Marco De

Fumarsi i fili delle coil?


50 messaggi in questa discussione

Adesso però che ho provato il tcr giusto per curiosità, ss316l 24GA 7 spire punta da tre tenendola a 50 watt e tcr a 300° limite, la box mi interrompe la corrente in ogni tiro che supera i tre secondi! 0,19 Ohm, cosa sbaglio?  Ammetto che non so usarlo, ma se siamo ampiamente sotto i 300 con lo svapo vuol dire che devo preoccuparmi, visto che li supera a 50watt e io la usavo sempre a 130.

1527893505225556055760.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Perchè il circuito del tc lavora.... prova a mettere 20w 280gradi cosa fa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

38 minutes ago, Marco De said:

Adesso però che ho provato il tcr giusto per curiosità, ss316l 24GA 7 spire punta da tre tenendola a 50 watt e tcr a 300° limite, la box mi interrompe la corrente in ogni tiro che supera i tre secondi! 0,19 Ohm, cosa sbaglio?  Ammetto che non so usarlo, ma se siamo ampiamente sotto i 300 con lo svapo vuol dire che devo preoccuparmi, visto che li supera a 50watt e io la usavo sempre a 130.

1527893505225556055760.jpg

Come consiglio, non usare il TCR senza prima esserti letto bene una buona guida. C'è da scendere nel dettaglio nei tecnicismi, se si ignorano certi parametri è meglio andare in variwatt, ,altrimenti il TCR può diventare pericoloso.

300° sono il massimo per non inalare niente di nocivo, per questo di solito si sta intorno ai 200°, massimo 250°

Il TC con le dual coil funziona male, bisogna che le coil si attivino ESATTAMENTE nello stesso istante, o hai letture sballate.

Per fortuna ti taglia, perchè con quel setup se erogava te li fumavi sì i fili.

P.S. a vedere com'è ridotto il cotone in mezzo alle coil mi sa che una bella sbrucciacchiata se l'è data. 

Modificato da TTTommm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

54 minutes ago, Marco De said:

visto che li supera a 50watt e io la usavo sempre a 130.

In TC i watt non sono più il parametro, la temperatura lo è. I watt sono per la preattivazione, poi eroga fino a raggiungimento temperatura. Consigli:

1) leggiti una guida dettagliata

2) fai le prive prove con un atom single coil, filo semplice spire separate, solo dopo inoltrati nelle dual coil, e solo se sei un mago nel farle attivare assieme.

3) Imposta una preattivazione in watt che serva giusto a far partire la coil,, che potrebbe essere nel caso di svapo da flavour o polmone, moooooooolto più bassa di quella in cui svapi in variwatt. In pratica in TC i watt assumono un significato completamente diverso.

4) Fai leggere la res a filo freddo, non dopo che l'hai srodata. A quel punto scegli un T° di controllo che non vuoi superare,, che non deve essere 300°.

5) TC non è TCR, TCR è il coefficiente per quel materiale, con l'acciaio 316L è intorno a 0,00090,, ma con alcune marche di fili bisogna salire a 0,00150. L'acciaio è una lega, non un materiale in purezza,, e ci sono minime differenze nella costruzione/variazione di carbonio che cambiano il suo coefficiente.

Veramente, leggiti una guida, per il TC è meglio. Vedo se te ne trovo una. affidabile, anche se @FnZ può consigliarti bene, avendo lui fatto moltissime prove.

P.S.: il TC non è più sicuro se non sai costai facendo, e la sua funzione principale è non farti steccare coi BF, coi tank usati propiamente in VW è di dubbia utilità.

Modificato da TTTommm
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Il 2/6/2018 alle 02:11 , TTTommm ha scritto:

Questa secondo me è la migliore guida in italiano, conviene leggersela tutta per bene.

https://svapomateric.wordpress.com/2016/03/31/controlliamo-un-po-la-temperatura/

 

Il 1/6/2018 alle 01:49 , TTTommm ha scritto:

In TC i watt non sono più il parametro...

Grazie mille. Leggerò con attenzione il post.

Modificato da Giorgioroby
Ridotta "Citazione"
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Seguo con interesse questa discussione.

Non ho mai usato il TC e leggero la guida postata da @TTTommm prima di addentrarmi.

