Marco De

Fumarsi i fili delle coil?


50 messaggi in questa discussione

Buon pomeriggio. Vorrei chiarire un fatto che mi suscita notevoli dubbi sulla dannosità dello svapo. Non ho potuto fare a meno di notare che i fili ( per ora ho provato solo KA1 e SS316l ) delle coil diventano neri con l'utilizzo. Con la premessa che sono molto ignorante in materia, sapreste dirmi cos'è che li fa diventare neri, e se questa cosa me la sto respirando? Nel rodare le coil fumano per mezzo secondo circa, diventano più scure e fanno un odore terribile. Spero di non aver inalato chissà quale sostanza altamente tossica. Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Quando fai il rodaggio, operazione fondamentale, si bruciano i residui degli oli di lavorazione.

Poi una volta fatta questa operazione, non dovrebbe più fare odoracci il filo.

Invece il nero che vedi sulla coil sono i residui del liquido che ti svapi tu.

E sì, te lo stai inalando... ma è inevitabile, a meno che non cambi la coil molto spesso. :D

L'alternativa è non svapare, o ritornare a fumare... che forse è un po' peggio :ghgh:

Modificato da johnnymax
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io una volta ho fumato la camomilla rullandola in una cartina perchè avevo finito le sigarette... rendiamoci conto! 😂😂😂 Questo per dire meglio cotone bruciacchiato di tutte le schifezze che fumavamo... viva lo svapo!!! :p

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
9 minuti fa, johnnymax ha scritto:

Quando fai il rodaggio, operazione fondamentale, si bruciano i residui degli oli di lavorazione.

Poi una volta fatta questa operazione, non dovrebbe più fare odoracci il filo.

Invece il nero che vedi sulla coil sono i residui del liquido che ti svapi tu.

E sì, te lo stai inalando... ma è inevitabile, a meno che non cambi la coil molto spesso. :D

L'alternativa è non svapare, o ritornare a fumare... che forse è un po' peggio :ghgh:

Essendo ignorante in materia, mi era sorto il dubbio che il metallo rilasciasse chissà quali residui nella nuvola. Quindi è il liquido, grazie!

 

6 minuti fa, Myriam ha scritto:

Io una volta ho fumato la camomilla rullandola in una cartina perchè avevo finito le sigarette... rendiamoci conto! 1f602.png1f602.png1f602.png Questo per dire meglio cotone bruciacchiato di tutte le schifezze che fumavamo... viva lo svapo!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
29 minuti fa, Myriam ha scritto:

Io una volta ho fumato la camomilla rullandola in una cartina perchè avevo finito le sigarette... rendiamoci conto! 1f602.png1f602.png1f602.png Questo per dire meglio cotone bruciacchiato di tutte le schifezze che fumavamo... viva lo svapo!!! :p

Io invece ho passato un periodo in cui facevo seccare i fili delle banane e me li rollavo. 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
17 minuti fa, floodcf ha scritto:

Ho fatto di peggio in assenza di cartine una notte mi sono fumato un paio di drummini rollati con le pagine di un vecchio vangelo regalatomi alla comunione :rotfl

Questa se la gioca coi bambini delle favelas che sniffano la colla... :ghgh:

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 ora fa, Marco De ha scritto:

Essendo ignorante in materia, mi era sorto il dubbio che il metallo rilasciasse chissà quali residui nella nuvola. Quindi è il liquido, grazie!

non è del tutto sbagliato il ragionamento, con alcuni materiali bisogna stare attenti, tipo il Titanio che va usato solo su device elettronici con controllo della temperatura ma io non mi fido lo stesso, il kanthal è usato fin dagli albori della sigaretta elettronica è il più sicuro, l'acciaio anche quello in teoria andrebbe usato con controllo della temperatura, ma molti ed io stesso lo uso in meccanico senza controllo della temperatura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

I fili da svapo fondono e rilasciano ossidi solo a temperature molto alte, che svapando non si raggiungono.

Quando fai il rodaggio, imposta la box a watt inferiori di quelli che usi per svapare, e non lasciare che il filo rimanga incandescente a lungo. Mezzo secondo poi raffredda soffiandoci sopra. Coi fili complessi tipo clapton è un'operazione abbastanza lunga che va fatta a vattaggi bassi. Coi fili semplici a spire separate ti serve farlo solo 2-3 volte per bruciare i residui di lavorazione e vedere che si attivi dal centro.

Quando svapi il filo invece di diventare incandescente trasferisce il calore al cotone imbevuto vaporizzando il liquido. Se imposti i watt corretti per gli ohm che hai, oppure fai la resistenza giusta per la mod meccanica, il filo rimane sempre ampiamente sotto i 300°, ma anche sotto i 250°, e a queste temperature non rilascia ossido alcuno. Eccezzione la fa il titanio che va sempre e solo usato in TC.

Il nero che si forma sul filo non è dovuto alla degradazione del filo in sè, ma dal liquido che lascia un incrostazione sopra, soprattutto con certi liquidi organici. Inalare il vapore causato da quella incrostazione non è più dannoso che inalare il vapore in sè, e generalmente ha l'unico effetto di darti un gusto cattivo. Quando il gusto diventa cattivo allora è il momento di rigenerare comunque.

