Luca1996

Utente
  • Numero contenuti

    96
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

41 Positiva

Su Luca1996

Visite recenti

526 visite nel profilo
  1. Ho appena aperto una discussione che parlava appunto di questo nella sezione "Salute", ho appena taggato degli admin per chiedere la sua rimozione visto che già se ne parla qui, la rivista è nature, riporto ciò che avevo scritto: L'articolo è stato semplice da trovare, descrive tutte le analisi effettuate ed è visualizzabile per intero, in lingua inglese, al seguente link: https://www.nature.com/articles/s41598-017-02317-8 Potete visualizzarlo completo in pdf cliccando appunto su "pdf" in alto a destra nella pagina. Faccio notare che non si parla di una testata giornalistica di gossip, ma della rivista scientifica NATURE, ad alto impact factor, prima che venga pubblicato un articolo vi è un lungo iter (potete cercarlo su google) e non è facile vedersi pubblicati. Personalmente la chimica, la farmacia e la biologia non sono il mio campo, lascio la parola a qualcuno esperto che ci illumini sui risultati.
  2. Ricerca scientifica pubblicata su nature

    Salve a tutti, sono uno studente per l'alma mater, oggi curiosando nel loro magazine online (un semplice sito di notizie), mi salta agli occhi questo articolo: http://www.magazine.unibo.it/archivio/2017/05/29/le-sigarette-elettroniche-possono-causare-seri-danni-alla-salute Dove si parla dei possibili danni della sigaretta elettronica e dei suoi possibili danni, e si parla di un articolo pubblicato in seguito ad una ricerca su un'importante rivista scientifica: Nature. Vorrei portare a conoscenza di chi è disinformato che ogni rivista scientifica ha un impact factor, che in parole semplici è un punteggio che quantifica la qualità della rivista e dei suoi articoli, attualmente Nature è una rivista molto importante ed accreditata; sottolineo anche che un articolo, prima di venire pubblicato, è posto ad analisi di persone esperte nel campo che ne valutano la qualità (esaminatori sconosciuti a chi sottopone l'articolo, massima trasparenza del sistema e nessuna possibilità di favoritismi) e l'approvazione degli articoli richiede molto tempo, e non sempre si arriva a questo risultato (difatti poi si passa a riviste meno ambite per ottenere comunque la pubblicazione). L'articolo è stato semplice da trovare, descrive tutte le analisi effettuate ed è visualizzabile per intero, in lingua inglese, al seguente link: https://www.nature.com/articles/s41598-017-02317-8 Potete visualizzarlo completo in pdf cliccando appunto su "pdf" in alto a destra nella pagina. Ora, non essendo un esperto nel campo chimico-farmaceutico, riporto semplicemente gli articoli e la notizia presente nel magazine universitario (la notizia non è scritta dai ricercatori interessati, potrebbe riportare qualcosa di discordante con l'articolo presente nella rivista scientifica), magari nel forum vi è qualcuno che meglio riesce a comprendere gli studi effettuati e a spiegarci cosa si è osservato e quali sono stati i risultati. Mi auguro di non indurre persone in paranoie e timori angoscianti e che si intervenga per comprendere meglio tutti insieme. @Tinny @Spider77 chiedo venia, vi taggo (perchè conosco solo voi, rispettivamente amministratore e moderatore) per chiedere la chiusura, ho visto solo adesso che l'argomento è già trattato nella sezione notizie, avrei dovuto guardare anche lì prima di postare, grazie.
  3. Smok alien (dual 18650)

    Credo che tu sia andato nella sezione per aggiornare il firmware (G. Download nella mia smok h priv), hai provato a rimuovere le batterie e a reinserirle? Oppure se fai la procedura per accenderla (3 click veloci, credo) e tieni premuto il tasto, funziona e puoi svaparci? Non ricordo bene come ho risolto il problema quando schiacciai su G. Download nella mia e successe la stessa cosa, ma se non sbaglio l'attaccai al computer e usai il loro software per fare l'aggiornamento firmware della smok, ovviamente non l'aggiornai perché era l'ultimo, poi la staccai e tutto tornò normale.
  4. Magari si potrebbe risolvere il problema mettendo questi sulle ventole, ho preso i primi che mi sono capitati per mostrarli, poi ovviamente andando a dare un'occhiata in giro ce ne saranno di migliori recensiti in base a flusso d'aria/filtraggio, magari il liquido si condensa sui filtri (che hanno fori molto sottili), e non crea i noti problemi dentro.
  5. Circuiti alternativi al dna

    Se la vuoi davvero piccola dovresti rinunciare al display, se può interessarti nel link che ti ho mandato c'è il modulo varivolt della ego c twist che è varivolt (non watt) oppure i vari moduli vamo che sono variwatt e sono davvero piccoli, si trova un'omonima box in giro e bisognerebbe star lì a veder le recensioni, altrimenti come ha detto @seven dovresti farla neccanica, mosfet per gestire la corrente sul tasto e trimmer con NE555 per il varivolt, avevo visto uno schema su un altro forum, ma non saprei se mi è concesso postarlo. EDIT: Chiedo venia, quel trimmer non è adatto al single battery
  6. Smok al85 danneggiata