Io, prima di fare la coil, pulisco sempre con alcol a 96º il filo qualsiasi esso sia. Ma quando vado ad attivare la coil, esce sempre quel fumo dovuto alla combustione di non so cosa. Accidentalmente potrebbe essere respirato ma io faccio in modo di evitarlo spostando il deck per la rigenerazione. Credo che sia assai più tossico passeggiare in centro con traffico al seguito. 

Modificato da Marc3D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
5 hours ago, Marc3D said:

Seguo con interesse questa discussione.

Non ho mai usato il TC e leggero la guida postata da @TTTommm prima di addentrarmi.

Io, prima di fare la coil, pulisco sempre con alcol a 96º il filo qualsiasi esso sia. Ma quando vado ad attivare la coil, esce sempre quel fumo dovuto alla combustione di non so cosa. Accidentalmente potrebbe essere respirato ma io faccio in modo di evitarlo spostando il deck per la rigenerazione. Credo che sia assai più tossico passeggiare in centro con traffico al seguito. 

Quando srodi la coil a secco il “fumo” che fa è dovuto proprio all’alcol con cui l’hai lavato, oppure all’acqua con cui hai sciacquato l’atom, che magari è rimasta nelle filettature delle viti o nei pertugi del deck, o dai residui di lavorazione del filo.

Qualsiasi cosa sia, proprio bruciandola mentre srodi la coil, te ne liberi e non vai ad inalarla dopo mentre svapi.

Cmq se lavi il filo in alcool in teoria non avresti bisogno di rodarlo, se è single coil a spire separate. Fai un passaggio in più. Io preferisco rodarlo: se fatto bene è il modo più sicuro di liberarsi di tutte le schifezze presenti.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Il 1/6/2018 alle 16:49 , Marco De ha scritto:

Non ho potuto fare a meno di notare che i fili [...] delle coil diventano neri con l'utilizzo.

[...] se questa cosa me la sto respirando?

La domanda è piuttosto ricorrente ma parte da un presupposto sbagliato, cioè che quello che vediamo sulla coil passi nel vapore. Che si tratti di un errore è intuitivo: le cose che stanno in un posto non stanno in un altro, quella roba che vedo sulla coil non può essere contemporaneamente nel vapore altrimenti non sarebbe sulla coil. Ora tu potresti obiettare che certo, non è la medesima che vedo sulla coil ma altra uguale, che può andare nel vapore. Ecco, nemmeno. Se fosse volatile, se avesse una certa tendenza ad evaporare, non si accumulerebbe sulla coil ma andrebbe nel vapore lasciando la coil pulita; le sostanze che incrostano la coil lo fanno proprio perché non hanno la capacità di vaporizzare, quindi non vanno nel vapore. La mia obiezione però a questo punto è un'altra: come mai ci si preoccupa di quello che si vede sulla coil e non ci si preoccupa affatto di ciò che non si vede, ben sapendo che non si vede perché vaporizza e viene respirato? Mah!

In realtà il danno c'è ma attraverso un processo più complesso. L'incrostazione cambia le caratteristiche della coil, fa in modo che dissipi il calore più lentamente aumentando la propria temperatura, che assorba liquido nelle porosità delle incrostazioni e che generi meno vapore ma portando il liquido ad una temperatura più alta. Questo surriscaldamento potrebbe generare sostanze irritanti o tossiche. Si tratta di un effetto limite che si raggiunge con coil estremamente incrostate e si avverte dal sapore e da altri comportamenti anomali ma sapendo che è dannoso si cerca di non raggiungerlo, cambiando (o pulendo) la coil prima che succeda o al massimo al primo cenno di malfunzionamento.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Il 2/6/2018 alle 20:26 , lore6 ha scritto:

La domanda è piuttosto ricorrente...

Grazie delle info!

Modificato da Giorgioroby
Ridotta "Citazione"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@lore6 Portando all'estremo il tuo giusto ragionamento, dopo le attivazioni a secco, ci starebbe anche una spazzolata alla resistenza. Ok si eliminano i residui volatili, ma potenzialmente rimane una parte combusta che non si vaporizza. Mike Vapes ad esempio nei suoi video passa sempre la punta del cacciavite sulla coil dopo la prima attivazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
15 ore fa, Mirth ha scritto:

aiutttt...... !!!
nella lettura della guida non riesco ad andare oltre la dottoressina :drool::angel

@Mirth... buongustaio... 

