Svapo

Vicari ha vinto, adesso è a rischio l’intero settore


1.063 messaggi in questa discussione

di Stefano Caliciuri

Un colpo senza precedenti. Il vaping passa sotto il controllo del Monopolio. Gli alfaniani capeggiati dalla senatrice Simona Vicari sono riusciti a condurre in porto il loro disegno monopolistico. In un panorama normativo in cui la politica lavora per alleggerire la stretta monopolistica sulle attività industriali e commerciali (vedi Siae, autobus e taxi), soltanto il vaping va controccorrente. Le mani dello Stato sono riuscite (per il momento) ad afferrare un settore traino dell’economia ma soprattutto in grado di scardinare nel volgere di qualche decennio la supremazia del tabacco combusto. E, forse, è proprio questo il problema. L’estremo interesse che le multinazionali negli ultimi mesi stanno dimostrando nei confronti degli strumenti di riduzione del danno, siano esse sigarette elettroniche o riscaldatori di tabacco, Iqos per intenderci. Seppure cercata più volte, la senatrice, per mezzo del suo portavoce, si è sempre rifiutata di illustrare pubblicamente la ratio politica dell’emendamento.
La Quinta Commissione del Senato ha approvato l’endamento proposto dalla senatrice alfaniana Simona Vicari. Ripresentato con un articolo aggiuntivo sugli introiti erariali rispetto la versione originaria, pare essere stata proprio questa la chiave che ha fatto sì che l’emendamento venisse approvato in sede di votazione.

emendamento-vicari-300x298.jpg

Come avevamo già avuto modo di dire, si apre uno scenario assolutamente nuovo per l’intero settore. La vendita e la distribuzione dei prodotti con nicotina saranno appannaggio dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, area Monopoli. I prodotti si potranno vendere soltanto con licenza. I negozianti attualmente aperti che hanno attività prevalente nella vendita di tali prodotti potranno continuare a vendere. Aams però avrà tempo sino al 31 marzo 2018 per predisporre le regole e i requisiti affinché la licenza possa essere mantenuta e per rilasciarne di nuove. Nel periodo di transizione sino ad appovazione del decreto, i negozi già operativi potranno continuare ad esercitare.
Sempre secondo l’emendamento approvato, chiuderanno tutti i siti internet che sono predisposti alla vendita di prodotti con nicotina e sigarette elettroniche ai privati. Secondo le previsioni prospettate nell’amendamento, l’introito per le finanze pubbliche derivante da questa soluzione è di 9,5 milioni di euro.
Le associazioni sono in queste ore impegnate a capire chi possa aver lavorato nell’ombra affinchè questo emendamento venisse approvato. Certamente i grandi beneficiari sono i tabaccai al quale si aggiungono multinazionali del tabacco presenti nella filiera del vaping in grado di strutturare una rete capillare di vendita e approvvigionamento. La partita, se il Senato dovesse approvare il testo normativo in via definitiva, passarebbe nelle prossime settimane alla Camera dei Deputati. La senatrice Simona Vicari a maggio si dimise dall’incarico di Sottosegretario alle infrastrutture in seguito ad un avviso di garanzia per il sospetto di aver presentato un emendamento che abbassava dal 10 al 4% l’iva sui trasporti marittimi in cambio di due orologi di pregio.

Sigmagazine-474x95px-FuckstardButtstard-

L'articolo VICARI HA VINTO, ADESSO E’ A RISCHIO L’INTERO SETTORE sembra essere il primo su Sigmagazine.

Visualizza l'articolo completo su Sigmagazine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Chissà perchè la cosa non mi stupisce.

Non ho parole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mio dio che drasticità, soprattutto questo passaggio non mi è chiaro "chiuderanno tutti i siti internet che sono predisposti alla vendita di prodotti con nicotina e sigarette elettroniche ai privati" non basterebbe eliminare i prodotti con nicotina e chiudere la discussione? Che senso ha chiudere un intero eshop? Toccherà fare scorte ingenti coi prossimi sconti 🤣

Che disagio 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

lo avevo detto il topic passato.. presto diventerà monopolio di stato la ecig ed ecco che si è trafosmata in verità.. per fortuna mi considerano tutti un folle su questo forum quando dico queste cose.. anzi il prossio passo sarà chiudere tutti siti e botteguccie varie e venderanno solo in tabaccheria.. come compri un pacco di marlboro compri un 10ml di liquido ..

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non ci sto capendo nulla... Si parla di prodotti contenenti nicotina, ma l'hardware venduto tal quale non mi sembra ne contenga e comunque può essere utilizzato a nico 0. Se tutto si risolvesse in "ti compri la basetta con la nico dal tabaccaio" diciamo che poi non sarebbe tutto sto gran cambiamento, a parte una sicura lievitazione dei prezzi... Se invece impediranno la vendita di ogni prodotto correlato, la vedo male (anche per l'importazione di prodotti dall'estero, che si scontrerebbero con una dogana che non lascerebbe passare più nulla)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Piuttosto si andare in tabaccheria compro a natale 10 pico  10 atom rigenerabili un'autocisterna di pg/vg e svapo senza aromi vita natural durante.

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Bisogna vedere se il monopolio non cozza contro le normative europee. Che l'attuale libertà stia finendo è ovvio, speriamo ne resti una porzione ragionevole. Dubitare è lecito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
2 minuti fa, motrongl482 ha scritto:

Piuttosto si andare in tabaccheria compro a natale 10 pico  10 atom rigenerabili un'autocisterna di pg/vg e svapo senza aromi vita natural durante.