    Dimenticavo di dire, se l'hai presa dallo shop fisico ed è in garanzia, devono sostituirtela!
  7. Smok al85 danneggiata

    Tirando fuori la batteria non perdi nessun arto, tranquillo! Se te la senti di aprirla non rischi nulla, al limite rotta per rotta finisci di far danno facendo esperienza e la butti comunque 👍
  8. Smok al85 danneggiata

    Potrebbe esserci stato un corto sul chip interno della box, sarebbe da aprire e da controllare, ma se non ne hai le capacità la vedo dura, è strano che sia accaduto ciò perchè comunque è una box circuitata e con le dovute protezioni contro eventuali scariche di corrente indesiderate. La batteria che utilizzavi è ok? hai provato a caricarla con un caricatore esterno? presenta qualche segno di usura? Sarei quasi curioso di aprirla per vedere com'è fatta (ho le competente sufficienti) ma se sei lontano non credo sia fattibile, io sono di Bologna. Se hai qualche amico che si intende di elettronica in generale puoi provare a chiedergli di vedere cosa si è bruciato P.s. ho riletto ora che la batteria è ok, graffi sulla scocca non dovrebbero comprometterne il funzionamento, sarebbe da aprire. Se te la senti di metterci mano togli le viti degli sportelli (non so bene come sia fatta ma da qualche parte le viti le ha), tiri fuori il circuito, magari evitando di staccare eventuali cavi, e controlli se ci sono segni di bruciato da qualche parte.
  9. Circuiti alternativi al dna

    Ho dato un'occhiata al nivel, è un poco superato, eroga solo dai 5 ai 15 watt, certo che se il suo lavoro lo fa bene sarebbe adatto allo svapo di guancia, ma viste le possibilità odierne, e i costi che ha comunque, conviene prendere qualcosa che eroghi di più e che possa anche essere usato per il tiro di polmoni, almeno io la penso così
  10. Circuiti alternativi al dna

    Su fasttech ci sono i jiguan, carino il 1600t che ha il tc e porta fino a 160 watt, non so come vada, magari in rete trovi qualche recensione, eccoti il link, ovviamente puoi vedere altri modelli (c'è il menù a tendina model nella pagina e te li giri), ce ne sono abbastanza, ad esempio quello della pico (ma non è originale, non prende neanche il firmware artic fox, sennò sai che manna, per 10€). Buon diy
  11. Sarò ignorante io in materia (e lo sono davvero!) Ma il sistema di alimentazione non è la classica boccetta con tubicino che si spreme? Per quanto riguarda i magneti e il voltage drop credo tu ti riferisca al pulsante giusto? Magari qualche pazzo sul forum ha già provato a modificarlo aumentando la superficie di contatto, migliorando la conducibilità. Tutta questione di curiosità, stiamo intasando un post, la storia mi prende perché mi sto dando alla costruzione di una bf meccanica con lamelle in rame, 20€ di materiale e box stampata in 3d "aggratis" da un amico, se mi dici come è fatto il sistema di alimentazione, ne sarei curioso, magari può essere implementato.
  12. Ah io l'ho solo vista, ma è un abominio perché è brutta (e qui la cosa è soggettiva) o perché funziona male (ed anche qui la cosa potrebbe essere soggettiva)?
  13. Il mio microonde fa le stesse cose con più funzioni! Gira il piatto, ha il variwatt, il tc, il bypass (scalda alla potenza che vuole lui per 30 secondi, se premi più volte lo fa tante volte quante hai premuto il bottone) e persino il timer! Il tutto ovviamente senza cut off se si va per le lunghe e senza dover stare a guardare il discharge rate. Ogni tanto lo rigenero con una pulita, ah e per la cronaca ha anche una luce gialla molto tamarra.
  14. Com una meccanica pura dovrai considerare il calo di potenza, quindi fare coil che rendano con un range di wattaggi il più ampio possibile, e qui magari altri utenti ti saranno d'aiuto più di me in futuro. Con una ricerca rapida su google: "box meccanica bf economica" ci sarebbe anche questa, che almeno non è plasticaccia come la frankenskull o i suoi cloni (non so, ma a me la plastica sa di bassa qualità 😂).
  15. Figurati! Comunque ora sto usando un goon 24 clone in dripping su box elettronica, non ricordo quante spire per ogni parallel coil (ovviamente montate in dual) e lo spingo a 80/90 watt, a meno sembra poco reattiva, per questo ti consigliavo la dual battery (ne cerco uno anche io) ma la lost vape drone costa troppo e la kanger non mi piace; a questo punto, visto che hai già una squeeze, ti direi di provare una meccanica pura, tipo quella frankenskull clone, almeno per spaziare nel tuo arsenale