pegasopit

Meglio xtar o nitecore?


93 messaggi in questa discussione

1 ora fa, johnnysvapo ha scritto:

fai una ricerca per date, su soogle, e vedrai che il D2 è molto molto vecchio

Visto che sei tanto pratico e sicuro di quanto affermi, falla tu e mostrami i link.

Già mi dedicavo al vapore da tempo quando è stato presentato e, se trovi tracce di un Nitecore D2 di tanto tempo fa non è di certo il "Nitecore Digicharger D2".

1 ora fa, johnnysvapo ha scritto:

Per quanto concerne il trasformatore, basta qualsiasi trasformatore 12V 2.0Ampere, e visto che costa 5/6 euro quello Xtar..si può prendere direttamente quello..

Direi di no

Se colleghi un adattatore da 12V fondi tutto. I charger della serie "VC" vanno alimentati a 5V non a 12 (per la precisione Xtar raccomanda un adattatore da 5V - 2,1A perchè, oltre ai 2A usati per la ricarica, considera anche l'assorbimento del circuito).

La smettiamo di sparare dati a caso solo per essere "partigiani"?

Per te Nitecore fa schifo e Xtar è il non-plus-ultra ..... ok, lo abbiamo abbondantemente capito ma non dire sciocchezze per la fretta di cercare di dimostrarlo. Se un utente seguisse le tue indicazioni il suo bel Xtar nuovo lo brucia ancor prima di usarlo.

Fate attenzione a quello che scrivete nelle risposte, gli altri leggono e non sono tutti pratici!
___________________________

1 ora fa, Grezzo ha scritto:

l ultima succeso pochi giorni fa era rimasta due giorni in macchina al freddo e da scarica quindi 3.2 volts era scesa a 1.5v, se avevo un nietcore me lo scordavo.

Io invece il Nitecore lo ringrazio.

5 ore fa, DrGi ha scritto:

l Nitecore (un vecchio I4) è riuscito a recuperare la funzionalità di due batterie che, dimenticate inserite nella XCube (anche se spenta), la box aveva scarito ben sotto soglia (1,3V soltanto - box di 💩) che lo Xtar [ndr: VP2] non riusciva a ricaricare in alcun modo.

Almeno i paragoni li faccio avendoli entrambi e dopo aver provato con entrambi, non per "sentito dire".

Poi andrebbe anche detto che il voltaggio ridotto a causa del fatto che era stata al freddo è causa del freddo stesso e non di una reale scarica. Se l'avessi lasciata riscaldare a temperatura ambiente avrebbe recuperato il voltaggio di partenza o quasi.... non è nemmeno simile al caso di scarica per utilizzo oltre i limiti.

_______________________________

In ogni caso, se qualcuno con un po' di senso di obiettività volesse ugualmente continuare il confronto tra i charger per cui la domanda è stata posta, ecco i risultati dei testi condotti da lygte-info.dk

Nitecore Digicharger D2

Xtar VC2 Plus Master

Dove potrete vedere le saldature del Nitecore come sono fatte ed anche le foto agli infrarossi di entrambi per valutare le temperature raggiunte durante la ricarica (fate occhio al pin del positivo su entrambi....)

Poi è chiaro che i "VP" o il "Dragon" sono meglio, ma non era questa la domanda.

Ciao!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Possiedo ancora un vecchio nitecore I2 (2013) dai tempi in cui lo usavo per caricare le AW , le efest  ,le Samsung icr ..e devo dire che tutt'ora usandolo come muletto al D4 , il suo sporco lavoro lo fa eccome !! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

1 ora fa, DrGi ha scritto:

Visto che sei tanto pratico e sicuro di quanto affermi, falla tu e mostrami i link.

Già mi dedicavo al vapore da tempo quando è stato presentato e, se trovi tracce di un Nitecore D2 di tanto tempo fa non è di certo il "Nitecore Digicharger D2".

Direi di no

Se colleghi un adattatore da 12V fondi tutto. I charger della serie "VC" vanno alimentati a 5V non a 12 (per la precisione Xtar raccomanda un adattatore da 5V - 2,1A perchè, oltre ai 2A usati per la ricarica, considera anche l'assorbimento del circuito).

La smettiamo di sparare dati a caso solo per essere "partigiani"?

Per te Nitecore fa schifo e Xtar è il non-plus-ultra ..... ok, lo abbiamo abbondantemente capito ma non dire sciocchezze per la fretta di cercare di dimostrarlo. Se un utente seguisse le tue indicazioni il suo bel Xtar nuovo lo brucia ancor prima di usarlo.

Fate attenzione a quello che scrivete nelle risposte, gli altri leggono e non sono tutti pratici!
___________________________

Io invece il Nitecore lo ringrazio.