Peccato che il pg/vg siano prodotti soggetti a scadenza... :muro:

Si potrebbe pensare di metterli sottovuoto in una cella freezer! :lol:

Meglio ridere va

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Vi ricordo che l'Italia è membro fondatore dell'UE, conseguentemente le leggi Italiane devo essere in accordo con i Regolamenti UE, che legislativamente parlando sono un gradino sopra.

Questo fa si che nel libero mercato comunitario rimane sempre la possibilità di acquistare dai paesi membri della UE.

In ambito comunitario siamo in esenzione dogana grazie al trattato di Schengen, e per i privati esiste una franchigia importante per quei beni che sono "monopoli di stato".

E fu così che lo Stato italiano perse ulteriori gettiti alle proprie casse.

Modificato da dodi75
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

il problema e che ormai da qualche anno sia in camera che in senato le leggi vanno avanti a FIDUCIA , quindi già il fatto che l'emendamento sia stato annesso alla legge bilancio è un grosso problema. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minuto fa, dodi75 ha scritto:

Vi ricordo che l'Italia è membro fondatore dell'UE, conseguentemente le leggi Italiane devo essere in accordo con i Regolamenti UE, che legislativamente parlando sono un gradino sopra. Questo fa si che nel libero mercato comunitario rimane sempre la possibilità di acquistare dai paesi membri della UE, visto che in ambito comunitario siamo in esenzione dogana grazie al trattato di Schengen, e che per i privati esiste una franchigia importante per quei beni che sono "monopoli di stato".

E fu così che lo Stato italiano perse ulteriori gettiti alle proprie casse.

 

però gli unici ad avere il monopolio sulle sigarette siamo noi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Momento. Premetto che il testo originale non l'ho letto, ma mi sembra di cogliere una contraddizione: i negozianti attualmente operanti possono continuare a vendere e in seguito possono essere rilasciate licenze per nuovi negozi. Tralasciando gli  ordini telefonici che gia' ora sono possibili presso alcuni negozianti che vendono anche on line non capisco perché tutta la vendita dovrebbe essere appannaggio delle tabaccherie. Nessuno impedisce ad un negozio di scarpe di venderle on line.Perche' per lo svapo dovrebbe (dovra') essere diverso? Svapobar, Svapostore etc... hanno negozi fisici e vendono anche on line. Per quale ragione non potrebbero (potranno) piu' farlo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Adesso, delrin ha scritto:

però gli unici ad avere il monopolio sulle sigarette siamo noi

No no, anche in Spagna i tabacchi sono a gestione monopolio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Deve ancora passare.....non è passato un bel nulla per ora, ne in camera, ne in senato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

sarà la volta buona che mi decido ad eliminare completamente la nicotina. il problema sono i i litri di scorta che ho nel freezer. che faccio, li spaccio di contrabbando??:mist

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
5 minuti fa, Tep ha scritto:

Prima di farvi prendere dal panico vorrei evidenziare che, come al solito, i titoli sensazionalistici non corrispondono al corpo dell'articolo. Questo obbrobrio di emendamento è stato, per il momento, approvato SOLO in commissione e prima di diventar legge deve passare al vaglio di Camera e Senato quindi hai voglia ad acqua sotto i ponti.

E poi, tanto per rimarcare l'alta professionalità del giornalista in questione, ma pensate veramente che se anche la nicotina fosse assoggettata dai monopoli tutti gli shop chiuderebbero?!?! 

Se io ho un negozio di pantaloni ed una determinata marca mi viene detto che non posso più venderla secondo Caliciuri cosa succede? Chiudo il negozio e mi butto da un ponte o, SEMPLICEMENTE, smetto di vendere quei pantaloni e continuo a vendere tutto il resto?!?!

Bene speriamo passi molta acqua sotto al ponte e che non succeda..Ma solo il fatto che ci stiano provando è terrificante!

Provare a pensare ai veri problemi dell'italia non se ne parla.

si fà prima a cercare sistemi per finire di centrifugare il popolo..poi quando non rimarrà nulla si mangeranno tra di loro 😬

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Adesso, dodi75 ha scritto:

No no, anche in Spagna i tabacchi sono a gestione monopolio

ok ma è per dire che nulla vieta all'italia o alla spagna di far rientrare la ecig in un monopolio come per i tabacchi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Adesso, redsvaper ha scritto:

sarà la volta buona che mi decido ad eliminare completamente la nicotina. il problema sono i i litri di scorta che ho nel freezer. che faccio, li spaccio di contrabbando??:mist

puoi regalarli :drool::drool: a noi altri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minuto fa, Il Faro ha scritto:

Basta!!! Io mi trasferisco in Svezia, così svapo serenamente e mi seguo anche in Mondiali di calcio, svapando a nicotina 700 mg/ml. :D

esagerato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minuto fa, dodi75 ha scritto:

puoi regalarli :drool::drool: a noi altri

volentieri, ma il mio animo corrotto di speculatore me lo impedisce :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

la cosa che mi lascia perplesso è che potrei capire il liquido alla nicotina per l'investimento sui farmaci oncologici :dry:, ma da lì a vietare tutto l'import e la vendita di hardware mi sembra una gran pasticciata di cose.... e le frasi sensazionalistiche "tutti gli eshop chiuderanno" mi sembra, appunto, solo sensazionalistica. È come vietare ai supermercati di vendere gli accendini, o ad una pelletteria di vendere degli astucci porta-sigarette (per dire :muro:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 1 Messaggi
    • 121 Visualizzazioni
    • 3 Messaggi
    • 363 Visualizzazioni
    • 417 Messaggi
    • 32297 Visualizzazioni
    • 57 Messaggi
    • 1223 Visualizzazioni
    • 108 Messaggi
    • 12006 Visualizzazioni