Babilrob

Come prima cosa ho acquistato un minipod


164 messaggi in questa discussione

Se parti dicendo “come prima cosa ho acquistato questo” si presume vi sia un’apertura per una seconda.

Altrimenti se ti trovi bene con quel che hai acquistato non capisco il senso di aprire un topic, ne vuoi lodare le qualità? Il negoziante come noi ti stiamo dicendo che potrebbe non essere sufficiente, ti vuoi incapponire dicendo che per te lo è? Benissimo credi che ci sia qualcuno più contento di noi? 

È categorico non acquisire un nuovo vizio, ma allora che cosa vuoi? Smetti con tutti e goditi la minipod.

Probabilmente credi di essere il primo che entra in questo forum ponendosi come salutista e fermo nelle proprie intenzioni. Figurati che non sei il primo, qualcuno lo ha detto e lo ha mantenuto, molti invece staranno leggendoci con una marlboro rossa (l’unica classica) che penzola dal labbro.

Se ti trovi bene buon per te

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 ora fa, Bizarre Inc ha scritto:

Ciao, premesso che ho rigenerato soltanto una volta con amici per vivere questa esperienza quindi sono l'ultimo a poter dispensare opinioni in tal senso, tuttavia provo a dirti le mie impressioni: rigenerare significa usare atomizzatori i quali accettano resistenze (altresì dette coil), create in modo artigianale dal vaper tramite fili in acciaio, khantal etc da montare nell'atomizzatore predisposto su delle apposite "torrette" sulle quali si fissano con dei grani a brugola. La resistenza si determina utilizzando delle barrette di opportuno diametro (allo scopo si usano spesso le punte da trapano o dei kit appositi). Successivamente la resistenza va attivata (cioè riscaldata attivando la box come si farebbe per svapare) e quindi si inserisce il cotone (ne esistono di vari tipi), lo si bagna dopo averlo sistemato a dovere quindi si inizializza la coil e si inizia a svapare.

Sono costosi? in alcuni casi gli atom da dripping possono raggiungere costi elevati ma sono disponibili anche a costi umani. Il vantaggio oltre ai bassi costi della rigenerazione rispetto al costo delle coil prefatte sta anche nella passione di rigenerare ottenendo spesso risultati superiori a quelli delle coil prefatte. Va poi detto che gli atomizzatori rigenerabili nel caso dei dripper avendo una capera più bassa e la coil più vicina al drip (al camino), generano una maggior aromaticità. Logicamente gli atomizzatori rigenerabili sono sia di tipo dripper (senza tank), che con tank. Va da se quindi che drippando le coil vano bagnate di continuo altrimenti si va in secca ma allo scopo sono nate le box bottom feder cioè dotate di boccetta liquido interna tramite la quale sopperire al problema dal basso schiacciando la boccetta.

Vale la pena rigenerare? dipende e secondo me è del tutto soggettivo. A me rigenerare è piaciuto molto ma per ora ho evitato di intraprendere questa strada poiché preferisco di gran lunga la praticità delle resistenze pronte e degli atomizzatori dotati di serbatoio ma quella del dripping p un'esperienza che certamente prima o poi farò mia.

Va detto inoltre, e concludo, che esistono diversi atomizzatori capaci di ospitare sia coil pronte che coil rigenerabili come nel caso di alcuni atomizzatori della Smok (Tfv8, big baby etc). ma sono tutti atom polmonari. Logicamente è possibile sperimentare la rigenerazione anche con diversi atomizzatori da guancia.

Ad ogni modo a mio parere la prima domanda che dovresti porti è: che tipo di vaper sono? sono solo un vaper da tiro di guancia? o da polmone? o da tutti e due? sono affascinato dall'idea di sperimentare o mi accontento unicamente di svapare per dimenticarmi le sigarette? Mi interessa la resa aromatica o per me è un fattore del tutto secondario? In un altro post hai parlato della tua passione per i motori, ecco potremmo paragonare la tua e-cig a un cinquantino, sta a te poi provare il 125 o magari il 600 che sia il maxiscooter, l'enduro, la Harley o la moto da corsa. Lo svapo ci offre varie dimensioni volte ad esaltarne aroma, vapore, aspetto tecnico, autocostruzione etc. e sta solo a noi farci trasportare o meno da queste diverse filosofie.