In pratica finchè usi i watt appropriate o la res appropriata in meccanico, non corri rischi aggiuntivi a quelli dello svapo in sè. Rischi che al momento sono di dubbia esistenza, e sicuramente immensamente inferiori al fumo tradizionale.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 ora fa, il bolide ha scritto:

Io invece ho passato un periodo in cui facevo seccare i fili delle banane e me li rollavo. 

 

55 minuti fa, floodcf ha scritto:

Ho fatto di peggio in assenza di cartine una notte mi sono fumato un paio di drummini rollati con le pagine di un vecchio vangelo regalatomi alla comunione :rotfl

 

Gentaglia... 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ho letto che il Nichel rilascia sostanze tossiche. È vero? A quali temperature?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se si teme che le coil rilascino residui durante l'attivazione l'ideale è munirsi di un pennellino di metallo da utilizzare prima di mettere il cotone come questo:

Pennellino in acciaio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 ora fa, floodcf ha scritto:

Ho fatto di peggio in assenza di cartine una notte mi sono fumato un paio di drummini rollati con le pagine di un vecchio vangelo regalatomi alla comunione :rotfl

Ahahah. Muoio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
30 minutes ago, info-gatherer said:

Ho letto che il Nichel rilascia sostanze tossiche. È vero? A quali temperature?

Che io sappia e guardando un po' in internet come minimo sopra i 400°, con lo svapo si sta ampiamente sotto i 300°.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Tra i fili che usiamo, SS316 ed il Kanthal sono i più innoqui e rilasciano ossidi SOLO se portati vicino alle loro rispettive temperature di fusione, il che non accade se si svapa "normalmente" in variwatt.

Bisogna proprio farlo apposta arrivare a questo risultato. 

NB: Ni200, Titanio invece possono rilasciare ossidi anche a temperature più basse, quindi sono da usare ASSOLUTAMENTE in TC (Temperature control).

Il nero sul filo come è gia stato detto è il liquido caramellizzato sulla sua superfice rovente. Un po come quando fai il caffè la mattina, vai a fare una telefonata al c*sso e te lo scordi li, magari pure a fiamma alta; Poi quando torni ti ritrovi tutti i fornelli unti di caffè bruciacchiato/caramellizzato.

Comunque non sono un'addetto ai lavori, ma io mi son sempre chiesto quanto il vapore sia buon vettore per ossidi, metalli pesanti o ancora residui organici bruciati ecc. 

Riassumendo, se si svapa con gli apparecchi giusti, a norma e consapevolmente, i danni sono minimi.

Modificato da Arran Nevsky

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 ora fa, Mirth ha scritto:

Se si teme che le coil rilascino residui durante l'attivazione l'ideale è munirsi di un pennellino di metallo da utilizzare prima di mettere il cotone come questo:

Pennellino in acciaio

oppure getto d'acqua  a coil fredda e cotoni, piu' semplice no? Ps. Io lo faccio sempre anche prima di cambiare il cotone (da non confondere con il dry burn, che è altra cosa).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

3 ore fa, Myriam ha scritto:

Io una volta ho fumato la camomilla rullandola in una cartina perchè avevo finito le sigarette... rendiamoci conto! 1f602.png1f602.png1f602.png Questo per dire meglio cotone bruciacchiato di tutte le schifezze che fumavamo... viva lo svapo!!! :p

Beh io da piccolo rollavo carta di quaderno filtro in schotc e fumavo.. meglio kantahl bruciato 😂

Modificato da La Follia
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Gazzetta dello Sport....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

36 minutes ago, Arran Nevsky said:

Tra i fili che usiamo, SS316 ed il Kanthal sono i più innoqui e rilasciano ossidi SOLO se portati vicino alle loro rispettive temperature di fusione, il che non accade se si svapa "normalmente" in variwatt.

Bisogna proprio farlo apposta arrivare a questo risultato. 

NB: Ni200, Titanio invece possono rilasciare ossidi anche a temperature più basse, quindi sono da usare ASSOLUTAMENTE in TC (Temperature control).

Il nero sul filo come è gia stato detto è il liquido caramellizzato sulla sua superfice rovente. Un po come quando fai il caffè la mattina, vai a fare una telefonata al c*sso e te lo scordi li, magari pure a fiamma alta; Poi quando torni ti ritrovi tutti i fornelli unti di caffè bruciacchiato/caramellizzato.

Comunque non sono un'addetto ai lavori, ma io mi son sempre chiesto quanto il vapore sia buon vettore per ossidi, metalli pesanti o ancora residui organici bruciati ecc. 

Riassumendo, se si svapa con gli apparecchi giusti, a norma e consapevolmente, i danni sono minimi.

Nichel temperatura fusione 1445 C°

Acciaio 316L 1435 C°

Kanthal: ferro (1538 C°) - cromo (1907 C°) - alluminio (660 C°)

Titanio 1668 C°

Zirconio 1885 C°

Anche se molti di questi metalli possono rilasciare ossidi ben prima del punto di fusione, stando sui 200 - 250 C° con una build appropriata, direi che con lo svapo possiamo stare tranquilli. 

