TTTommm

Scheda degustazione tabacchi organici


187 messaggi in questa discussione

ben fatta @TTTommm!

sul forum ci molti utenti con un bagaglio di informazioni su questo mondo, e mi permetto di tirarene in ballo qualcuno, quali @delrin e @Euler , e mi chiedo scusa agli altri che adesso non mi vengono in mente ;)

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@TTTommm topic molto interessante. Ti ringrazio per l'invito a partecipare attivamente ma, al momento, temo che potrò soltanto seguire in quanto la mia cultura in fatto di degustazione in generale, e soprattutto di tabacchi, è veramente molto limitata. Per anni ho fumato tabacco rollato (solo ed esclusivamente l'American Blend Mac Baren). Mai fumati tabacchi da pipa o sigari.

Ho i miei gusti e le mie preferenze, ovvio, come tutti d'altra parte; ma non credo che questo possa aggiungere alcunché nel momento in cui cerchiamo dei parametri da condividere, delle certezze comuni, piuttosto che delle preferenze soggettive.

Perciò non posso che seguire (come d'altra parte faccio spesso nei topics in cui si dibatte di tabacchi estratti, macerati ...) conoscere, e imparare dall'esperienza di altri utenti che in materia ne sanno molto più di me. Condivido e seguo con interesse! :ok

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ottimo @TTTommm, intanto iniziamo, poi vediamo dove andiamo a parare. Come giustamente dice @Il Faro al momento il contributo che posso dare è minimo in quanto quanto per anni ho fumato solo winston rosse, qualche rollata, qualche sigaro di tanto in tanto, inoltre ormai sono passati quasi due anni quindi i ricordi cominciano ad essere veramente flebili, oltre che potenzialmente contaminati. Quello che secondo me sarebbe utile fare è imparare a capire cosa si percepisce quando assaggiamo qualcosa, cosa che con una scheda davanti credo risulti molto più semplice. Vediamo dai, sono sicuro che risulterà interessante.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
16 hours ago, Il Faro said:

@TTTommm topic molto interessante. Ti ringrazio per l'invito a partecipare attivamente ma, al momento, temo che potrò soltanto seguire in quanto la mia cultura in fatto di degustazione in generale, e soprattutto di tabacchi, è veramente molto limitata. Per anni ho fumato tabacco rollato (solo ed esclusivamente l'American Blend Mac Baren). Mai fumati tabacchi da pipa o sigari.

Ho i miei gusti e le mie preferenze, ovvio, come tutti d'altra parte; ma non credo che questo possa aggiungere alcunché nel momento in cui cerchiamo dei parametri da condividere, delle certezze comuni, piuttosto che delle preferenze soggettive.

Perciò non posso che seguire (come d'altra parte faccio spesso nei topics in cui si dibatte di tabacchi estratti, macerati ...) conoscere, e imparare dall'esperienza di altri utenti che in materia ne sanno molto più di me. Condivido e seguo con interesse! :ok

 

6 hours ago, pierlu78 said:

Ottimo @TTTommm, intanto iniziamo, poi vediamo dove andiamo a parare. Come giustamente dice @Il Faro al momento il contributo che posso dare è minimo in quanto quanto per anni ho fumato solo winston rosse, qualche rollata, qualche sigaro di tanto in tanto, inoltre ormai sono passati quasi due anni quindi i ricordi cominciano ad essere veramente flebili, oltre che potenzialmente contaminati. Quello che secondo me sarebbe utile fare è imparare a capire cosa si percepisce quando assaggiamo qualcosa, cosa che con una scheda davanti credo risulti molto più semplice. Vediamo dai, sono sicuro che risulterà interessante.

Secondo me non è per forza necessario essere stati degli esperti di tabacchi analogici per cominciare questo percorso. Di certo aiuta come metodo, ma a forza di svapare possiamo anche partire dalle nostre valutazioni sui tabacchi da svapo. Io di certo non sono stato un esperto degustatore di tabacchi analogici, fumavo marlboro e sigari cubani per diletto scewgliendoli per marche. Non sapevo neanche che il wrap era un tabacco diverso dal filler, figurati. Praticamente tutto quello che so sui tabacchi l'ho imparato da quando svapo.