 

Grazie Bizarre della spiegazione esaustiva e del tempo che hai speso per scriverla. Ovvio non può essermi tutto chiaro al momento ma ho un'idea più precisa della complessità del percorso che porta alla rigenerazione. 

Mi è servita anche una annotazione fatta da Esprit, quando dice che avendo la Minifit non otterrei molto di più da un kit q16, anche se l'utilizzo di un kit più "completo" rispetto a una minipod magari mi chiarirebbe alcuni dettagli riguardo l'utilizzo da farne nell'arco della giornata. 

A questo punto mi pare un punto sia chiaro: la Tabaccheria posso dimenticarla al momento, anche se mi affascina l'idea di provare aromi di origine organica... e sorge una nuova domanda: se non una q16 cosa potrebbe darmi delle opzioni maggiori da sperimentare? Una piccola box che mi permetta sia il tiro di guancia sia di polmone? 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

34 minuti fa, Babilrob ha scritto:

se non una q16 cosa potrebbe darmi delle opzioni maggiori da sperimentare? Una piccola box che mi permetta sia il tiro di guancia sia di polmone? 

Passare da una Minifit a una Q16 è come passare da una Cinquecento normale a una Cinquecento Abarth, hai prestazioni un po superiori ma guidi comunque la stessa autovettura. Ciò che ti consente di sperimentare il tiro di polmone rispetto a quello di guancia è l'atomizzatore, non la box. La box ti garantisce solo più watt (a seconda del modello) e più autonomia qualora sia una dual-battery anzicchè una single-battery. Gli atomizzatori polmonari (che siano con resistenze prefatte o che siano rigenerabili), si caratterizzano principalmente perché utilizzano mono o multi resistenze aventi un'impedenza assai più basa rispetto alle resistenze usate per il tiro di guancia, hanno inoltre una maggior portata d'aria ed un drip-tip più largo.

Venendo alla tua domanda "una piccola box che mi permetta sia il tiro di guancia che di polmone" la risposta potrebbe essere: una qualsiasi box capace di erogare una sessantina di watt su cui montare un atomizzatore valido allo scopo come un Eleaf Melo-3 nano cioè un atomizzatore che con la single coil da 0.3 lavora a mio parere bene di guancia con l'aria mezza chiusa e di polmone con l'aria tutta aperta oppure per fare le cose per bene prendersi una box dual-battery (va bene anche una entry level tipo una Tesla Wye da 200w) e acquistare poi due atomizzatori, uno da guancia e uno da polmone, il primo potrebbe essere un Aspire Nautilus, il secondo un Tfv8 Big Baby. Il primo lo carichi con un liquido tabaccoso e col secondo giochi invece su gusti diversi in modo da sperimentare un po gli aromi.

Logicamente il tutto tradotto dai miei gusti personali, di fatto ci sono una miriade di box diverse e di atomizzatori differenti. Io ho iniziato col Justfog, poi sono passato a un atomizzatore Gs-Air sempre su batteria singola a voltaggio variabile di marca Vision, successivamente ho preso il Melo-3 Nano della Eleaf e da li in avanti le mie prime box (ora sono alla terza).

 

Modificato da Bizarre Inc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

30 minuti fa, Babilrob ha scritto:

Questo è esattamente il Kit che ho utilizzato per iniziare e che ancora oggi, a poco meno di 2 anni di distanza, continua ad essere perfettamente funzionante e ad accompagnarmi tutti i giorni.

Per quanto mi riguarda un sistema del genere basta e avanza per soddisfare le tue curiosità. Anche utilizzando aromi organici e usurando le relative testine rapidamente, sui soliti siti noti le trovi con e estrema facilità a prezzi ridotti, quindi lo sfizio ogni tanto te lo potresti pure togliere.