Almeno i paragoni li faccio avendoli entrambi e dopo aver provato con entrambi, non per "sentito dire".

Poi andrebbe anche detto che il voltaggio ridotto a causa del fatto che era stata al freddo è causa del freddo stesso e non di una reale scarica. Se l'avessi lasciata riscaldare a temperatura ambiente avrebbe recuperato il voltaggio di partenza o quasi.... non è nemmeno simile al caso di scarica per utilizzo oltre i limiti.

_______________________________

In ogni caso, se qualcuno con un po' di senso di obiettività volesse ugualmente continuare il confronto tra i charger per cui la domanda è stata posta, ecco i risultati dei testi condotti da lygte-info.dk

Nitecore Digicharger D2

Xtar VC2 Plus Master

Dove potrete vedere le saldature del Nitecore come sono fatte ed anche le foto agli infrarossi di entrambi per valutare le temperature raggiunte durante la ricarica (fate occhio al pin del positivo su entrambi....)

Poi è chiaro che i "VP" o il "Dragon" sono meglio, ma non era questa la domanda.

Ciao!

drGi, ma mica è una gara a chi ce l'ha più bello, per me uno può preferire ciò che vuole, però mi pare che tutti quelli che abbiano un nitecore si siano piccati.
Sul trasformatore hai ragione, intendevo 5V e ho fatto confusione..
Che ti devo dire quindi?
Non è una sfida per me, non ci guadagno nulla, dicevo solo che, il fatto che uno possa essere affezionato a un oggetto perchè magari ce l'ha dal 2013..credo esuli dal fatto che se si dovesse consigliare un charger a qualcuno, per lo stesso prezzo glielo si debba consigliare il più performante, funzionale a tecnologicamente avanzato possibile..
E ritorno a fare l'esempio degli hadware, perchè allora non si consigliano cose di 4/5 anni fa, come il vamo v2, quando uno cerca un prodotto per cominciare a svapare? ecco, per me è la stessa cosa.. (a parte il fatto che i vamo v2 non si trovano più, ovviamente, era per rendere l'idea)
E siccome negli ultimi 5 anni anche i charger si sono evoluti e xtar è entrato prepotentemente sul mercato, mi pare di non fare un torto alla verità se dico  che sono meglio costruiti ed hanno più funzioni, rispetto ad alcuni nitecore di 4/5 anni fa..
Dove sarebbe la bestemmia?
Nessuno mettere in discussione l'affetto che si possa provare anche per degli oggetti che ci hanno accompagnato in questa passione ( a voi principarlmente, io sono un nabbo in confronto), ma questo non significa che sia giusto ragionare col cuore e non col cervello e se uno mi chiede quale sia meglio tra i due, non posso fare altro che, basandomi su dati oggettivi, dire che il D2 rispetto a un VC2 Plus o a un rocket  è un charge del mesozoico, e che un charger abbia un alimentatore esterno è per me un valore aggiunto incontrovertibile, come che possa o no fare da power bank
Cosa ci trovi di strano in questa mia affermazione?
Sinceramentre, non capisco, e credo che anche bax l'ha presa tipo sul personale
Cordiali saluti dottore
 

edit: sul trasformatore ho fatto confusione tra le due versioni del vc2, perchè per esempio il primo VC2 (non il plus) mi pare abbia un trasformatore di 5V 1A (mi riferivo a quell'eventuale ampere in più che non sarebbe stato certamente un problema) e non ai volt che hai fatto bene a rimarcare

Modificato da johnnysvapo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

quindi per fare chiarezza sui trasformatori, prima di dare indicazioni errate:
il VC2  ha bisogno di 5V 1A (come il VP2)
il VC2 plus di 5V 2,1A (così come il VC4 e il VP4 credo, correggetemi se sbaglio)
il Rocket di 12V 2A (così come l'Xp4 panzer) ma entrambi lo hanno di serie insieme a quello per auto

il Dragon ha 12V 3A (di serie)

Modificato da johnnysvapo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 ore fa, johnnysvapo ha scritto:

quindi per fare chiarezza sui trasformatori, prima di dare indicazioni errate:
il VC2  ha bisogno di 5V 1A (come il VP2)
il VC2 plus di 5V 2,1A (così come il VC4 e il VP4 credo, correggetemi se sbaglio)
il Rocket di 12V 2A (così come l'Xp4 panzer) ma entrambi lo hanno di serie insieme a quello per auto

il Dragon ha 12V 3A (di serie)

il VP4 dovrebbe anke avere l'ingresso dell'accendino auto, quindi 12V, sugli ampere, a parte quello da 30A sull'auto, dovrebbe essercene un altro, nel corpo del pistolino o plug o spinotto (devo ancora smontarlo, lo spinotto)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
7 ore fa, johnnysvapo ha scritto:

Non è una sfida per me, non ci guadagno nulla, dicevo solo che, il fatto che uno possa essere affezionato a un oggetto perchè magari ce l'ha dal 2013..

