Svapo

Evasione e contrabbando: GdF sequestra liquidi e nicotina in acqua


159 messaggi in questa discussione

Comunicato stampa della Guardia di Finanza di Napoli, Nucleo di Polizia econonomico finanziaria

“All’esito di una complessa attività investigativa eseguita nel settore del mercato delle “sigarette elettroniche” e dei “liquidi da svapo”, i finanzieri del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Napoli, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno fermato un rilevante traffico illecito di nicotina liquida “di contrabbando” proveniente da non meglio identificati laboratori cinesi. L’imposta di consumo sottratta all’Erario sarebbe di oltre 1 milione di euro. Il settore è quello delle “e-cig” (le sigarette elettroniche), sottoposto in Italia a una rigorosa normativa fiscale riguardante i cosiddetti “prodotti da inalazione senza combustione”, commercializzati nella classica confezione da 10 ml contenente sostanze liquide e nicotina, “svapata” tramite dispositivi elettronici. Per ogni ml di prodotto, in diverse concentrazioni, l’imposta sulla produzione e sui consumi da versare all’erario è pari a 0,3976 euro. Ed è proprio la nicotina, principio attivo indispensabile a rendere lo svapo simile alla sigaretta tradizionale, a essere di difficile reperimento sul mercato e di elevato valore di acquisto. Il suo prezzo si aggira normalmente attorno a circa 500/600 euro al litro.
L’attività investigativa, rivolta a contrastare le più rilevanti ed innovative forme di evasione, grazie ad una capillare attività di intelligence e di controllo economico del territorio, ha permesso alle Fiamme Gialle partenopee di scoprire un ingegnoso e fraudolento meccanismo di acquisto della nicotina liquida pura e di rivendita del prodotto finito che – partendo da due opifici di Melito di Napoli, di cui uno “occulto” e addirittura sprovvisto della licenza doganale prevista per la lavorazione dei prodotti liquidi da svapo con ben 26 lavoratori completamente “in nero” – era destinato a tutto il mercato europeo.
Al fine di aggirare i controlli doganali, la sostanza potenzialmente tossica – in totale circa 36 litri utili a produrre almeno 200.000 boccette di prodotto – veniva acquistata dalla Cina a circa 50/60 euro al litro con falsa documentazione riportante l’indicazione di prodotti diversi (generici “olii essenziali”) dalla materia prima in questione.  La nicotina in “contrabbando”, oltre ad essere utilizzata per produrre i comuni liquidi direttamente svapabili, veniva elusivamente impiegata per produrre un nuovo composto chimico contenente acqua e nicotina, denominato “Nico H2O”, con diverse concentrazioni. Il prodotto era così proposto ai consumatori unitamente a ulteriori flaconcini contenenti sostanze (glicole propilenico, glicerolo vegetale e aromi) da miscelare a cura dell’utente seguendo un foglietto di istruzioni in tutto e per tutto simile al bugiardino dei medicinali. Tra le precauzioni da adottare era indicata quella di utilizzare guanti in lattice – data la pericolosità della nicotina per la salute umana – per evitare di venire in contatto con tale sostanza. Al termine delle attività sono stati segnalati all’A.G. due soggetti per reati riguardanti sia il Testo Unico Accise che il Testo Unico sulle Leggi Doganali e sequestrati oltre 1250 litri di prodotto per svapo contenuti in circa 87.000 flaconi, pronti ad essere immessi in consumo in un vero e proprio fiorente mercato parallelo “in nero” ed in totale evasione d’imposta. L’attività di servizio svolta dalla Guardia di Finanza di Napoli testimonia l’incessante impegno del Corpo a tutela della legalità e della salute pubblica, unitamente alla salvaguardia del bilancio dello Stato attraverso la lotta all’evasione fiscale”.

BANNER-VAPORART-SIGMAGAZINE.jpg

L'articolo Evasione e contrabbando: GdF sequestra liquidi e nicotina in acqua sembra essere il primo su Sigmagazine.

Articolo importato automaticamente da Sigmagazine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

50/60 euro al litro? Sarebbe interessante sapere la concentrazione della nicotina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Melito di napoli......sono senza dubbio loro

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 minuti fa, Ciccio11 ha scritto:

Melito di napoli......sono senza dubbio loro

Nel filmato le etichette sono visibilissime.......ma è giusto non citare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dal video non sono riuscito a riconoscere la marca delle boccette. Qualcuno può gentilmente dirmela in pm cosicché eviti di acquistarla accidentalmente? Grazie  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
16 minuti fa, Esprit ha scritto:

Ma stiamo scherzando? È giusto non citare? 

