Dracun

Nuova moda coil non rodate???


44 messaggi in questa discussione

Ultimamente sto vedendo sempre più spesso su youtube, vapers anche famosi che non rodano le coil (anche quelle complesse tipo fusedclapton), attribuendo tale pratica al fatto che usandole in spaced non si creano hotspot. 

Io le ho sempre rodate, in quanto noto che al momento dell'inizializzazione il filo (qualunque esso sia), produce quel po di fumo che dovrebbero essere residui di lavorazione che altrimenti svapi o impregnano il cotone nelle prime accensioni.

Voi come vi comportate, rodate o no????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ovvio che va rodato.. come dici tu quel fumastro puzzolente che esce alla prima attivazione va tolto.. lascia perdere i vip di youtube io nemmeno li ho mai guardati..

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

mah, questa mi pare proprio una cavolata! il rodarle serve, oltre che giustamente ad eliminare eventuali hot spot, a togliere possibili residui di lavorazione, oli da taglio etc. Io o le attivo o le passo con un panno imbevuto di alcool

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io quando mi scordavo di rodarle, ai primi tiri sentivo sempre saporaccio di officina, persistente anche per un po' ad esser sincero, qualcuno ha preso la briga di pulire il filo con l'alcool alimentare, io preferisco il buon vecchio metodo, se ne devo usar solo uno

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
5 minuti fa, La Follia ha scritto:

ovvio che va rodato.. come dici tu quel fumastro puzzolente che esce alla prima attivazione va tolto.. lascia perdere i vip di youtube io nemmeno li ho mai guardati..

 

4 minuti fa, pierlu78 ha scritto:

mah, questa mi pare proprio una cavolata! il rodarle serve, oltre che giustamente ad eliminare eventuali hot spot, a togliere possibili residui di lavorazione, oli da taglio etc. Io o le attivo o le passo con un panno imbevuto di alcool

 

3 minuti fa, Drewfiftysix ha scritto:

Io quando mi scordavo di rodarle, ai primi tiri sentivo sempre saporaccio di officina, persistente anche per un po' ad esser sincero, qualcuno ha preso la briga di pulire il filo con l'alcool alimentare, io preferisco il buon vecchio metodo, se ne devo usar solo uno

Bene, era proprio quello che pensavo, mi faceva paura l'idea di svapare quel fumo iniziale e anche se le prime attivazioni fossero fatte a vuoto, comunque avrebbe impestato il cotone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

le coil vanno rodate anche perchè se ci sono dei problemi di attivazione o hot spot le puoi sempre sistemare anzichè dover rismontare e rifare tutto 😬

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

diciamo che puo avere senso non attivare e pulire i fili semplici in acciaio e nichel (si leggeva di fantomatiche birbonate fatte d quei materiali)spaced ovviamente, ma io attivo anche quelli  .

Modificato da ginepraio
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
4 minuti fa, motrongl482 ha scritto:

le coil vanno rodate anche perchè se ci sono dei problemi di attivazione o hot spot le puoi sempre sistemare anzichè dover rismontare e rifare tutto 😬

Sicuramente questo è un'altro motivo per cui rodare può essere utile, soprattutto in dual coil

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io sinceramente per le solite scemo coil spaced in ka o  ni80  non le faccio attivare cioè pulisco il filo con alcol alimentare faccio la coil la Monto guardo sopra e sotto se è tutto ok metto il cotone lo imbevo e poi faccio qualche attivazione, cosa diversa quando uso fili complessi anche perche usandoli molto poco prefersco controllare con qualche attivazione a ww molto molto bassi. tenete conto che faccio spaced anche con fili complessi o in Dual coil(uso poco sia il Dual coil che il polmonare in generale) 

Sinceramente se sono sicuro che non c è rischio di hot spot perché devo stressare un filino da 28 30 awg che non è stato "studiato" per essere attivato da solo? 

Inoltre I fili di UD thunder geekvape ecc.. Sono cmq abbastanza puliti  il cotone che uso imbevuto di alcol si sporca si ma davvero poco, non ho mai usato quelli di zip vape che dicono siano un po più sporchi. 

Ovviamente questa è l idea che mi sono fatto io ed è giusto che uno faccia ciò che lo faccia stare più tranquillo e felice rimanendo aperto a eventuali informazioni o pareri diversi dal proprio. 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
6 minuti fa, Sidvicius ha scritto:

Io sinceramente per le solite scemo coil spaced in ka o  ni80  non le faccio attivare cioè pulisco il filo con alcol alimentare faccio la coil la Monto guardo sopra e sotto se è tutto ok metto il cotone lo imbevo e poi faccio qualche attivazione, cosa diversa quando uso fili complessi anche perche usandoli molto poco prefersco controllare con qualche attivazione a ww molto molto bassi. tenete conto che faccio spaced anche con fili complessi o in Dual coil(uso poco sia il Dual coil che il polmonare in generale) 

Sinceramente se sono sicuro che non c è rischio di hot spot perché devo stressare un filino da 28 30 awg che non è stato "studiato" per essere attivato da solo? 