Comunque sì, cominciamo a buttare delle basi.

Secondo voi è meglio fare una scheda generalizzata o una scheda a seconda della tipologia? Tipo una scheda specifica per fire cured, sun cured, air cured, fermented, singoli, blend, aromatizzati? Indicare il grado di affumicatura di un virginia o quanto è erbaceo un latakia potrebbe portare confusione.

Potremmo inoltre cominciare a buttare giù una serie di aggettivi con delle definizioni in maniera da condividere un glossario.

Comincio a pensare qualcosa ma non siate timidi e fate le prime proposte!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
7 ore fa, TTTommm ha scritto:

Secondo voi è meglio fare una scheda generalizzata o una scheda a seconda della tipologia? Tipo una scheda specifica per fire cured, sun cured, air cured, fermented, singoli, blend, aromatizzati? Indicare il grado di affumicatura di un virginia o quanto è erbaceo un latakia potrebbe portare confusione.

non è detto... nel senso che si possono attribuire delle scale, che ne so, da 0 a 5, per ogni determinato parametro... ad esempio il virginia, per quanto mi riguarda ha un grado di affumicatura 0

 

@gianluca1975 ottima considerazione quella dell'analogia con i vini, e grazie per il bel post e gli spunti

 

5 ore fa, gianluca1975 ha scritto:

Penso che la terminologia sia in realtà un falso problema, nel senso che sicuramente va costruita una scheda con termini e valori condivisi ma più di ogni altra cosa vanno "costruiti" i degustatori/valutatori

vero! ad esempio esistono i corsi di degustazione dei vini, dove ti insegnano a leggere un vino, o meglio, ti fanno capire quali siano le vari caratteristiche da prendere in considerazione e come farlo

 

5 ore fa, gianluca1975 ha scritto:

Per mia esperienza diretta, il miglior modo di degustare e valutare è quello di farlo in gruppo, di persona, scambiandosi

su questo sono pienamente d'accordo: il confronto diretto è sempre la cosa migliore... ad esempio nel mondo del fumo lento vengono organizzati degli incontri in cui viene fumato lo stesso tipo di sigaro e ci si confronta con opinioni e impressioni

 

5 ore fa, gianluca1975 ha scritto:

Per quanto mi riguarda sarebbe interessante programmare incontri tematici su determinati liquidi o categorie di liquidi da provare con svariati atomizzatori, nei quali ci si possa confrontare ed iniziare a scrivere valutazioni sempre più pregnanti e migliori. Stessa cosa si può fare per valutare gli atomizzatori.

sarebbe molto bello! temo però che organizzare questi incontri non sia facile, per i tempi e le distanze... magari potrebbero essere pensati per aree contigue, anche perché dovrebbero essere con un numero di persone relativamente contenuto... se 100 di loro provano contemporaneamente un tabacco e tutti si esprimono e dibattono ci vuole una settimana :D

però gran bella idea!

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
17 ore fa, TTTommm ha scritto:

 

Secondo me non è per forza necessario essere stati degli esperti di tabacchi analogici per cominciare questo percorso. Di certo aiuta come metodo, ma a forza di svapare possiamo anche partire dalle nostre valutazioni sui tabacchi da svapo. Io di certo non sono stato un esperto degustatore di tabacchi analogici, fumavo marlboro e sigari cubani per diletto scewgliendoli per marche. Non sapevo neanche che il wrap era un tabacco diverso dal filler, figurati. Praticamente tutto quello che so sui tabacchi l'ho imparato da quando svapo.

Comunque sì, cominciamo a buttare delle basi.

Secondo voi è meglio fare una scheda generalizzata o una scheda a seconda della tipologia? Tipo una scheda specifica per fire cured, sun cured, air cured, fermented, singoli, blend, aromatizzati? Indicare il grado di affumicatura di un virginia o quanto è erbaceo un latakia potrebbe portare confusione.

Potremmo inoltre cominciare a buttare giù una serie di aggettivi con delle definizioni in maniera da condividere un glossario.

Comincio a pensare qualcosa ma non siate timidi e fate le prime proposte!