Come già ti era stato suggerito, invece, se l'utilizzo di aromi organici dovesse diventare la regola i rigenerabili rimangono l'unica alternativa. 

Detto tutto questo, mi permetto di essere piuttosto diretto dicendoti quello che mi sarei voluto sentir dire quando mi sono affacciato all'universo delle ecig da completo novizio:

1) come box: Pico 75w è perfetta per le tue esigenze, piccola e tascabile (ce l'ho sempre nella tasca dei jeans) e con tutte le funzioni del caso, ricaricabile via USB (potendo utilizzarla anche mentre è in ricarica).

2) per l'atomizzatore: vai in un qualsiasi negozio e chiedi di provare un atom polmonare e uno di guancia, a seconda delle tue preferenze Melo 3 mini di eleaf (quello incluso nel kit, in caso di svapo di polmone) o Nautilus di Aspire (in caso di guancia). Il Melo offre sì la possibilità di avere un tiro più chiuso ma non si tratta sicuramente di svapo di guancia e se quella dovesse essere la "via" a te più congeniale prendere qualcosa che fa quasi quello che ti piace rischierebbe solo di far tornare la voglia dei cigarillos...

Tutto quanto specificato sopra è facilmente reperibile online, prezzi più che irrisori e avanza per tenerti lontano dalle analogiche.

Nel caso in cui dovessi propendere per lo svapo di guancia, dosa la nicotina secondo le esigenze del tuo fisico. Partire anche a 12mg di nicotina è piuttosto frequente, andrai abbassando naturalmente con il tempo.

Nel caso di svapo di polmone, invece, nulla ti proibisce di usare liquidi con livelli di nicotina così alti ma generalmente si tende a stare più bassi, proprio per il genere diverso di tiro. Ma anche per questo aspetto, ascolta il tuo corpo e sarà semplicissimo autoregolarti.

Detto tutto questo, se la tua minifit ti soddisfa e ti tiene lontano dalle bionde per quanto mi riguarda non spendere un centesimo di più anche perchè non vedrei la necessità di fare altrimenti, se non per sperimentare/divertirti.

Anche il pandino basta e avanza per portarti da casa al lavoro e vice versa.

 

Modificato da Puffnstuff
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

è Semplice.
Una q16 è uno STARTER KIT per neofiti. non monti altri atomizzatori se non quelli della casa madre e non ha spazio di personalizzazione, MA, rispetto ad una pod è eoni avanti in tutto e per tutto.
SE vuoi qualcosa di più, devi indirizzarti su Box + atomizzatore. Conviene il kit pico ora, nel 2018? no. 
Ormai è vetusto e volendo tenerlo sia per un uso attuale che eventualmente per uno futuro, una box che monta solo atomizzatori diametro 22 non è assolutamente adeguata. Ormai i migliori tank rigenerabili sono da 24-25.
Fumare gli organici, con testine e pod, dimenticatelo. Gli organici si svapano solo su rigenerabile, in quanto i costi diventano accettabili. se provi su testina, devi cambiarla di continuo anche 2-3 volte al giorno e non è cosa con un prezzo medio di 1.5-2€ a coil.
Quindi come box per iniziare e aver campo di manovra, personalmente ti consiglierei una con batteria integrata, molti meno smazzi.
Se prendi una con batteria esterna ti devi munire di batterie idonee (per box elettronica 18650 da 3000mAh ad alta scarica, come le VTC6 per esempio), di caricabatterie esterno in quanto le batterie NON VANNO ricaricate tramite presa sulla box, in quanto non essendo regolata danneggia le batterie, che arrivano a durare anche la metà rispetto alla loro vita standard, etc.
Puntando su una Eleaf Ikuu i80, per esempio, arrivi ad avere una box abbastanza capiente e completa, non molto costosa e adeguatamente compatta, compatibile bene o male con tutto.
Sopra come polmonare per esempio al momento è particolarmente degno di nota Ello-T come atomizzatore. 
Altresì nell'idea di poter usare ampiamente il polmonare, bisognerebbe anche pensare a una box più capiente, quindi una i200 o una tessera, per esempio. Box sempre di Eleaf. Questo perchè con il tiro polmonare vai a watt più elevati, che ovviamente consumano molta più batteria rispetto ad un tiro MTL da 1.5 - 2 ohm.
Se no, per farla più semplice, ci sono gli starter kit di Aspire Zelos o il kit Zenith di innokin, che comprendono entrambi due buone box con batteria integrata e due ottimi atomizzatori da guancia di alto livello se consideriamo che sono a testine. 
E con queste box, come detto prima, puoi anche prendere un atomizzatore polmonare per provarlo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Aggiungo un ulteriore aspetto agli (ottimi) consigli che ti sono stati dati. La questione dei watt della box dipende fondamentalmente dalle resistenze che si usano. Se utilizzi atomizzatori dotati di resistenze a basso wattaggio (wattaggio medio 30 watt), allora la single-battery è più che sufficiente perché riesce a gestire il wattaggio necessario e a garantire buona autonomia (io con la mia Tesla Warrior 85 svapo mediamente un pomeriggio intero a 30 watt con su il Melo-3). Il problema nasce qualora lavori con atomizzatori più prestanti dotati di dual, quadri o più coils aventi un range di lavoro più alto (mediamente dai 75 watt a salire), a quel punto una box da 75 watt non ce la fa e va presa una dual-battery con maggior potenza.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

