pool_finch94

Vaporizzatore erba


18 messaggi in questa discussione

Ciao a tutti, 

so che è il momento in cui tutti parlano di Vicari ecc, ma io mi defilo un pochino! 😂

sto valutando l’acquisto di un vaporizzatore, sia per poter provare un altro tipo di sapore e di Svapo che per puro divertimento.

ho letto che ci sono degli atom 510 vaporizzatori ed ho visto che ci sono vaporizzatori da 30 a 400 euro invece.

Ora giungo alla mia domanda, c’è qualcuno che èinformato a riguardo e possa consigliarmi su acquisto? Intendo spendere il meno possibile xk prima voglio capire se la cosa mi aggrada oppure è una cagata, ma nemmeno prendere una ciofeca per poi prenderne altri 30! 😂😂

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

seguo mooooolto interessato, soprattutto a sapere se qualcuno ha esperienza con i cloni dei top di gamma..

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Anche io seguo ma non so una cippa 🙄

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

allora io ho sia quello della cloupur che si attacca alla 510 sia questo https://www.amazon.it/gp/product/B00P2K1UQ6/ref=oh_aui_search_detailpage?ie=UTF8&psc=1

il primo ha una resistenza come gli atom classici, riscaldandola tende prima a riscaldare e poi a bruciare le erbe che ci metti

il secondo si regola a una temperatura tra i 180 e i 200 gradi centigradi e ti permette di vaporizzare il contenuto senza bruciarlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma come funzionano questi vaporizzatori? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Ciao, io sono un esperto di vaporizzatori.

Per prima cosa vorrei chiarire un punto, ha senso o no vaporizzare il tabacco ?

Ovviamente io penso di si. Rispetto alla combustione riduce enormemente le sostanze dannose e rispetto ai liquidi si usa il vero tabacco. Il vaporizzatore e' un modo diverso di consumare tabacco. Non va bene il tabacco delle sigarette perche' troppo secco e troppo trattato, l'ideale sono i tabacchi da pipa, venduti nelle scatole di latta perche' mantengono meglio l'umidita'. Una volta aperta la scatola consiglio di mettere il tabacco in un barattolo di vetro con coperchio, sono piu' ermetici e conservano meglio l'umidita'. Caricate il vaporizzatore e portatelo a temperatura. Per iniziare consiglio tra i 140 o 150 gradi, all'aumentare della temperatura il vapore diventa piu' denso e potrebbe pizzicare la gola. In ogni caso con il tabacco non si va oltre i 180-190 gradi. (Con la sigaretta la combustione e' tra i 600 e 800 gradi.)

A questa temperatura il tabacco non brucia, ma evapora l'acqua contenuta nel tabacco e porta con se gli aromi e la nicotina. L'esperienza e' completamente diversa dal fumo perche' bruciando vengono anche distrutti molti aromi e parte della nicotina. Con la vaporizzazione aromi e nicotina rimane intatta, fare attenzione perche' potenzialmente a parita' di quantita' di tabacco con la vaporizzazione si assume piu' nicotina. C'e' bisogno di un po' di tempo per imparare a fare il tiro in modo corretto, cosa che dipende anche dal modello di vaporizzatore usato, ma una volta imparato, gustare un tabacco vaporizzato e' molto simile a gustare un buon vino con un bouquet ricco di aromi.

Per i modelli il discorso e' lungo, se c'e' interesse scrivo un altro post.

Modificato da VaporFan
Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao,sapreste indicarne uno entry level che non sia una ciofeca? Vorrei provare a vaporizzare l’invenzione del secolo (marijuana legale ) :D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un entry level che costa poco non te lo consiglio per vari motivi. In genere i vaporizzatori che costano intorno ai 100 euro sono prodotti in cina ed usano materiali di seconda scelta. Quindi rischi di inalare anche i vapori delle plastiche, si rompono piu' facilmente e se la generazione del vapore e' scarsa rischi di scartare la vaporizzazione senza averla veramente provata.

Prova con modelli di prima fascia ma che si trovano anche scontati, per esempio il Pax2, dato che e' uscito il Pax3, il 2 ha avuto una riduzione del prezzo. Se proprio vuoi rimanere intorno ai 100, prova con xvape fog, mi sembra che usa i migliori materiali tra i 'cinesi' ma non posso dirti altro perche' non lo mai provato. 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Altrimenti vedi i Crater o i Boundless. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@VaporFan ho letto con interesse i tuoi post e mi hai suscitato molto interesse a riguardo. Per questo vorrei chiederti se la resa del vaporizzare di tabacco è migliore o peggiore del vaporizzare estratti di tabacco. Mi spiego meglio: si riescono ad assaporare, definire e distinguere i tabacchi da pipa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@Maurito Certo che si riescono ad assaporare i tabacchi da pipa. Con il vaporizzatore consumi direttamente il tabacco, non mi sentirei di compararlo con un estratto, e' una cosa diversa.

Le differenze tra i tabacchi da pipa si sente moltissimo ed in genere il vapore e' ricco di nicotina. Se usi un aromatizzato o un tabacco puro la differenza e' notevole. All'inizio non riuscivo a vaporizzare i tabacchi non aromatizzati perche' li trovavo troppo forti. Adesso sto provando la linea dei Davidoff, un tabacco non molto aggressivo ma di qualita'.  Conservo il tabacco in barattoli di vetro per non farlo seccare.  Ho notato che se si secca e poi lo si umidisce con le pietre di terracotta la resa non e' la stessa, nel vaporizzatore perde molto, quindi e' meglio non farlo seccare.

L'altra cosa e' la temperatura, in molti siti consigliano 150 gradi. A quella temperatura non e' male, ma se vuoi provare la vera essenza del tabacco sali tra 180 e 190. A queste temperature puoi aspettarti un vapore denso e pieno di nicotina. Ho notato che i primi due tiri pizzicano un po' la gola quindi non li inalo, poi quando il tabacco ha raggiunto uniformemente la temperatura il vaporizzatore e' pronto. Il sapore di limone del virginia e' nettamente distinguibile cosi' come tutti gli altri aromi contenuti. Ovviamente inalare vapore e' diverso da fare un tiro ad una sigaretta o a una e-cig. Bisogna fare un po' di esperienza, io faccio dei lenti tiri di guancia.

Alla fine come prodotto di scarto rimane il tabacco con lo stesso colore, rimangono le fibre vegetali ma gli olii essenziali sono stati evaporati.

 

@SvapoElkann Lo ho provato, ma non e' un vero vaporizzatore, il coil brucia il tabacco.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

vorrei provare anche io questi vaporizzatori, però solo se riuscivo a restare nell'ordine dei 30-40 euro. Ho trovato questi che sembrano interessanti ma dato che non me ne intendo spero in un vostro consiglio:

https://www.gearbest.com/wax/pp_1046740.html

http://www.3avape.com/taitanvs-t3-1200mah-dry-herb-vaporizer.html

http://www.3avape.com/kingtons-black-mamba-dry-herb-vaporizer-1600mah.html

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao a tutti

Qualcuno mi può dire qual è il miglior vaporizzatore, pax 3 o da vinci iq?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 17 Messaggi
    • 665 Visualizzazioni
    • 11 Messaggi
    • 236 Visualizzazioni
    • 9 Messaggi
    • 341 Visualizzazioni
    • 70 Messaggi
    • 1922 Visualizzazioni