maxpala

Utente
  • Numero contenuti

    208
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

85 Positiva

Su maxpala

  • Compleanno 18/12/2013
  1. Tc: temperatura reale?

    Potrei scriverti di spiegazioni scientifiche e di calcoli matematici, potrei dilungarmi illustrandoti grafici e diagrammi, potrei annoiarti elencando le caratteristiche dei vari materiali. Ma alla fine a che cosa servirebbe? Lo svapo è un piacere molto personale, poche sono le regole valide per tutti, semplicemente imposta i gradi sulla box come più ti appaga, non stare a pensare ma sono 270 e non 220 o 300, sono solo numeri, se senti il vapore freddo sollevi se è troppo caldo abbassi. Non dobbiamo rendere complicata una cosa per farla diventare buona, con lo svapo la semplicità è la cosa migliore. Ci sono poi gli smanettoni che traggono piacere e divertimento dall'analizzare tutto, sperimentare e ottimizzare, è un hobby diffuso tra gli svapatori ma richiede tempo, costanza e passione. Credo che sta ad ognuno di noi valutare quanto spingersi nel tecnico, l'importante è non dimenticare il motivo che ci ha portato in questo splendido mondo.
  2. Aroma croccantissimo

    Il negoziante solo aprendo il tappo di un liquido sta infrangendo svariate norme sanitarie, se poi aggiunge anche solo una base con nicotina potrebbe essere perseguito per contrabbando. Poi per quanto riguarda il fatto di prepararsi i liquidi con gli aromi, bisogna andare per gradi, capire i nostri gusti e inizialmente affidarsi a degli aromi gia mixati, ad esempio se ti piacciano i tabaccosi puoi prendere l'aroma del booms che è composto da vari tabacchi e altri ingredienti, poi con il tempo e l'esperienza riuscirai a riprodurre la fragranza da solo comprando i singoli tabacchi e miscelandoli fra loro. Certo ci saranno difficoltà e fallimenti, ci sarà chi è più portato ma alla fine arriviamo tutti
  3. Aroma croccantissimo

    se segui le indicazioni del produttore il croccantissimo in aroma diventa molto molto simile al vecchio liquido pronto. Il tuo negoziante non può per legge miscelare dei liquidi i negozio e venderteli, se si tratta di un favore personale che ti fa tienilo per te perché lui rischio grosso. Poi in generale i liquidi pronti sono più comodi degli aromi perché compri un prodotto pronto all'uso e hai la garanzia che il sapore è sempre quello. Con gli aromi ci vuole esperienza, attrezzatura e molto tempo da dedicarci. Certo che quando con gli aromi riesci a creare un mix adeguato alle tue esigenze la soddisfazione è in pagabile, con i pronti ti svapi qualcosa fatto da un altro, poi adesso che sono praticamente tutti aromi si perde anche la comodità di avere un liquido pronto all'uso. Soprattutto all'inizio non pensare di risparmiare con gli aromi.
  4. Mix aromi, dove sbaglio??

    Semplicemente alcuni sapori si coprono a vicenda. Abbinare gli aromi aromi tra loro è una cosa molto difficile, pensa che è una vera e propria professione. Non ci sono regole fisse particolari, bisogna provare e riprovare, scriversi tutto e avere molto tempo a disposizione
  5. basta leggere la descrizione del prodotto dove dice che per ogni litro acquistato verranno date 4 boccettine da 5ml di nicotina in base alla gradazione scelta. Si fa prima a leggerlo che a chiederlo
  6. Consiglio!!!mi voglio dare allo svapo

    Io prenderei come box la pico, 2 batterie 18650 sony vtc6, un caricabatterie in modo da avere sempre la pila pronta e non rimanere senza svapare perché la box è in ricarica. Coma atomizzatore il lemo 3 della eleaf, costa poco e si usa con le resistenze prefate ma si può anche rigenerare, ha un tiro polmonare come vuoi tu. Io prenderei anche un Nautilus 2 da alternare al lemo 3 perché ha un tiro di guancia simile alle sigarette. Userei il lemo 3 con dei liquidi dolci, cremosi o fruttati ma senza nicotina, mentre sul Nautilus 2 userei un liquido al tabacco con nicotina alta, magari 12 o 18 in base alle tue esigenze. Il vantaggio di avere due atomizzatori da poter alternare è enorme, con uno assumi nicotina che ti fa sopportare l'astinenza e con l'altro appaghi la gestualità del "fumare" e ci fai qualche nuvolone.
  7. Sito svapomax