Secondo me se non è necessario essere esperti di tabacchi (e non lo sono perchè quando fumavo non lo facevo con quel tipo di approccio e cultura), è assai consigliato, sempre se si ha la voglia di seguire un percorso conoscitivo di questo tipo, imparare a riconoscere, decodificare e catalogare quello che sentiamo: ad esempio, mai avrei potuto annoverare "piccante" tra le sensazione palatali di un piloto cubano se non l'avessi letto nella scheda che ho postato e che ripropongo; sentivo qualcosa del genere ma mi mancava il termine per descriverlo, non so se mi spiego. Partirei comunque con qualcosa di semplice, intanto da creare un substrato, magari in seguito farei maggiori approfondimenti con schede specifiche.

15 ore fa, gianluca1975 ha scritto:

Provo a dire la mia.

Non ho esperienza di degustazione di sigari o tabacco da pipa ma ho passato parte della mia vita a visitare cantine in giro per il mondo ed a degustare vini, non per lavoro ma per passione. Il settore della critica enologica ha storia, valori condivisi a seconda dei periodi e basi solide essendo ormai "matura". Inoltre esistono forum di settore, tra cui quello del Gambero Rosso dove vi sono sicuramente i migliori degustatori. 

La degustazione e successiva valutazione non è un processo ma un percorso. Senza il percorso è difficilissimo valutare qualcosa a ragion veduta.

Penso che la terminologia sia in realtà un falso problema, nel senso che sicuramente va costruita una scheda con termini e valori condivisi ma più di ogni altra cosa vanno "costruiti" i degustatori/valutatori. Per mia esperienza diretta, il miglior modo di degustare e valutare è quello di farlo in gruppo, di persona, scambiandosi opinioni ed arricchendosi a vicenda delle esperienze altrui. Senza questi incontri non ci può essere evoluzione, soprattutto in un settore come quello dello svapo ancora troppo giovane.

Per quanto mi riguarda sarebbe interessante programmare incontri tematici su determinati liquidi o categorie di liquidi da provare con svariati atomizzatori, nei quali ci si possa confrontare ed iniziare a scrivere valutazioni sempre più pregnanti e migliori. Stessa cosa si può fare per valutare gli atomizzatori.

 

Sante parole Gianluca, magari avere un po' di tempo per fare un qualcosa del genere! Il confronto, essendo questa materia comunque parametrata a fattori soggettivi, è proprio la chiave di volta per una valutazione quanto più possibile oggettiva.

Scheda-Degustazione-Sigari-Trad.-Toscana.pdf

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
3 ore fa, pierlu78 ha scritto:

scheda che ho postato e che ripropongo

molto interessate, e un ottimo punto di partenza

3 ore fa, pierlu78 ha scritto:

Partirei comunque con qualcosa di semplice, intanto da creare un substrato, magari in seguito farei maggiori approfondimenti con schede specifiche

si potrebbe propri partire dalle due schede, quella postata da @TTTommm e @pierlu78 per tirare fuori una sorta di tabellina semplificata con cui iniziare

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dunque stavo provando a buttare giù qualche idea. Prima di tutto raggruppare tutte le schede di tutti gli utenti e fare una media potrebbe rivelarsi un'operazione da lavoro a tempo pieno, quindi le schede forse andrebbero utilizzate per gruppi di persone che condividono sessioni di svapo dal vivo o per propria esperienza, poi ognuno potrebbe decidere di prendere schede da gruppi di utenti e farsi le sue medie per valutare.

Per prima cosa è doveroso elencare:

Nome aroma
Produttore
Tabacchi e aromi dichiarati dal produttore
% diluizione
atomizzatore utilizzato (eventualmente con breve descrizione schematica della rigenerazione utilizzata)
 

Lascerei subito perdere se l'aroma è "secco" o "morbido" perchè credo siano parametri completamente dipendenti dall'atomizzatore.
 

Andando un po' contro la fisiologia umana che dà come sapori linguali DOLCE, ACIDO, AMARO, SALATO, UMAMI, e invece giustamente mette il PICCANTE fra le sensazioni palatali, io per lo svapo metterei 4 caratteristiche principali:

DOLCE (al netto del fatto che le basi pg/vg hanno una loro dolcezza intrinseca)
AMARO
PICCANTE
ACIDO

Lasciare fuori umami direi che si spiega da solo, per il SALATO sono in dubbio seguendo la mia esperienza, ma accetto opinioni.
A queste caratteristiche principali sarei per attribuire punteggi da 0 a 10 con solo numeri interi.
 