Non entro nel merito del discorso , però non dire che il D2 si trovava nel 2013 ..è uscito a circa metà (giugno/luglio)del 2014 !!

 

8 ore fa, DrGi ha scritto:

se trovi tracce di un Nitecore D2 di tanto tempo fa non è di certo il "Nitecore Digicharger D2".

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

OT, lasciare le batterie che non si usano nel caricatore, ho un i4, è nocivo?

Premetto che ci rimangono al massimo un giorno di seguito in quanto le ruoto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
3 ore fa, Ulisse27 ha scritto:

OT, lasciare le batterie che non si usano nel caricatore, ho un i4, è nocivo?

Se il charger è acceso no perché tutti (almeno quelli decenti) dopo la fase di carica entrano nella modalità di "mantenimento".  In pratica se tu le lasci inserite la ricarica viene staccata e riavviata se, nel tempo, la cella si scaricasse. Possono quindi star lì anche ben più di 24 ore.

Con il tuo I4 non succede nulla anche se le lasci inserite quando il charger è spento, ma non su tutti è così. In alcuni, come gli Xtar VP, se lasci inserite le batterie quando sono spenti le scaricano.... e anche abbastanza in fretta.

Ciao!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

6 ore fa, Bax78 ha scritto:

Non entro nel merito del discorso , però non dire che il D2 si trovava nel 2013 ..è uscito a circa metà (giugno/luglio)del 2014 !!

 

 

si credo sia uscito in preorder nel 2013 e commercializzato nel 2014
https://www.google.it/search?q=nitecore+d2&client=firefox-b&source=lnt&tbs=cdr%3A1%2Ccd_min%3A2012%2Ccd_max%3A2013&tbm=

qui è con intervallo di date 2012/2013
Ma comunque questione di lana caprina alla fine, se uno si trova bene con un D2 va benissimo così, siamo sempre nel campo dei charger economici.
Se uno mi chiede cosa sarebbe meglio comprare nel 2017, visto che costano uguali e su qualche sito come nkon addirittura meno, consiglierei un xtar, per il fatto che riece a caricare le moderne batterie INR 2/3/4 volte più veloce di un D2, rimanendo comunque nel range di correnti consigliate dalle case produttrici (sony, LG, Samsung, Sanyo/panasonic)
Per il resto buon svapo a tutti, quando parla @DrGiio lo ascolto sempre con rispetto e non volevo certamente "sfidarlo" in fatto di competenze, perchè la mia e la sua non sono neanche paragonabili

 

Ciao!

Modificato da johnnysvapo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
7 ore fa, TUX01 ha scritto:

il VP4 dovrebbe anke avere l'ingresso dell'accendino auto, quindi 12V, sugli ampere, a parte quello da 30A sull'auto, dovrebbe essercene un altro, nel corpo del pistolino o plug o spinotto (devo ancora smontarlo, lo spinotto)

non ce l'ho il VP4, ma credo che l'ingresso sia sempre uno, cambia ovviamente la spina.
30A?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Del passato avete dimenticato i soshine , ne ho uno a 4 bay che carica a 1a che non perde botta dal lontano 2012! :-) adesso ho preso xtar rocket , magari vi saprò dire le differenze qualitative appena arriva!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 ore fa, johnnysvapo ha scritto:

non ce l'ho il VP4, ma credo che l'ingresso sia sempre uno, cambia ovviamente la spina.
30A?

sì scusa, mancava il soggetto, parlavo di fusibile, nn ho mai capito ma in teoria dovrebbe esservi un fusibile nel pistolotto, oltre a quello a bordo auto degli alzavetri da 30A, altrimenti se c'è uno sbalzo di corrente e gli arrivano kessò 10A ke fa il VP4? si squaglia?

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@johnnysvapo
cmq confermo il VP4 ha 12V 1A di ingresso, l'ho visto prima

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti per i consigli.

Ho ordinato su Amazon l'Xtar vc2eu. È il VC2 plus con anche la spina a muro europea. Prezzo 23,91 euro. Sono in attesa di riceverlo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao a tutti, oggi è finalmente arrivato l'xtar vc2 plus che ho preso su Amazon. La confezione che ho scelto conteneva anche l'alimentatore. L'xtar consiglia un alimentatore da almeno 5v e 2,1a. L'alimentatore che mi è arrivato è da 5v e solo 2a. Caricando solamente una batteria vtc6 per volta, dite che posso usarlo o devo prendere un alimentatore più potente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Puoi usarlo tranquillamente anche per caricarne 2.