La ditta è svapoeliquid! Chiunque abbia scorte di questo prodotto che lo cestini

perchè cestinare ? qua si tratta di evasione fiscale e basta...i commenti sulla qualità dei prodotti lascia il tempo che trova...questi sono solo i risultati di certi leggi fatte ad uccello di segugio che incentivano il contrabbando

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

6 minuti fa, francoo44 ha scritto:

perchè cestinare ? qua si tratta di evasione fiscale e basta...i commenti sulla qualità dei prodotti lascia il tempo che trova...questi sono solo i risultati di certi leggi fatte ad uccello di segugio che incentivano il contrabbando

Cioè tu vuoi dirmi, che in qualche umido e sudaticcio sobborgo di Shenzhen 4 cinesi a loro volta umidi e sudaticci con tanto di sigaretta in bocca, stanno lavorando sostanze di qualità accettabile per la salute umana senza addizionare poi con quale che sia schifezza per raddoppiare gli introiti?

Oppure pensi che stiamo parlando di medici biologi e chimici incamiciati con moglie SUV e labrador al seguito

Ma cioè tu ancora difendi sta cosa? Ma siete seri? Cioè avete capito la portata della notizia si? La sua gravità?

 

CESTINARE IMMEDIATAMENTE È VELENO

Modificato da Esprit
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minuto fa, Esprit ha scritto:

Ma cioè tu ancora difendi sta cosa? Ma siete seri? Cioè avete capito la portata della notizia si? La sua gravità?

Tu hai la certezza della qualità di tutto quello che svapi, ove non rechi certificazioni sulle etichette? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
26 minuti fa, Esprit ha scritto:

Ma stiamo scherzando? È giusto non citare? 

La ditta è svapoeliquid! Chiunque abbia scorte di questo prodotto che lo cestini

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Non vedo tutto questo scandalo, dove abito io basta fare un giro in città e vedete venditori di bionde di contrabbando ovunque ma nessuno li sequestra e nessuno ne parla, la sigaretta elettronica sta dando troppo fastidio è questa la verità. 

Comunque come ha detto qualcuno si parla di evasione fiscale. 

Modificato da darrenemerson
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

10 minuti fa, Esprit ha scritto:

 in qualche umido e sudaticcio sobborgo di Shenzhen 4 cinesi a loro volta umidi e sudaticci con tanto di sigaretta in bocca

Nel rispetto delle tue opinioni, trovo anche questo commento razzista. Preciso che non ho alcuna simpatia per il marchio in questione conoscendo le loro modalità e mi tengo alla larga dai loro prodotti. Ma il sequestro attiene ad una presunta frode fiscale, non alla qualità dei liquidi, o almeno così pare. 

Modificato da Scabros
Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si legge di evasione di tasse, non di attentato alla salute pubblica.
Tralasciando il fatto che l'ho svapata, la sto svapando e ho tipo 2lt di aromi in maturazione, ma vorrei sollevare un punto. 

Per quanto mi riguarda, ho sempre fatto la corsa al prezzo sul tabacco. Passando dalle più blasonate Marlboro, alle sigarette di contrabbando (appunto) o importate. 

Era una continua lotta al prezzo. Quella che costava meno, prendevo.

Ho adottato lo stesso metro di paragone nello svapo. 
Ho provato le basi, mi son piaciute, le ho comprate. 

Quindi per quanto mi riguarda, approvo che siano stati presi per evasione, ma non per qualità\altro.

Perché si, ora sapete che quelle basi sono con nicotina cinese, ma le altre? (salvo famacondo\farmalabor)

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
4 minuti fa, Scabros ha scritto:

Ma il sequestro attiene ad una presunta frode fiscale, non alla qualità dei liquidi, o almeno così pare. 

L'articolo parla di laboratorio clandestino cinese, per questo il riferimento ai cinesi. Mancanza di permessi doganali da parte del rivenditore con 26 dipendenti a nero. Se anche questa nicotina fosse fatta da svizzeri in Norvegia, senza avere i requisiti per farlo, vorrei sapere se ce l'ho a casa

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma non era legale la niko h2o?

Cmq è meglio fare scorta :D

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
26 minuti fa, Esprit ha scritto:

Cioè tu vuoi dirmi, che in qualche umido e sudaticcio sobborgo di Shenzhen 4 cinesi a loro volta umidi e sudaticci con tanto di sigaretta in bocca, stanno lavorando sostanze di qualità accettabile per la salute umana senza addizionare poi con quale che sia schifezza per raddoppiare gli introiti?