Lascerei perdere il discorso dell'intensità aromatica perchè dipende dalla % di diluizione, ovviamente se metto punteggi inferiori al 5 a tutte e quattro le caratteristiche principali vuol dire che ritengo l'aroma poco intenso, mentre se solo una delle caratteristiche principali ha un punteggio da 7 in sù vuol dire che l'aroma è ben presente.

Seguono tutte le note aromatiche da attribuire, e l'elenco è lungo, ma intanto si potrebbe discutere su questa mia idea iniziale.
 

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

P.S. le caratteristiche "secco" e "morbido" potrebbero essere recuperate dai punteggi delle note aromatiche, ad esempio "ceneroso" o "cremoso", in modo da cercare di definire queste caratteristiche al di là dell'atomizzatore utilizzato. Ad esempio il Burley LT ha una sua cremosità intrinseca, certo non 10, ma che potrebbe recuperare il fatto che è un tabacco "morbido".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Sono contenta di questo progetto, già con la sezione della Tabaccheria mi avete spinto a conoscere dei buonissimi tabacchi, ora non potrò che leggervi con incredibile goduria. Grazie e buon lavoro

Modificato da stelubi
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi sono scordato che bisogna indicare anche se estratto o macerato ed i tempi di maturazione.

Per le note aromatiche, sempre da 0 a 10, ho pensato:

CREMOSO
CENEROSO
BALSAMICO
STALLATICO
ERBACEO (FIENOSO?)
LEGNOSO
AFFUMICATO
SPEZIATO

eviterei di fare un elenco infinito, anche se sicuramente me n'è sfuggita qualcuna. 

Per finire se presente l'aromatizzazione, ad esempio nel Persian: Albicocca.

Ovviamente alla fine potrebbe esserci una descrizione per spiegare i nostri punteggi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie @TTTommm per questo abbozzo!

16 minuti fa, TTTommm ha scritto:

DOLCE (al netto del fatto che le basi pg/vg hanno una loro dolcezza intrinseca)
AMARO
PICCANTE
ACIDO

sull'umami e sul salato c'ho pensato un'attimo...

pensando alla spezia che percepiamo negli orientali, che non farei rientrare sempre nel piccante, che sapore linguale gli si potrebbe dare? forse una punta di glutammato ce la si può ritrovare, e quindi l'umami potrebbe rientrare in pista... non saprei....

26 minuti fa, TTTommm ha scritto:

Prima di tutto raggruppare tutte le schede di tutti gli utenti e fare una media potrebbe rivelarsi un'operazione da lavoro a tempo pieno

ecco, questa era, ed è una delle mie perplessità... tutto dipende da due fattori, ovvero la quantità di schede e la loro complessità... si può rendere più agevole il lavoro rendendo le schede più semplici e pulite possibili, escludendo del tutto le descrizioni testuali... però questo porterebbe ad un lavoro molto obiettivo ma "sterile" e privo di quella componente "percettiva" che caratterizza il gusto

22 minuti fa, TTTommm ha scritto:

Lascerei perdere il discorso dell'intensità aromatica perchè dipende dalla % di diluizione, ovviamente se metto punteggi inferiori al 5 a tutte e quattro le caratteristiche principali vuol dire che ritengo l'aroma poco intenso, mentre se solo una delle caratteristiche principali ha un punteggio da 7 in sù vuol dire che l'aroma è ben presente.

questa è una buona idea, in quanto l'intensità globale diventa semplicemente la somma dei vari aspetti

 

8 minuti fa, TTTommm ha scritto:

P.S. le caratteristiche "secco" e "morbido" potrebbero essere recuperate dai punteggi delle note aromatiche

inizialmente quando ho letto che volevi escludere il concetto di secco/morbido perché influenzato dall'atom non ero molto d'accordo... è vero che l'atom ci mette del suo, ma se prendiamo ad esempio un kentucky nazionale direi che universalmente possiamo definirlo secco, mentre un cavendish probabilmente lo definiremmo morbido in molti