    Mi è capitato di acquistare da loro e posso dire che è un ottimo negozio. Se cerchi nel forum ci sono già discussioni simili.
  8. Dilemma irrisolvibile

    Intanto bisogna vedere che coil di ricambio hai usato, poi quando la sostituisci e sempre meglio lavare per bene tutto l'atomizzatore. Il problema potrebbero essere anche i liquidi troppo densi o l'aria troppo chiusa, piccole cose ma in un prodotto dove non si può regolare la potenza diventano problemi seri. Provo a darci qualche informazione di più
  9. Consiglio box per berserker

    prendi una pico normale e ci metti su il natulis e sulla pico 25 il berserker, ovviamente vtc6
  10. Unicorn fasttech

    agganci il beccuccio con una bella pinza e tiri, purtroppo un po' si rovina ma o cosi o niente
  11. In questo ti sbagli, l'acqua non viene vaporizzata dalle sigarette elettroniche e pertanto sfugge alla definizione di liquido da inalazione. Diversi sono gli apparecchi elettromedicali areosol che hanno un sistema ad ultrasuoni che è in grado di fare vaporizzare anche l'acqua. A sostegno di quanto dico posso citare il caso della Blendfeel, credo che fu la prima ditta in Italia a disciogliere nicotina nell'acqua, il motivo di tale trovata era proprio quello di eludere la tassa su i liquidi da inalazione e di scavalcare i limite di concentrazione imposta dalla TPD di 20mg per ml per massimo 10ml, i competitor della Blendfeel allertarono la guardia di finanza che prontamente fece un controllo allo stabilimento e dopo tutti i test del caso la finanza diede ragione a Blendfeel, infatti il prodotto una volta inserito nelle sigarette elettroniche non produce alcun vapore e per tanto non può essere venduto come liquido da inalazione ma semplicemente come nicotina liquida per gli usi consentiti dalla legge.
  12. La veritá su speed e strike

    Guarda io gli ho entrambi e gli alterno sulla stessa box, sono ottimi tutti e due e il bello è che posso decidere in ogni momento con cosa svapare. Sinceramente non riuscirei a sceglierne uno solo, ti consiglio di prendere lo strike e tenerti pure lo speed.
  13. Dolore al petto e pesantezza polmonare.

    Tutto bello ed interessante ma ci stiamo dimenticando da dove siamo partiti, secondo me passare da un Nautilus ad un tfv8 vuol dire prima di tutto passare da un tiro di guancia ad un tiro polmonare. La cosa fondamentale è che nel polmonare c'è una maggiore quantità di vapore e soprattutto è molto più caldo perché non ha tempo di raffreddarsi in bocca ma viene aspirato direttamente nei polmoni. volevo poi fare una considerazione sul heat flux di steam engine o altri calcolatori simili, i calcoli teorici sono giusti, il calore generato dipende dal tipo e dalle dimensioni del materiale attraversato da una data corrente elettrica, tuttavia dimentichiamo che noi usiamo questi fili all'interno di un atomizzatore e che non sono tutti uguali, in pratica all'equazione manca un dato fondamentale, l'aria che entra dentro l'atom e che colpisce la coil. Tutti sappiamo che entra più aria in un tfv8 piutosto che in un Nautilus ma in pochi considerano la reale capacità dell'aria di modificare in modo netto l'heat flux. In pratica quello che voglio dire è che quando si usano formule e calcoli matematici bisogna prendere in considerazione caso per caso e non generalizzare presumendo che possa esistere una temperatura che va bene a tutti e per tutti gli atomizzatori. Inoltre bisogna sempre ricordare che i nostri polmoni non sono fatti per respirare vapori caldi e che lo svapo va preso come una riduzione del danno del tabagismo e quindi a poco senso rincorrere i watt o le alte temperature, non capisco perché uno che si trova bene con un natulis deve poi passare ad un tfv8 a 150 watt.
  14. http://www.svapoeliquid.it/home/278-base-20mg-di-nicotina-10ml-vgpg-7030-tpd-il-bar-dello-svapo.html
  15. sullo stesso sito nella sezione basi 10ml