton (superfine mtl di Vandy Vape); trovare il setup giusto, o che rendesse al meglio ha richiesto molto tempo e diversi tentativi; aggiungiamoci anche che col foro singolo da 1 si presta meglio a tabacchi in purezza, mentre con gli altri due cap possiamo estendere il range di utilizzo anche a blend ed aromatizzati, e il gioco di incroci possibili si complica ulteriormente; resta inconfutabile che questo sia un atom "da capire", assolutamente non adatto a chi stia imparando a rigenerare e/o non abbia voglia e tempo di dedicarcisi; Le tolleranze interne obbligano a usare punte non più grandi di 2mm (punte da 2,5 fanno finire la coil troppo vicina alle spalle di acciaio, e spediscono le temperature in orbita). Questo potrebbe non essere gradito a tutti. Per me non è un vero "contro", ma ritengo comunque di doverlo segnalare; Non ho idea di come possa comportarsi con cremosi e fruttati (per i miei test ho usato solamente macerati organici autoprodotti), ma sono certo di non sbagliarmi dicendo che questo non è un Wasp, né tanto meno un Hadaly; Il drip tip, c***o, il drip tip!!! Mai in vita mia avevo dovuto affrontare una tale odissea, per colpa di un tip. Questo è un "contro" che non deve essere affatto sottovalutato. Nel packaging troviamo un tip micromignon, sia per altezza che per foro (3mm): praticamente una cannuccia molto elegante. Spostandosi verso i 4mm il risultato finale migliora solo impercettibilmente; a 6mm troviamo un adeguato compromesso per i cap da 1mm e da 1+1 contapposti, mentre l'ultimo (1,5 + 1,5) regge bene anche con drip da 7 o da 8, ma stiamo già spostandoci verso un tipo di tiro che è parente prossimo del flavour. Bene, direte voi, allora qual è il problema? Le tolleranze dei cap, sia per diametro che per profondità, accolgono solo alcuni tip, non troppo lunghi dal lato del 510, altrimenti finiscono col toccare le viti se usiamo coil complesse, né troppo larghi (sappiamo bene come i 510 non siano tutti uguali, e questo atom rappresenta l'ortodossia integralista intollerante della regola). Quando avrete finito di provare tutti i drip tip della vostra scatola di drip tip (non mentite! So bene che, se siete arrivati a leggere fin qui, vuol dire che ne avete una), e vi sarete resi conto che il migliore è il micro tip di Gas Mod, ma è scomodo come un letto di chiodi, comincerete a valutare l'eventualità di comprare un calendario per essere sicuri di non dimenticare nessun santo. Al momento il mio miglior compromesso risulta avere il foro da 7mm e l'anima in metallo, mentre la parte esterna è in resina atermica. Appena mi riesce di trovare qualcosa di full ultem con foro da 6 (in stile Oxygen mods, se solo fossi certo che ci entri), credo che virerò verso quella soluzione. Quanto ai problemi relativi alla lunghezza del pin, di tolleranze "cannate", che segnalava @Rici (spero tu abbia risolto), il mio esemplare ne è esente. Ho provato su diverse box, e non ho avuto problemi. Credo di non aver dimenticato nulla, ma resto disponibile se avete domande
  5. Vintage mtl RDA by gom ph

    Anche io ho sbattuto forteforteforte contro questo limite, e su questo punto concordo pienamente. Appena avrò (due minuti di tempo ) trovato la quadra, vi prometto una descrizione piena e completa. Per adesso, cmq, credo siano soldi ben spesi
  6. Vedo che nessuno ti ha segnalato la Luna di Asmodus. La trovi a 100€ o poco meno, anonima non é, ha un chipset che ti protegge come una circuitata (o come una pico squeeze, per capirci), ha una discreta ergonomia ed una buona gestione della batteria. Il difetto più grande é che non ha una ottimizzazione del vano boccetta, che richiede un minimo di attenzione in fase di sgancio/aggancio (aggirabile se refilli dal 510; non sono certo, ma mi pare che Mike Vapes avesse proposto sul suo canale una modifica per "correggere" questo difetto).
  7. Sommeliers dello svapo mi date un aiutino?