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
2 minutes ago, stelubi said:

Sono contenta di questo progetto, già con la sezione della Tabaccheria mi avete spinto a conoscere dei buonissimi tabacchi, ora non potrò che leggervi con incredibile goduria. Grazie e buon lavoro

Guarda che qua nessuno è esperto, quindi il tuo contributo oltre che ben accetto è dovereoso! :)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
4 minuti fa, stelubi ha scritto:

ora non potrò che leggervi con incredibile goduria

oltre a leggere si può anche contribuire :)

2 minuti fa, TTTommm ha scritto:

SPEZIATO

ecco, mi hai anticipato con l'elenco e quindi abbiamo tagliato la testa al toro :)

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ora vi seguo, poi se avrò le capacità volentieri😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minute ago, marcogg said:

grazie @TTTommm per questo abbozzo!

SNIP

nella mia idea la speziatura, la morbidezza, la secchezza sarebbero recuperate nelle note aromatiche, che terrei distinte dalle caratteristiche principali. Infatti credo che la scheda fornita da @pierlu78 sia molto utile in questo senso. Dividendo le caratteristiche principali dalle note aromatiche potremmo creare un'ulteriore schematizzazione.

Se però è ritenuto inutile possiamo fare direttamente un elenco di tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Faccio i complimenti a tutta la squadra :clappur essendo un novello dello svapo ed oltretutto essendo per ora dall'altra parte della "barricata" virando dal polmone al flavor non posso far a meno di trovare questa iniziativa quanto meno geniale , le schede per quanto possa capirne io sono quasi adatte , avessi cappello e capelli toglierei tutti e 2 in segno di rispetto ed ammirazione . Se riuscissimo anche noi bauscioni sputanuvole a fare una cosa simile potrebbe rivelarsi una cosa utile ....

Complimenti ancora , continuate così !!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 minuti fa, stelubi ha scritto:

Ora vi seguo, poi se avrò le capacità volentieri

beh, l'importante è iniziare e mettersi in gioco... d'altronde si tratta di riportare le proprie percezioni e quindi credo che chiunque abbia le capacità :)

 

6 minuti fa, TTTommm ha scritto:

nella mia idea la speziatura, la morbidezza, la secchezza sarebbero recuperate nelle note aromatiche, che terrei distinte dalle caratteristiche principali

si, mi pare una buona idea

 

7 minuti fa, TTTommm ha scritto:

Infatti credo che la scheda fornita da @pierlu78 sia molto utile in questo senso

assolutamente si!

 

7 minuti fa, TTTommm ha scritto:

Dividendo le caratteristiche principali dalle note aromatiche potremmo creare un'ulteriore schematizzazione.

Se però è ritenuto inutile possiamo fare direttamente un elenco di tutto

forse, in una prima fase, un elenco unico, e non troppo lungo, potrebbe essere la cosa migliore

 

5 minuti fa, Boxer ha scritto:

Complimenti ancora , continuate così !!

ringraziamo @TTTommm che si sta dando da fare ;)

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In particolare per quel riguarda secchezza e morbidezza, nella mia esperienza un burley su spica pro è più secco di un kentucky su vampire 2, però il burley ha una sua cremosità intrinseca che rimane anche sullo spica, e il kentucky ha una sua cenerosità intrinseca che rimane sul vampire. Questo era il senso del mio pensiero. 

Poi ovviamente compilando una scheda non si scrive la Bibbia e dando i punteggi non si fa uno spoglio elettorale, si spera che chi compila le schede abbia provato il liquido su un paio di sistemi diversi e conosca bene cosa può fare l'atom che ha fra le mani.

Per quest'ultimo motivo ritengo che invece di fare una mega-media di tutte le schede, andrebbero usate come strumento per sè stessi o per piccoli gruppi. Mentre svapo leggo le categorie e penso a cosa sento e che punteggio gli darei. Poi magari guardo le schede di altri e vedo se ci sono sensazioni comuni.