@Rag3 Il Kit pico + Melo è tanto vetusto (che poi manco è vero, prima si parlava di q16) quanto eccellente per chi, come l'utente in questione, nello svapo non cerca un hobby o un nuovo vizio, ma solo un sistema di transizione pratico per chiudere con il fumo.

Se non si capisce questo, ogni consiglio è fuori scala.

Chiaro che, se così non fosse, una box che monta solo 22/23 mm non sarebbe la scelta più indicata.

Per quello che ho capito leggendelo serve una monobatteria, piccola e pratica. Un mulettino che lo accompagni nel quotidiano con una resa aromatica decente che non gli faccia pesare la mancanza delle analogiche.

Non stiamo a metterci rigenerabili, futuri upgrade e co, non è quello che ha chiesto

Pico 75w e simili bastano e avanzano, sempre secondo me

 

Modificato da Puffnstuff
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
20 minuti fa, Puffnstuff ha scritto:

Non stiamo a metterci rigenerabili, futuri upgrade e co, non è quello che ha chiesto

Per carità, ci mancherebbe, più che altro si argomentava su alcuni quesiti chiesti da lui stesso. Resto anch'io del parere che per un eventuale upgrade sarebbe sufficiente una box single-battery da 75/85 watt tipo Pico, Warrior o Wye con su un atomizzatore semplice per così dire tipo Melo-3 Nano, Melo-3 Mini e via dicendo, qualcosa che gli consenta di sperimentare anche un tiro polmonare alternato a quello di guancia. L'unica cosa che posso dire è che nonostante io possegga Rt-25 e Big Baby oltre che Melo-4, il mio piccolo Melo-3 nano continuo a svaparlo con piacere e non credo che lo abbandonerò, logicamente degustibus.

Mi associo infine a chi consigliava se possibile di provare più atomizzatori, sarebbe l'ideale per comprendere bene il tipo di tiro e comprendere se questo o quell'atomizzatore fa per te.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Non vedo perchè non tenere in mente un eventuale futuro sviluppo, visto che ci son prodotti qualitativamente eguali, ma piú versatili, al medesimo prezzo. Soprattutto visto che prima ha detto che mirava al provare gli organici.

Io ringrazio di aver preso la AL85 al posto della Pico, in quanto ora è diventata la Box da distruzione MTL e ci ho sbattuto sopra un Siren 24 per gli organici. Con la pico mi sarei dovuto prendere una box nuova. 

Visto che ci son montagne di starter migliori quindi, perchè mirare a una box di 2 anni e passa fa. La pico ha fatto la sua storia, ma come versatibilitá è sempre stata na chiavica e ora che i migliori tank rigenerabili (sotto i 100 euro) son da 24-25, non ha piú senso.