Oppure pensi che stiamo parlando di medici biologi e chimici incamiciati con moglie SUV e labrador al seguito

Ma cioè tu ancora difendi sta cosa? Ma siete seri? Cioè avete capito la portata della notizia si? La sua gravità?

 

CESTINARE IMMEDIATAMENTE È VELENO

fidati.... ho lavorato tutta la vita in aziende alimentari e ho visto cose  da non poter raccontare.

questa è la stessa nicotina che troviamo dentro in tutte le boccette che acquistiamo  l unica differenza è che ha evaso le tasse.

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si ci fa riflettere il fatto che la nico provenienta dalla Cina è in fase di indagine per evasione fiscale anche per non corretta comunicazione del materiale "vedi olii essenziali" , non per non conformità sulla nicotina stessa ma questa è solo l apertura di indagine chissa magari non è conforme alle normative europee anche la nico in questione e magari non vendibile cmq in Europa, anche se ci deve fare un po riflettere cmq io sono contento e ringrazio la GF perché per me questa è tutela al consumatore. Tralasciando poi il perche ciò accade molto spesso per delle leggi ingiuste come faceva presente Franco ma alcune volte anche per ingordigia furbizia Dell imprenditore, il cliente finale deve sapere cosa svapa  decidendo lui poi cosa scegliere a suo rischio e pericolo, adesso sorgono (a me)  dubbi su tutte la filiera produttiva di molte Marche che Non certificano il 100%del made in Itali delle basi o short nico. Anche io ho scorte per diverso tempo per la nico, ma cmq più chiarezza e sicurezza c è per l utente finale più siamo tutti più contenti,. 

Inoltre mi domando da inesperto se uno importa anche legalmente la nico dalla Cina o extra UE come semilavorati e poi fa l imbottigliamento in Italia o in Ue risulta un prodotto made in Italia come per le borse e aggeggi vari.?? Mi sa di sì ma spero di no. Voi che ne pensate? 

 

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Però io mi chiedo, va bene la nicotina fatta in laboratori clandestini, tanto se andiamo a vedere cosa c'è nelle merendine motta ci strappiamo i capelli. Ci vanno bene i materiali con cui sono costruiti i cloni, ci vanno bene gli aromi sintetici, io un aroma al Mango l'ho usato come stura lavandini. Le boc clone chissà come circuitate? Ma chi se ne frega. Ma a questo punto, torno alle paglie, che poi spendo anche meno e so di cosa muoio

Modificato da stelubi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
5 minuti fa, stelubi ha scritto:

Però io mi chiedo, va bene la nicotina fatta in laboratori clandestini

Perdonami ma dove li hai visti questi laboratori clandestini?

L'unico opificio che hanno è sotto gli occhi di tutti e stesso loro ne diffondevano l'indirizzo.

L'articolo recita che ne avevano un altro occulto, ma quello del video è dichiarato e legale!

Quello "occulto" probabilmente era il magazino consegne!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

È in uno degli articoli da linkare

 

Al fine di aggirare i controlli doganali, la sostanza potenzialmente tossica – in totale circa 36 litri utili a produrre almeno 200.000 boccette di prodotto – veniva acquistata dalla Cina a circa 50/60 euro al litro con falsa documentazione riportante l’indicazione di prodotti diversi (generici “olii essenziali”) dalla materia prima in questione...

 

Non avevano nemmeno la licenza doganale ecc....

Modificato da stelubi
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 minuti fa, stelubi ha scritto:

Non avevano nemmeno la licenza doganale ecc....

:D guarda che la licenza cè l'ha !, forse l'altro che reputano "occulto" no!

Son i dazi doganali che son stati evasi e ipotizzato reato di contrabbando perchè la niko è extra ue, sei un po confuso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
3 minuti fa, Ragioniere ha scritto:

:D guarda che la licenza cè l'ha !, forse l'altro che reputano "occulto" no!

Son i dazi doganali che son stati evasi e ipotizzato reato di contrabbando perchè la niko è extra ue, sei un po confuso.

Non posso discutere su ciò che è nero su bianco. Se io azienda ti spedisco a te azienda del vino, ma nella bolla scrivo oli essenziali, per te è normale. Per me no. Chiudo qui, niente di personale, scusami

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 2 Messaggi
    • 94 Visualizzazioni
    • 1 Messaggi
    • 99 Visualizzazioni
    • 17 Messaggi
    • 784 Visualizzazioni
    • 14 Messaggi
    • 859 Visualizzazioni