E comunque Ni200 e Titanio solo in TC come dici tu.

Modificato da TTTommm
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quando ricotoni se fai il dry burn il filo torna normale.... perché levi appunto la caramellizazione dei liquidi... di solito con annessa fiammata specie se liquidi tipo horny flava :ghgh:

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
2 ore fa, pedro3838 ha scritto:

oppure getto d'acqua  a coil fredda e cotoni, piu' semplice no? Ps. Io lo faccio sempre anche prima di cambiare il cotone (da non confondere con il dry burn, che è altra cosa).

 

1 ora fa, TTTommm ha scritto:

Nichel temperatura fusione 1445 C°

Acciaio 316L 1435 C°

Kanthal: ferro (1538 C°) - cromo (1907 C°) - alluminio (660 C°)

Titanio 1668 C°

Zirconio 1885 C°

Anche se molti di questi metalli possono rilasciare ossidi ben prima del punto di fusione, stando sui 200 - 250 C° con una build appropriata, direi che con lo svapo possiamo stare tranquilli. 

E comunque Ni200 e Titanio solo in TC come dici tu.

1 ora fa, Andre_282 ha scritto:

Quando ricotoni se fai il dry burn il filo torna normale.... perché levi appunto la caramellizazione dei liquidi... di solito con annessa fiammata specie se liquidi tipo horny flava :ghgh:

3 ore fa, TTTommm ha scritto:

I fili da svapo fondono e rilasciano ossidi solo a temperature molto alte, che svapando non si raggiungono.

Quando fai il rodaggio, imposta la box a watt inferiori di quelli che usi per svapare, e non lasciare che il filo rimanga incandescente a lungo. Mezzo secondo poi raffredda soffiandoci sopra. Coi fili complessi tipo clapton è un'operazione abbastanza lunga che va fatta a vattaggi bassi. Coi fili semplici a spire separate ti serve farlo solo 2-3 volte per bruciare i residui di lavorazione e vedere che si attivi dal centro.

Quando svapi il filo invece di diventare incandescente trasferisce il calore al cotone imbevuto vaporizzando il liquido. Se imposti i watt corretti per gli ohm che hai, oppure fai la resistenza giusta per la mod meccanica, il filo rimane sempre ampiamente sotto i 300°, ma anche sotto i 250°, e a queste temperature non rilascia ossido alcuno. Eccezzione la fa il titanio che va sempre e solo usato in TC.

Il nero che si forma sul filo non è dovuto alla degradazione del filo in sè, ma dal liquido che lascia un incrostazione sopra, soprattutto con certi liquidi organici. Inalare il vapore causato da quella incrostazione non è più dannoso che inalare il vapore in sè, e generalmente ha l'unico effetto di darti un gusto cattivo. Quando il gusto diventa cattivo allora è il momento di rigenerare comunque.

In pratica finchè usi i watt appropriate o la res appropriata in meccanico, non corri rischi aggiuntivi a quelli dello svapo in sè. Rischi che al momento sono di dubbia esistenza, e sicuramente immensamente inferiori al fumo tradizionale.

 

3 ore fa, Mirth ha scritto:

Se si teme che le coil rilascino residui durante l'attivazione l'ideale è munirsi di un pennellino di metallo da utilizzare prima di mettere il cotone come questo:

Pennellino in acciaio

 

3 ore fa, TTTommm ha scritto:

Che io sappia e guardando un po' in internet come minimo sopra i 400°, con lo svapo si sta ampiamente sotto i 300°.

Grazie mille a tutti delle info, le terrò a mente.

Ps: Mi avete tranquillizzato parecchio.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minuto fa, Marco De ha scritto:

 

 

 

Grazie mille a tutti delle info, le terrò a mente.

Ps: Mi avete tranquillizzato parecchio.

bene!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Svapa sereno ✌️ E come ti è stato suggerito pulisci i fili alle rigenerazioni (o cambialo se ti gusta di più)

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 ore fa, Myriam ha scritto:

Io una volta ho fumato la camomilla rullandola in una cartina perchè avevo finito le sigarette... rendiamoci conto! 😂😂😂 Questo per dire meglio cotone bruciacchiato di tutte le schifezze che fumavamo... viva lo svapo!!! :p

abbiamo fumato ben altro e ben di peggio che la camomilla e nonostante tutto, siam ancora qui :ghgh:

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 ore fa, Myriam ha scritto:

Io una volta ho fumato la camomilla rullandola in una cartina perchè avevo finito le sigarette... rendiamoci conto! 1f602.png1f602.png1f602.png Questo per dire meglio cotone bruciacchiato di tutte le schifezze che fumavamo... viva lo svapo!!! :p

😂 ....di che sapeva?

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 2 Messaggi
    • 129 Visualizzazioni
    • 15 Messaggi
    • 226 Visualizzazioni
    • 2 Messaggi
    • 101 Visualizzazioni
    • 4 Messaggi
    • 133 Visualizzazioni
    • 12 Messaggi
    • 204 Visualizzazioni