Modificato da Rag3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Vi ringrazio tutti e 3 per i consigli che sto seguendo con attenzione... Non saprei affatto dire al momento se e quando acquisterò una box "professionale" per affiancare la Minifit, considerate che dopo 5 giorni di utilizzo ho svapato metà del primo aroma acquistato da 10 ml... Anzi, sto cercando di far terminare ciò che ho ancora nella cartuccia per sostituire con il secondo aroma che ho comprato e voglio provare... 

Ho la sensazione che anche a causa del flusso d'aria inferiore la Minifit porta a consumare pochissimo liquido su base giornaliera: non mi spiegherei altrimenti come mai il ragazzo che mi ha venduto il primo liquido mi diede una durata prevista di 5 giorni mentre io dopo 5 giorni ne ho consumato sì e no la metà... ok, ho fumato 6 cigarillos in parallelo ma non credo questo conti granché.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
17 ore fa, Rag3 ha scritto:

è Semplice.
Una q16 è uno STARTER KIT per neofiti. non monti altri atomizzatori se non quelli della casa madre e non ha spazio di personalizzazione, MA, rispetto ad una pod è eoni avanti in tutto e per tutto.
SE vuoi qualcosa di più, devi indirizzarti su Box + atomizzatore. Conviene il kit pico ora, nel 2018? no. 
Ormai è vetusto e volendo tenerlo sia per un uso attuale che eventualmente per uno futuro, una box che monta solo atomizzatori diametro 22 non è assolutamente adeguata. Ormai i migliori tank rigenerabili sono da 24-25.
Fumare gli organici, con testine e pod, dimenticatelo. Gli organici si svapano solo su rigenerabile, in quanto i costi diventano accettabili. se provi su testina, devi cambiarla di continuo anche 2-3 volte al giorno e non è cosa con un prezzo medio di 1.5-2€ a coil.
Quindi come box per iniziare e aver campo di manovra, personalmente ti consiglierei una con batteria integrata, molti meno smazzi.
Se prendi una con batteria esterna ti devi munire di batterie idonee (per box elettronica 18650 da 3000mAh ad alta scarica, come le VTC6 per esempio), di caricabatterie esterno in quanto le batterie NON VANNO ricaricate tramite presa sulla box, in quanto non essendo regolata danneggia le batterie, che arrivano a durare anche la metà rispetto alla loro vita standard, etc.
Puntando su una Eleaf Ikuu i80, per esempio, arrivi ad avere una box abbastanza capiente e completa, non molto costosa e adeguatamente compatta, compatibile bene o male con tutto.
Sopra come polmonare per esempio al momento è particolarmente degno di nota Ello-T come atomizzatore. 
Altresì nell'idea di poter usare ampiamente il polmonare, bisognerebbe anche pensare a una box più capiente, quindi una i200 o una tessera, per esempio. Box sempre di Eleaf. Questo perchè con il tiro polmonare vai a watt più elevati, che ovviamente consumano molta più batteria rispetto ad un tiro MTL da 1.5 - 2 ohm.
Se no, per farla più semplice, ci sono gli starter kit di Aspire Zelos o il kit Zenith di innokin, che comprendono entrambi due buone box con batteria integrata e due ottimi atomizzatori da guancia di alto livello se consideriamo che sono a testine. 
E con queste box, come detto prima, puoi anche prendere un atomizzatore polmonare per provarlo. 

 

Ti riferisci a questa Rag3, esatto? 

 

https://www.svapostore.net/batterie-a-voltaggio-variabile-vv/big-battery-elettronici-eleaf/Eleaf-iKuun-i80-con-Melo-4?mfp=manufacturers[30]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 ora fa, Babilrob ha scritto:

Vi ringrazio tutti e 3 per i consigli che sto seguendo con attenzione... Non saprei affatto dire al momento se e quando acquisterò una box "professionale" per affiancare la Minifit, considerate che dopo 5 giorni di utilizzo ho svapato metà del primo aroma acquistato da 10 ml... Anzi, sto cercando di far terminare ciò che ho ancora nella cartuccia per sostituire con il secondo aroma che ho comprato e voglio provare... 