Invece di caricare a 1 Ampere caricherà 0.95 mettendoci solo qualche minuto in più

I 2.1 Ampere sono consigliati per sfruttare al massimo la capacità di carica

 Lo 0.1 Ampere divrebbe essere per l'assorbimento del circuito compreso il display.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Arrivato stamattina il VC2 plus master XTAR.

Che dire, sembra davvero bello e molto comodo, versatile, bel display(che magari non ha tutte le info, ma quelle essenziali si), ottima la possibilità di usarlo sia per caricare qualcosa in usb mentre ricarichi le batterie(o anche senza), e ottima la funzione powerbank.

Mi chiedo però un paio di cose: non avendo un suo caricabatterie da parete, devo collegare qualcosa ovviamente per farlo funzionare.

A disposizione ho 2 caricabatterie samsung, e uno che sarebbe una basetta che utilizzavo per ricaricare le batterie removibili dei vecchi cellulari(S2/S4 ecc, mentre ora ho l'S7 con batteria non removibile...mannaggia a loro!).

I due caricabatterie samsung sono quello dell'S7 da 5V a 2A(in carica veloce 9V a 1.67, ma penso che non si attiverebbe), quello del tablet da 5.3V sempre a 2A, e poi questo caricabatterie a basetta come in foto, dove leggo che l'input può essere 100 o 240V(ha l'adattatore per la corrente europea, ma nasce per la corrente anglosassone), e poi sotto leggo come output 4.2V e 350+/-50 mA, O 5.2V a 800mA.

L'output penso dipenda dalla corrente d' ingresso, quindi dovrei essere sui 5.2 a 800mA.

La domanda è: quali dei 3 sarebbe più indicato?

Pardon, sicuramente sarebbe quello dell' S7 il più indicato, ma questo preferisco dedicarlo solo al cell per diversi motivi(comodità, possibilità di carica veloce ecc), quindi rimarrebbe quello del tablet(che uso poco e quindi sarebbe sacrificabile e al limite se devo ricaricare più cose posso sempre attaccarlo con l' uscita usb del charger), ma è a 5,3V(potrebbe comportare qualche problema?), e questo a basetta(comunque cinese, ma soprattutto con 5,2V ma "appena" 800mA).

 

20170823_133619.jpg

20170823_133625.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Va bene anche l'altro @gas78 , ci pensa il charger a gestire la tensione in fase di carica ...🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
12 minuti fa, Bax78 ha scritto:

Va bene anche l'altro @gas78 , ci pensa il charger a gestire la tensione in fase di carica ...🙂

Intendi dire che andrebbe bene il caricabatterie samsung da 5,3, o la basetta?

E comunque ci sarebbero differenze di velocità, o di altro, tra i due in base alla differenza di amperaggio?
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Up

Stanotte ho usato il caricatore samsung da 5,3 per la cronaca...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

prendo spunto da questo post dato che mi trovo a dover comprare un nuovo caricatore a 4 slot... ero indeciso su Nitecore D4 e Xtar VP4.... inoltre mi hanno parlato del Opus BT-C3100 V2.2  come uno dei migliori caricatori, tra l'altro si trova su aliexpress allo stesso prezzo degli altri caricatori che ho citato. cosa dite?

Modificato da WhyNot90

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ho un xtar wp2 dal 2011 che continua a fare il suo dovere 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
22 minuti fa, WhyNot90 ha scritto:

prendo spunto da questo post dato che mi trovo a dover comprare un nuovo caricatore a 4 slot... ero indeciso su Nitecore D4 e Xtar VP4.... inoltre mi hanno parlato del Opus BT-C3100 V2.2  come uno dei migliori caricatori, tra l'altro si trova su aliexpress allo stesso prezzo degli altri caricatori che ho citato. cosa dite?

Ho un vp4 plus dragon preso in offerta a poco meno di 50 euro e posso dirti che sono stati tra i migliori soldi spesi in ambito svapo. Avevo preso in considerazione anche l’ opus che citi ma dopo aver letto accuratamente il Test ho rinunciato, soprattutto per il fatto che carica in corrente pulsata quando i costruttori raccomandano cariche cc cv 

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

perfetto @pierlu78 allora non lo prendo in considerazione. mi rimane da scegliere tra Nitecore D4 e Xtar VP4...

Modificato da WhyNot90

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

quindi chiedo ai più esperti meglio Xtar VP4 o Nitecore D4? valuto anche altre alternative sullo stesso prezzo

Modificato da WhyNot90

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 2 Messaggi
    • 87 Visualizzazioni
    • 12 Messaggi
    • 189 Visualizzazioni
    • 1 Messaggi
    • 97 Visualizzazioni
    • 73 Messaggi
    • 3063 Visualizzazioni