delrin

Utente
  • Numero contenuti

    1933
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

813 Molto buona

Su delrin

Visite recenti

4462 visite nel profilo
  1. Sva dna 75 BF clone by smjy

    Tranquillo, ha già guadagnato la via del centro raccolta rifiuti
  2. Il Vaporificio o La Tabaccheria?

    E sai perché non si trovano le parole? Perché spesso non si capisce cosa c'è dentro😉 io ad esempio il Virginia di Officine Svapo, che ha già guadagnato la via del lavandino, non saprei descrivertelo, perché era "nebuloso". I tabacchi classici, a rigor di logica, bisognerebbe riconoscerli, anche se esistono diverse varietà. Chiaro, se poi ci troviamo di fronte al Basma o all'Izmir, che non credo siano stati fumati in passato da qualcuno qui dentro, allora la faccenda si complica. P.S. E ribadisco, questi aromi non sono il caviale e altri il pane e salame, al di là delle preferenze per l'uno o per l'altro. Esitono tabacchi caviale e tabacchi pane e salame, per la precisione
  3. Il Vaporificio o La Tabaccheria?

    No però mi sento di dover fare chiarezza una volta per tutte su questi fantomatici aromi più di classe rispetto agli aromi rustici del contadino, questi concentrati di virtù ricchi di stumature, queste sinfonie per il palato, la nouvelle cuisine dei tabaccosi, perché sono definizioni fuorvianti e oltretutto ingannevoli. Riconosco che sono suggestive e fanno viaggiare con la fantasia, ma se andiamo a vedere la sostanza le cose non stanno propriamente così. Non esistono aromi tabaccosi con queste decantate vitù e altri più terra terra. Esistono piuttosto tabacchi più "cafoni", il Kentucky per citarne uno, impregnato di stalla e legno bruciato (sia chiaro, c'è gente che lo metterebbe nel caffellatte la mattina per quanto lo apprezza) e tabacchi più dolci e delicati, vedi il Virginia. Oppure il Latakia, dal deciso sapore affumicato, e il Basma, ricco di essenze mediterranee. E si potrebbe andare avanti a lungo con gli esempi. Se a uno non piace il Latakia, non deve andare alla ricerca dell'aroma che glielo faccia apprezzare e una volta trovato, ad esempio questo Syrian Latakia, in cui non c'è traccia di Latakia, lanciare i suoi strali contro quello de La tabaccheria. Non deve svaparlo, semplice, e indirizzare la sua attenzione verso altro. Io non voglio svapare il Vaporificio Virginia o La tabaccheria Virginia, ma il Virginia che è stato scelto per fare l'aroma. Perché è da queste foglie che voglio sentire le sfumature, non da quello che ci mettono dentro gli aromatieri per renderlo più "di classe". E credetemi sono pochi gli aromi al tabacco in commercio che contengono solo tabacco, parlo degli organici. Ora, c'è piena libertà di gusto e non esiste il buono e il cattivo in assoluto, l'abbiamo ripetuto spesso riferendoci allo svapo, ma non raccontiamo le favole se è possibile, perché più siamo onesti nelle nostre impressioni e più possiamo aiutarci a scegliere il prodotto giusto. Fine della superc####la.
  4. Il Vaporificio o La Tabaccheria?

    Il latakia nel syrian latakia non pervenuto Non dirmi che li pettinano e gli mettono il profumo sarebbe più corretto dire quando si parla di tabacco che esistono aromi più decisi e aromi più blandi e/o con aggiunte di "altro", tutta qui la differenza 😉
  5. Aromi la tabaccheria

    Con me sfondi una porta aperta 😀
  6. Aromi la tabaccheria

    Beh Virginia/Kentucky, Latakia/Virginia sono dei classiconi in percentuali a proprio gradimento, con aggiunte a piacere di Perique e Burley
  7. Aromi la tabaccheria

    Non so a dire il vero, riporto quello che dicono i produttori e alcuni utenti, perché l'unica esperienza che ho è un BC che mi ero portato in ferie assieme ad altri aromi in bocce da 50 ml ed è rimasto lì un paio di mesi e anche per me era identico al primo giorno. Di solito non supero i 30 ml e nel giro di un paio di sett max li finisco, quindi non ho elementi per confermare questa voce. Resta il fatto che farne 100 ml con altre marche ha più senso, visto che hanno bisogno di generazioni per maturare. Però ognuno ha le sue abitudini e non si discutono
  8. Aromi la tabaccheria

    Vai tranquillo, fai pure il liquido. Non serve che ne fai tanto, perché sono svapabili appena fatti e con il tempo perdono un po' di carica
  9. Primo acquisto bf

    Ciao, potresti prendere lo Speed mini da 14 mm per i tabacchi (non ho il clone, ma solitamente yftk come hai detto lavora bene) e lo Strike 18 per i cremosi o tabacchi dolci e aromatizzati. Intanto parti così, poi se ci prendi gusto puoi valutare anche lo Speed da 18, che nonostante la semplicità costruttiva, è un po' rognosetto da fare andare bene. Partirei quindi con il mini, che è più permissivo e scalda zero
  10. Aromi la tabaccheria

    Io me lo ricordavo dolce (non che ne mangi ogni giorno eh), ma pare anche qui: http://www.nonsprecare.it/ricette-cedro-cosa-fare?refresh_cens Ma al di là di queste sottigliezze, la nota agrumata nel Basma c'è ed è anche predominante. Era solo per dire che non me lo sono inventato io
  11. Aromi la tabaccheria

    Ho fatto una ricerca per capire se avessi preso un abbaglio leggendo alcuni vostri commenti, invece ci ho visto giusto http://www.gustotabacco.it/tabacchi/40-tabacco-orientale/
  12. Tabaccoso adatto a me

    Certo che passare dalla base neutra al latakia (poi bisogna vedere di che marca) è un bel salto eh. Fossi in te, visto che da quello che ho capito non hai mai fumato trinciati né sigari né la pipa e quindi brancoli nel buio, mi accosterei ai tabaccosi con più prudenza. Parti magari con un Virginia o al massimo un American Blend, giusto per capire cosa ti devi aspettare. Mi sembra anche assurdo chiedere di cosa sanno. Se uno non ha mai visto la neve cosa gli racconti? È bianca, fresca, qualsiasi aggettivo non renderebbe l'idea.
  13. Aromi la tabaccheria

    È più all day siamo d'accordo. Ma la sera poi una svapatina di Perique non ce la facciamo? Ci vuole una botta di vita ogni tanto
  14. Aromi la tabaccheria

    Ah è vero! Come non detto
  15. Aromi la tabaccheria

    Prova il Basma e poi dimmi se è roba del contadino 😀 sembra nettare