    Ascolta i consigli che ti hanno dato i colleghi, qui sopra, per il preve periodo; in parallelo, per il lungo arco, prendi una confezione di toscanelli ammezzati, sbriciolane tre (12 grammi, non avrai nemmeno bisogno di pesarli), posali in un vasetto e spruzzali con alcool puro; ricopri il vasetto con una garza; dopo 24/48 ore l'alcool sará evaporato, e potrai ricoprire il tabacco con 100ml di pg. Tappa il vasetto, posalo in un mobile (per non fargli prendere luce e caldo) ricordando di agitarlo tutti i giorni. Dopo un paio di mesi lo filtri un paio di volte, ed otterrai 100ml di aroma kentucky organico abbastanza pulito (la mia coil dura 30ml), che potrai diluire al 10%. Io lo aromatizzo con liquidi sintetici o organici (sempre autoprodotti), e trovo che sia una base tanto ottima quanto economica per le nostre sperimentazioni. N.B. Esistono anche altri metodi di macerazione, ti ho consigliato quello più semplice perché é giusto cominciare con poche variabili. Se ti appassiona, però, sappi che ci sono almeno due topic dedicati dove potrai approfondire questo argomento. My two cents
  8. Atom BF mtl

    Posseggo il Vintage di Gom (18mm esterni e camera ridotta a 16mm interni) da tre giorni. Al momento é ancora in fase di test, ma parrebbe proprio fare al caso tuo. Appena avrò finito di giocarci, posterò una rece completa nel topic dedicato:
  9. Furyan by lost vape

    Ho posseduto e amato più di una mod, della Lost Vape. Sempre, immancabilmente, i loro prodotti si perdono la possibilitá di avere "la quinta stella" per un dettaglio, a volte trascurabile, a volte meno. Questa Furyan non ha voluto eccepire la tradizione di famiglia. Lo scrivo con profondo dispiacere, perché di primo acchito, pur non entusiasmandomi sul piano estetico, era riuscita ad attrarre le mie attenzioni (anche in ragione della fascia di prezzo: in Italia la si trova a partire da 57€...). I se e i ma, estetici, ergonomici, di ingombro, di 2*700 vs 18650, di boccette proprietarie o meno, e di finto carbonio, di vero ottone che ossida etc etc sono tutte cose sulle quali argomenterei e negozierei volentieri, se e solo se l'avessero concepita con una chiusura di contatto di tipo diverso, magari cablato. Manutenere questa box é un incubo.
  10. Ammit mtl RDA

    Sì, svapo.it
  11. Dripper ce ne sono molti, con questo sistema, ma tutti prodotti high end (biochip, kira etc). Per quanto riguarda il pin bf, seppur non dichiarato sul sito, é presente come spare part: il tizio del video lo mostra, sottolineando che ha i fori di uscita laterali anziché un unico canale che attravesa il 510 per la sua lunghezza. Anche questa é una soluzione giá vista in altri prodotti, ed aiuta a distribuire più uniformemente il liquido. Estetica non da capogiro, per i miei gusti, ma pare avere un bel po' di cosine che mi faranno spendere una trentina di euro nelle prossime settimane
  12. Mi dispiace ritrovarmi a scrivere quel che sto per scrivere, ma non sono Giobbe e mamma mi ha fatto nero, peloso e poco diplomatico: occorre rendersi conto che ci sono 185 persone che ricevono notifiche di "scimmie", "ho comprato questo e quello", "mannaggia, mi state rovinando" et similia, che poi rendono automatica la dispersione dei contenuti e i post di persone che chiedono se tale sito abbia o meno sconti, perché non hanno voglia di leggersi un paio di pagine di messaggi della tipologia di quelli citati prima (e vogliamo dare loro torto?). Ora, io sono fra quei 185, e sono tentato dal disattivare la notifica, non giá perché non mi interessi il topic, ma perché lo vedo "sparire" dietro alla quintalata di OT (e mi fa ridere il fatto che debba produrne uno a mia volta, spero mi perdoniate per ciò). Allo stesso tempo, sono quasi certo che esistano luoghi più appropriati per parlare di sindrome da shopping compulsivo (sezione Salute), di acquisti fatti (topic dedicato) e primati (Topic "Zoologia e affini", corro ad aprirlo ). Con affetto, eh!
  13. I nostri macerati casalinghi