Segnalo peraltro che all'interno della guida (molto ben fatta) ci si imbatte in ben 3 cause di stop forzato nella lettura, quindi bisogna mostrare una certa forza di volontà e andare avanti, un po' come quando abbiamo deciso di smettere di fumare :D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Il 3/6/2018 alle 09:03 , Scabros ha scritto:

dopo le attivazioni a secco, ci starebbe anche una spazzolata alla resistenza.

Io, invece di fare attivazioni a secco per pulire i residui di lavorazione del filo resistivo, se noto che è sporco (e lo noto perché una bobina è lunga 5 metri e ne consumo 4 cm alla volta: prima o poi me ne accorgo) lavo il filo prima di avvolgerlo. Taglio il filo a misura, lo lavo e dopo lo avvolgo.

Alla fine ottengo una resistenza pulita? Ma manco per sogno, la tocco e come ben sanno i cultori di film polizieschi le dita sono unte. Ecco, l'unto delle dita .. non so come dirvelo .. e mi sento tremendamente in imbarazzo .. a confessarvi questa cosa: l'unto delle dita .. me lo fumo!

L'ultima volta che ho cambiato spazzolino da denti ho tenuto il vecchio che adesso uso per la pulizia periodica della resistenza; praticamente tra una cotonatura e l'altra se la coil non fa tanto schifo ci do una spazzolata con quello.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Il 1/6/2018 alle 23:41 , SB68 ha scritto:

1f602.png ....di che sapeva?

Era buonissima ragazzi. Dava proprio di camomilla 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Tutte queste pip*e mentali per i fili e poi svapate in atom in rame.

Ragazzi prima di pensare a metalli pesanti o a sostanze oleose di lavorazione vi farei riflettere sulla pericolosità della ossido rameoso ( patina scura ) e il carbonato di rame ( patina verde conosciuta come verderame).

Irritante, tossico e potenzialmente cancerogeno .

 

Modificato da enzinhoish

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
20 minuti fa, enzinhoish ha scritto:

svapate in atom in rame

:hum: scusa ma quale atom possiedi che è fatto in rame invece che in acciaio inossidabile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 ora fa, FnZ ha scritto:

:hum: scusa ma quale atom possiedi che è fatto in rame invece che in acciaio inossidabile

io ho un mutation x V3 in rame, acquistato all inizio del mesozoico... ci ho messo poco a capire che l'acciaio é decisamente meglio! in poco tempo assumeva colori strani e l'aroma aveva sempre un retrogusto di "centesimi di euro" o di "tubi del riscaldamento"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Rame o ottone? Cambia la cosa..... i tubi bensì che ossidano non sono di rame eh..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

rame rame... pardon. i vecchi tubi dell acqua calda c'erano quelli in ottone e pure quelli in rame, che se ci sfreghi su la mano senti che buon odore di metallo.

cigreen-x-v3-copper-full-650x650.jpg

avevo una foto dell interno del mio dopo qualche tempo di utilizzo... avrebbe reso l'idea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

6 ore fa, FnZ ha scritto:

:hum: scusa ma quale atom possiedi che è fatto in rame invece che in acciaio inossidabile

ho visto gente svapare da goon in rame e kennedy in rame che ormai intorno alle torrette passavano il taglia erba per quanto verde vi era 😖

Pin Bf in rame mai puliti , tubi in rame tenuti in mano con ossidi ovunque ecc

Modificato da enzinhoish

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mica per niente si chiama "mutation", muta da rame a verderame :rolleyes:

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
46 minuti fa, Mirth ha scritto:

Mica per niente si chiama "mutation", muta da rame a verderame :rolleyes:

:ghgh::clap

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
3 ore fa, enzinhoish ha scritto:

ho visto gente svapare da goon in rame e kennedy in rame che ormai intorno alle torrette passavano il taglia erba per quanto verde vi era 😖

Pin Bf in rame mai puliti , tubi in rame tenuti in mano con ossidi ovunque ecc

😱

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 38 Messaggi
    • 1256 Visualizzazioni
    • 22 Messaggi
    • 547 Visualizzazioni
    • 13 Messaggi
    • 451 Visualizzazioni
    • 3 Messaggi
    • 104 Visualizzazioni