Dire invece "guarda quel cretino ha messo legnoso ad un virginia" (cosa che su certi virginia metterei) è inutile. Quindi a differenza degli abaco degli atomizzatori mi piacerebbe creare uno strumento che chi vuole usa per cercare di migliorare la propria percezione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

@TTTommm perfettamente ragione! l'atom ci mette molto del suo, ma come ben dici, è necessario capire quali siano le caratteristiche intrinseche dell'atom per poi declinarle nella percezione di quel determinato aroma

anch'io lo vedrei più come uno strumento per la degustazione personale, ma l'idea di un summary che possa indirizzare nella scelta dell'aroma che maggiormente può incontrare il gusto di un utente non sarebbe una brutta cosa, e forse proprio più utile a chi si avvicina al mondo degli organici

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao, ho letto con piacere.

Io lo trovo interessante per rendermi conto ad esempio -stesso aroma, stessa base, stesso (o simile) hw quanto sono differenti le percezioni di aroma.

Spesso io stesso consiglio dei tabacchi a persone che poi mi dicono che sono orribili e insvapabili. Mentre io li trovo perfetti..

Faccio un esempio di sta sera.. io in "angeli e demoni de LT" sento fortemente del cacao e della cannella sul latakia e forse anche del perique che non ci sono (forse) mentre un mio amico sente vaniglia sopra latakia..

Se puo esser di aiuto come esempio.....

Si con un foglio di calcolo di excel ci metti un secondo una volta fatta la formula

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
3 ore fa, TTTommm ha scritto:

Bene, anche se certo non siamo giunti ad una conclusione perchè una sorta di accordo o compromesso deve essere raggiunto e la cosa mi piacerebbe fosse più condivisa, dovremmo pensare al formato.

Io opterei per un foglio excell di google, così chi la sa usare e vuole calarsi in questo esercizio può fare le medie dei punteggi in due secondi senza dover tirare fuori calcolatrice ecc. Però io non sono ferrato sull'argomento e avrei bisogno che lo facesse qualcun altro.

Voglio sottolineare che questa cosa deve essere un progetto da gentiluomini e gentildonne, e MAI causa di scherno per un utente. Tutti, ma proprio tutti quelli che sono interessati sono invitati a partecipare anche se abbiamo discusso o litigato nel forum. Se ci sarà una mega-media totale prendetela con le pinze, ed invece di infamare chi per voi attribuisce punteggi a c•••••, selezionate solo le schede di users con cui avete affinità, o semplicemente ignorate le schede che per voi non hanno senso o hanno svapato un liquido su un atom completamente sbagliato per quel liquido, quindi falsando (secondo voi) il punteggio.

Se si farà una mega media molto probabilmente verrà fuori una cosa folle, quindi invece di prenderla come oro raggruppate le schede che per voi hanno senso.

Insomma facciamone uno strumento utile per aumentare la cultura di tutti noi, non modo per fare flame war e neanche una Bibbia snobbista di sommelier del tabacco, visto che NESSUNO DI NOI lo è.

Inoltre il fine non è raggiungere il massimo numero di punti, la somma di tutti i punti dati non vuol dire che un tabacco è migliore di un altro. Il punteggio complessivo io neanche lo metterei, non è un contest per tabacchi

Aspetto ancora feedback da molti ( @pierlu78, @gianluca1975, @Rici, @renata1, @slide, @Euler, @Nicolasan, @Karonte, @delrin, @franzokun, @Cilindro, @SB68, @palobaloo, @dallas69, @Mirth, @Frabiz, @il bolide, @Boxer, @stelubi e a tanti che mi sono scordato @forum). Vorrei semplicemente sapere se per voi il metodo ha senso e condividete l'dea di strumento utile, non perentorio, da usare non per fare classifiche assolute, ma per aiutare a parlarci e capire meglio questi maledetti tabacchi organici.

Completamente concorde.

tiriamo fuori tutti i campi poi pensiamo a fare un foglio di excel o altro formato, lo carichiamo su drive in modo che tutti possano utilizzarlo e siamo un pezzo avanti.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 2 Messaggi
    • 587 Visualizzazioni
    • 4 Messaggi
    • 1840 Visualizzazioni
    • 2 Messaggi
    • 445 Visualizzazioni
    • 2 Messaggi
    • 304 Visualizzazioni