Inoltre I fili di UD thunder geekvape ecc.. Sono cmq abbastanza puliti  il cotone che uso imbevuto di alcol si sporca si ma davvero poco, non ho mai usato quelli di zip vape che dicono siano un po più sporchi. 

Ovviamente questa è l idea che mi sono fatto io ed è giusto che uno faccia ciò che lo faccia stare più tranquillo e felice rimanendo aperto a eventuali informazioni o pareri diversi dal proprio. 

io vedo che attivandole prima qualcosa da sistemare cè sempre..logicamente attivo a bassi watt e non insisto.

pure con le scemo-coil.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Può essere @motrongl482 non dico che sono io che faccio nella maniera corretta, ma solo che io dopo aver imparato a rigenerare non ho più avuto la necessità o almeno non l ho mai sentita,  se non magari la prima volta che uso un nuovo Atom è voglio essere sicuro, ma pulendo il filo mi sento tranquillo sugli scarti di lavorazione, e vado avanti così . :umpf

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

anch'io ogni tanto non le attivo... ma il mio è un problema di Alzheimer  :umpf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Secondo me un paio di attivazioni a bassi watt sono sempre una buona cosa, sia per igiene che per sapore. Però non credo vada bene attivarle sul tab: se la coil ha una resistenza alta e la batteria è carica gli si da una bella botta praticamente in meccanico, e ho paura che si raggiungano temperature un po’ troppo alte che POTREBBERO generare ossidi.

Io metto l’atom su una box elettronica a wattaggi molto bassi e faccio diventare il filo rosso e non giallo, parlo sempre di single coil a filo semplice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Passi il fatto che pulendo bene il filo si levano gli scarti di lavorazione.. (anche se non lo condivido)..

Passi in single coil spaced a 11W.. in un modo o nell'altro si attiva..

Ma voglio vedere in dual come si fa ad avere la certezza di un'attivazione perfettamente uguale.. 

Magari in meccanico..

Ragionate, se qualcuno riesce a mettere sold out in due ore una bottiglia di acqua (magari pure di pessima qualità) a 8€ figuriamoci se non ha ragione di risparmiare tempo sulle (noiose?) rigenerazioni per lasciar spazio alla promozione del loro nuovo miracoloso liquido..

Ragionate..

Le coil vanno rodate. Altrimenti si svapa al buio.

Piuttosto evitate il dryburn e "perdete" tempo a fare una rigenerazione in più 

 

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

le attivazioni vanno fatte a bassi wattaggi oppure se su tab che lavora in bypass e la res è bassa cliccare e lasciare subito. io non le faccio diventare incandescendi, faccio appena illuminare solo le spire centrali 2 o 3 volte .

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 ora fa, Sidvicius ha scritto:

Io sinceramente per le solite scemo coil spaced in ka o  ni80  non le faccio attivare cioè pulisco il filo con alcol alimentare faccio la coil la Monto guardo sopra e sotto se è tutto ok metto il cotone lo imbevo e poi faccio qualche attivazione, cosa diversa quando uso fili complessi anche perche usandoli molto poco prefersco controllare con qualche attivazione a ww molto molto bassi. tenete conto che faccio spaced anche con fili complessi o in Dual coil(uso poco sia il Dual coil che il polmonare in generale) 

Sinceramente se sono sicuro che non c è rischio di hot spot perché devo stressare un filino da 28 30 awg che non è stato "studiato" per essere attivato da solo? 

Inoltre I fili di UD thunder geekvape ecc.. Sono cmq abbastanza puliti  il cotone che uso imbevuto di alcol si sporca si ma davvero poco, non ho mai usato quelli di zip vape che dicono siano un po più sporchi. 

Ovviamente questa è l idea che mi sono fatto io ed è giusto che uno faccia ciò che lo faccia stare più tranquillo e felice rimanendo aperto a eventuali informazioni o pareri diversi dal proprio. 

la penso esattamente come te,infatti anche io uso la tua stessa procedura.panno con alcol alimentare e via...a volte quasi che neanche si sporca...

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ragazzi per favore non fatemi fare la guida "come rodare le coil"..

Come potete non controllare che tutto funzioni alla perfezione?

Come ha detto @FoxMulder82 quella è la procedura da fare.

Non dovete inizializzare le coil a 300w e illuminare la stanza.. ma è una procedura che va fatta..

Qualcuno potrebbe leggere questo post e girare 5.5 spire dual 20ga su un goon a spire unite senza provare la resistenza su un tubo a 100W!

La resistenza va provata.. piccole attivazioni a bassi wattaggi.. quando si è certi che si attivano correttamente si cotona si bagna e si svapa.

Se proprio volete spazzolatale e pulitele prima di cotonare.. ma si deve controllare che tutto funzioni..

Pensate se usate un dual in TC? Come fate a sapere che si attivano perfettamente insieme? Evitando letture errate? Potrei fare altri esempi...