    Maceratori, alchimisti e chef, c'é un topic che ha bisogno dei vostri contributi
  14. Tabacchi per macerazione [elenco]

    Grazie @Morgan_75 Il tuo link è una ottima sintesi dei tabacchi da rollo (che sono quasi sempre blend a maggioranza Virginia). Alcuni di questi ben si prestano anche alla macerazione, ma i risultati migliori si hanno coi tabacchi "pregiati", da pipa e da sigaro, che sono più difficili sia da conoscere che da reperire (troverai il Pueblo ovunque, ma non tutti i tabaccai hanno l'Erinmore, per esempio). In aggiunta a questo, c'è anche da considerare che molti tabacchi devono essere scartati perché contenenti sostanze che possono diventare nocive se inalate con lo svapo (pesticidi e aromi sintetici, per esempio). Se ti interessa approfondire, la lettura dei topic che avevo linkato sopra sarà sicuramente più esaustiva di queste mie poche righe.
  15. Premessa: questo topic va considerato come una integrazione a compendio dei due (ottimi, ma più generici e dispersivi) già esistenti, riguardanti le tecniche e le esperienze condivise dagli altri utenti del forum. Non avendo una vera e propria cultura del tabacco (fumavo Pueblo) ho sbattuto spesso contro la difficoltà di reperire informazioni riguardanti materie prime di buona qualità che ben si prestassero alle nostre macerazioni od estrazioni; quand'anche isolavo prodotti che mi intrigassero, spesso mi dovevo arrendere al fatto che non fossero di facile reperibilità. Anche qui sul forum, questo genere di notizie risulta di difficile reperibilità; o meglio: consigli su prodotti ve ne sono, ma spesso sono "nascosti" in mezzo a pagine e pagine di conversazioni, ed il tasto "cerca" torna di aiuto solamente se si sa già il prodotto che si vuol trovare, ma resta inefficace se si è in cerca senza avere le idee ben chiare. Da qui, l'idea di creare un luogo dove riassumere solo e solamente i tabacchi reperibili in Italia. L'ideale sarebbe di postare foto e breve descrizione della materia vegetale che compone il pacco, rimandando le considerazioni personali, la richiesta di consigli tecnici e tutte le altre "varie ed eventuali" ai topic citati prima, in maniera da mantenere snello questo qui, di modo che possa fungere da vetrina di immediata fruizione. Pueblo Virginia (secondo alcune fonti, mista a Burley; la confezione blu è dichiarata come Burley) tendenzialmente dolce. Prezzo: 6,20€ / 30 grammi. Toscano ...e per estensione, tutti i sigari italiani: Kentucky italiano dal sapore deciso (NB, ai nostri scopi non vanno bene le versioni aromatizzate). Prezzo: a partire da 3,50€ / 20 grammi. Amphora Black Cavendish special reserve Burley, Kentucky, Orientali e Virginia, lavorati con metodo Cavendish. Dolce ma non troppo, con note di frutta secca e uvetta speziata. Prezzo: 9,50€ / 50 grammi. Erinmore Latakia English Mixture ottimo per chi apprezza le note affumicate e tipiche del Latakia. Non è amaro/secco come un Latakia LT. Prezzo: 16€ / 50 grammi. Lo so, lo so, questo è praticamente il "kit di base del perfetto maceratore", ma confido nel fatto che voi, amici, non tarderete ad aggiungere tanti buoni prodotti