Ho la sensazione che anche a causa del flusso d'aria inferiore la Minifit porta a consumare pochissimo liquido su base giornaliera: non mi spiegherei altrimenti come mai il ragazzo che mi ha venduto il primo liquido mi diede una durata prevista di 5 giorni mentre io dopo 5 giorni ne ho consumato sì e no la metà... ok, ho fumato 6 cigarillos in parallelo ma non credo questo conti granché.

Pourparler....

La minifit consuma pochissimo liquido ma dipende sempre da quanto svapi!Il negoziante fa una stima essendo abituato a trattare con molti clienti!Non sempre esatta dato che capita sempre uno che in crisi sta attaccato al ciuccio tutto il giorno!Con te bene o male ci ha indovinato!Anzi...se non avevi fumato i cigarillos:culcos:ci aveva preso in pieno!!!!

Prova però a domandargli quanto consumeresti usando un kit tipo quello che hai linkato(l'ikuun+melo 4)!Ti direbbe una bugia!Con i prezzi attuali dei liquidi sarebbe costretto a sottostimare altrimenti non venderebbe....:umpf

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
43 minuti fa, Babilrob ha scritto:

Si, esatto. Se vuoi provare un polmonare e avere una batteria versatile che ti permetta di provar un po tutto, questo è un buon inizio. Per altro poi puoi montarci sopra un atomizzatore come il Nautilus 2 (una ventina di €) e avere un ottimo tiro di guancia
O quello del kit per provare il pomonare.


Calcola solo una cosa però: Con questi i consumi aumentano, anche se aumenta in modo altrettanto esponenziale anche la qualità dello svapo. 
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Secondo me se il tuo obbiettivo è smettere di fumare non passando da un vizio ad un altro, ti conviene prenderti una q16 e stop. Tutte le persone che conosco che hanno smesso lo hanno fatto prorpio con la q16 e non provando altro stanno bene e risparmiano. Io sono l'unico che ha smesso con una box non entry level e per quanto sia oculato negli acquisti, non credo di aver risparmiato a livello economico. L'unica mia fortuna è che svapo al 99% di guancia in bf, non amo i cremosi ed i fruttati edavendo un'indole smanettona ho iniziato a farmi le box. Da ottobre non ne ho più comprate, però purtroppo esiste il miracolo aromatico nascosto dietro ad ogni atom in uscita!

Le persone che frequentano il forum e non si fanno prendere dall'aquisto compulsivo sono poche e magari tu potresti far parte di quella stretta cerchia, ma è un tunnel dal quale uscirne è molto difficile, quindi se io se fossi in te mi prefiggerei un solo obbiettivo; smettere di fumare con il tispositivo più semplice ed economico possibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
13 minuti fa, il bolide ha scritto:

Secondo me se il tuo obbiettivo è smettere di fumare non passando da un vizio ad un altro, ti conviene prenderti una q16 e stop. Tutte le persone che conosco che hanno smesso lo hanno fatto prorpio con la q16 e non provando altro stanno bene e risparmiano. Io sono l'unico che ha smesso con una box non entry level e per quanto sia oculato negli acquisti, non credo di aver risparmiato a livello economico. L'unica mia fortuna è che svapo al 99% di guancia in bf, non amo i cremosi ed i fruttati edavendo un'indole smanettona ho iniziato a farmi le box. Da ottobre non ne ho più comprate, però purtroppo esiste il miracolo aromatico nascosto dietro ad ogni atom in uscita!

Le persone che frequentano il forum e non si fanno prendere dall'aquisto compulsivo sono poche e magari tu potresti far parte di quella stretta cerchia, ma è un tunnel dal quale uscirne è molto difficile, quindi se io se fossi in te mi prefiggerei un solo obbiettivo; smettere di fumare con il tispositivo più semplice ed economico possibile.

La confusione regna sovrana in me 🤘🤘:muro:

59 minuti fa, polloalvapore ha scritto:

Pourparler....