 

Altrimenti comprate una justfog a coil prefatte e una su cinque la buttate nel pattume perché sarà fallata. Siccome non rodata.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io lo farò sempre. Non solo per togliere gli oli di lavorazione, ma per controllare che tutto sia ok nell'attivazione prima di montare su box. Se poi si va a mettere l'atom su meccanico è ancora più importante provare su elettronico prima. Il tab attiva a wattaggi bassi e lentamente, mi ci trovo bene sinceramente. Sono sicura di controllare che l'attivazione sia perfetta e che non ci siano letture sfalsate dovute ad esempio a possibili serraggi di fili instabili o problemi come cortocircuiti, pin che non fanno contatto ecc. Mai metterei al buio un atom su meccanico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
3 ore fa, Dracun ha scritto:

 

Io le ho sempre rodate, in quanto noto che al momento dell'inizializzazione il filo (qualunque esso sia), produce quel po di fumo che dovrebbero essere residui di lavorazione che altrimenti svapi o impregnano il cotone nelle prime accensioni.

 

 

Se usi il TC e magari usi il filo in titanio....eviterei di rodare la coil.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusate la domanda ma esattamente cosa succede quando facendo una prova di attivazione faccio diventare la coil tutta gialla?

E' pericoloso o nocivo?

Vi ringrazio anticipatamente per le risposte e mi scuso se ho fatto una domanda non intelligente. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Io faccio sempre qualche attivazione, poi dipende dal tipo di materiale e filo. Ad esempio micro coil in Ni80 come fai a non testarle ed attivarle? Il valore in Ohm delle coil in Ni80 a freddo non è mai preciso, per la natura del materiale, quindi necessitano di una buona attivazione a Watt bassi, mi è sempre capitato, specie con fili singoli che i valori fossero sballati. Una buona attivazione permette alla box una lettura degli Ohm corretti della coil ed una corretta erogazione.

In TC non attivo mai il Nife48 ed il Ni200, faccio essenzialmente coil spaziate e credo di aver letto che non devono essere attivati, una pulita con alcool e basta.

Inoltre, tempo fa, un utente (di cui non ricordo il nome) che costruiva coil ed era ferrato sull'argomento leghe dei metalli, disse che era un passaggio necessario l'attivazione della coil, anzi tenne a precisare che il cambiamento di colore del metallo in fase di attivazione per poi ritornare al colore originario del metallo/filo era un passaggio da fare sempre. Altrimenti quegli "ossidi", prendetelo con le pinze, potrebbero essere svapati. Quindi attiviamo sempre le coil che non c'è nulla di male, specie in meccanico.

Coil complesse o dual coil è palese che debbano essere attivate nella maniera corretta, vuoi per l'eliminazione degli hot spot vuoi perché devono attivarsi contemporaneamente per una corretta vaporizzazione del liquido.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inviato (modificato)

Si come ti è stato detto sopra, le coil vanno attivate sia per vedere se ci sono ponti tra le spire (hotspot) sia per eliminare e far ricreare quella patina sul filo resistivo.

Tranne se non usi quelle che ti escono in dotazione negli atom, quelle già sono rodate, ma comunque na bottarella ti conviene darla.😉

Poi le microscopio rispetto alle spire separate necessitano di una corretta attivazione.

 

Modificato da xwilly84

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi unisco alla discussione che capita a faggiuolo :D
Oggi dovrei attivare le mie prime coil prefatte su un atom drip RDA. L'attivazione di cui parlate, è in pratica di impostare watt bassi (immagino in relazione a materiale e resistenza) e fare un paio di attivazioni (finchè non diventano incandescenti? ) a "secco" cioè senza cotone nè liquido, giusto?

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Adesso, Cerins ha scritto:

Mi unisco alla discussione che capita a faggiuolo :D
Oggi dovrei attivare le mie prime coil prefatte su un atom drip RDA. L'attivazione di cui parlate, è in pratica di impostare watt bassi (immagino in relazione a materiale e resistenza) e fare un paio di attivazioni (finchè non diventano incandescenti? ) a "secco" cioè senza cotone nè liquido, giusto?

Si. Ti consiglio sempre di attivarle a watt bassi.

Per esempio una coil da 0.7 0.8 1 ohm dai piccole attivazioni a 10w.

Dai modo alla resistenza di accendersi e raffreddarsi. Basta un paio di attivazioni.

Poi con il cotone poi attivarla normalmente. 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
1 minuto fa, xwilly84 ha scritto:

Si. Ti consiglio sempre di attivarle a watt bassi.

Per esempio una coil da 0.7 0.8 1 ohm dai piccole attivazioni a 10w.

Dai modo alla resistenza di accendersi e raffreddarsi. Basta un paio di attivazioni.

Poi con il cotone poi attivarla normalmente. 

Grazie, quelle che per ora ho preso (prefatte, perchè ho la manualità di un elefante) sono proprio da 0.7 :D

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 5 Messaggi
    • 76 Visualizzazioni
    • 206 Messaggi
    • 19120 Visualizzazioni
    • 513 Messaggi
    • 37230 Visualizzazioni
    • 1 Messaggi
    • 39 Visualizzazioni
    • Owl
    • Owl
    • 477 Messaggi
    • 71722 Visualizzazioni