La minifit consuma pochissimo liquido ma dipende sempre da quanto svapi!Il negoziante fa una stima essendo abituato a trattare con molti clienti!Non sempre esatta dato che capita sempre uno che in crisi sta attaccato al ciuccio tutto il giorno!Con te bene o male ci ha indovinato!Anzi...se non avevi fumato i cigarillos:culcos:ci aveva preso in pieno!!!!

 

Eh Pollo... i cigarillos li sto affiancando al momento perché specie la mattina e la sera tardi il liquido che sto svapando non riesce a smorzare la voglia... ma vado al ritmo di 1-2 cigarillos al giorno che non sono di certo i 10 che fumavo 6 giorni fa... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ha ragione @il bolide, anche se "acquisto compulsivo" mi sembra eccessivo.
Io per esempio compro quel che mi serve dopo aver appurato le alternative e aver ben scandagliato i prodotti disponibili per quello scopo. E lo faccio dalla lontana phantom, che si potrebbe definire la prima vera pod-mod a pensarci bene :D

Però è anche vero, che smettere di fumare è una sfida, anche con la possibilità di passare ai vaporizzatori personali, quindi trovare un prodotto che soddisfi è essenziale, io per esempio agli inizi svapavo le eGo solo in quanto non c'era altro. 
Appena uscito il polmonare, li ho trovato la pace dei sensi e se l'avessi trovato appena iniziato a svapare, mi sarei risparmiato mesi di sigarette+vaporizzatore.

È molto molto soggettivo come passo e secondo me il fatto che tu senta ancora il bisogno di fumare mentre svapi, è un chiaro segno che qualcosa non va e/o manca allo svapo per renderti totalmente compiaciuto.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il termine compulsivo forse è eccessivo, diciamo l'acquisto non strettamente necessario!

E' chiaro che per capire esattamenente quello che ti soddisfa maggiormente forse dvresti provare un po' tutto, però poi entri nel circolo del mi piace ma cerco qualcosa di più, del quale la scimmia si nutre.

Se ti metti alla ricerca di quello che ti appaga il primo perido di acquisti sarà impegantivo, perè ci sono molte varianti e poi una volta capito i tuoi gusti dopo puoi, svenarti solo in una unica direzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
8 minuti fa, Babilrob ha scritto:

La confusione regna sovrana in me 🤘🤘:muro:

Eh Pollo... i cigarillos li sto affiancando al momento perché specie la mattina e la sera tardi il liquido che sto svapando non riesce a smorzare la voglia... ma vado al ritmo di 1-2 cigarillos al giorno che non sono di certo i 10 che fumavo 6 giorni fa... 

Pourparler 2....:D

Sto notando ultimamente(questo grazie ai kit entry level ottimi)che poca gente parla delle 2/3 canoniche sigarette che ancora fuma!

Prima ero costretto sempre a rispondere''finchè mantieni l'ancorotto(le 2/3 sigarette colazione/pranzo/cena che ti salveranno la vita)non smetterai mai di fumare''

Purtroppo questa è una triste verità!Pensa anche che molti di noi son tornati a fumare anche possedendo sistemi molto evoluti ma...non hanno fumato per anni!Il sapore della sigaretta era lontana(di nuovo schifosa come quando fumavi a 14 anni di nascosto)eppure sono ricaduti:umpfPensa che tu invece lo rinnovi ogni giorno!Non ne scorderai ne il sapore(non avrai il contrasto della carta come quando non fumi per un anno)e ne l'appuntamento!!!!

Non so se ho reso l'idea ma riflettici...;)

Ps.So che è dura...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 minuti fa, polloalvapore ha scritto:

Pourparler 2....:D

Sto notando ultimamente(questo grazie ai kit entry level ottimi)che poca gente parla delle 2/3 canoniche sigarette che ancora fuma!

Prima ero costretto sempre a rispondere''finchè mantieni l'ancorotto(le 2/3 sigarette colazione/pranzo/cena che ti salveranno la vita)non smetterai mai di fumare''

Purtroppo questa è una triste verità!Pensa anche che molti di noi son tornati a fumare anche possedendo sistemi molto evoluti ma...non hanno fumato per anni!Il sapore della sigaretta era lontana(di nuovo schifosa come quando fumavi a 14 anni di nascosto)eppure sono ricaduti:umpfPensa che tu invece lo rinnovi ogni giorno!Non ne scorderai ne il sapore(non avrai il contrasto della carta come quando non fumi per un anno)e ne l'appuntamento!!!!

Non so se ho reso l'idea ma riflettici...;)

Ps.So che è dura...

 

Che non lo so... e sì, è dura ma noi saremo più duri 😈 in tutti i sensi 😁

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
3 ore fa, il bolide ha scritto:

quindi se io se fossi in te mi prefiggerei un solo obbiettivo; smettere di fumare con il tispositivo più semplice ed economico possibile.

Non sono d'accordo e spiego perché: se l'obbiettivo è smettere di fumare, cioè salvaguardare la propria salute dalle catramose, allora è giusto anche spendere qualcosa in più (io direi investire più che spendere perché tutto ciò che facciamo per smettere di fumare è un investimento sulla nostra salute). Ora premesso che svapare non allunga certo la vita ma cosa sono 50-100 euro (o qualcosa in più a seconda dei casi), se ciò ci consente di vincere la nostra dipendenza dal tabacco? La vera vittoria cel'hai quando ti senti appagato, cioè quando il solo pensiero di fumare ti mette la nausea e se per raggiungere questo scopo dobbiamo spendere qualche euro in più ben vengano.

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nel frattempo... voglio cambiare liquido nella Minifit ma quello che c'è non sembra volersi esaurire... posso "mischiare" questo residuo del primo liquido con l'altro che ho preso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
2 minuti fa, Babilrob ha scritto:

Nel frattempo... voglio cambiare liquido nella Minifit ma quello che c'è non sembra volersi esaurire... posso "mischiare" questo residuo del primo liquido con l'altro che ho preso?

ti conviene usare una nuova pod.
Il cotone sarà impregnato del precedente e l'interno della pod non lo puoi lavare.
Quindi rischi che i due liquidi si mischino, con un risultato veramente poco piacevole. 
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
9 minuti fa, Bizarre Inc ha scritto:

Non sono d'accordo e spiego perché: se l'obbiettivo è smettere di fumare, cioè salvaguardare la propria salute dalle catramose, allora è giusto anche spendere qualcosa in più (io direi investire più che spendere perché tutto ciò che facciamo per smettere di fumare è un investimento sulla nostra salute). Ora premesso che svapare non allunga certo la vita ma cosa sono 50-100 euro (o qualcosa in più a seconda dei casi), se ciò ci consente di vincere la nostra dipendenza dal tabacco? La vera vittoria cel'hai quando ti senti appagato, cioè quando il solo pensiero di fumare ti mette la nausea e se per raggiungere questo scopo dobbiamo spendere qualche euro in più ben vengano.

 

Non sono impazzito e la penso come te, però se non ho letto male @Babilrob nei primi post segnalava la volonta di smettere senza passare ad un ulteriore vizio o passione. Se passa ai rigenerabili provando cloud e mtl si inscimmia al 99% e le buone intenzioni iniziali vanno a farsi benedire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

17 minuti fa, Rag3 ha scritto:

ti conviene usare una nuova pod.
Il cotone sarà impregnato del precedente e l'interno della pod non lo puoi lavare.
Quindi rischi che i due liquidi si mischino, con un risultato veramente poco piacevole. 
 

Le ho ordinate ma non mi arriveranno per questa settimana :muro:  

Rischio solo che l'aroma non sia il massimo o problemi dovuti alla miscelazione dei due liquidi? Questo primo aroma mi ha stancato al momento... 

Modificato da Babilrob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 8 Messaggi
    • 234 Visualizzazioni
    • 23 Messaggi
    • 388 Visualizzazioni
    • 15 Messaggi
    • 551 Visualizzazioni
    • 80 Messaggi
    • 6181 Visualizzazioni
    • 6 Messaggi
    • 151 Visualizzazioni