Cilindro

Utente
  • Numero contenuti

    633
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

468 Buona

Su Cilindro

Visite recenti

2049 visite nel profilo
  1. Problemi palato e gengive sanguinanti

    Stessa identica esperienza...a me capitò all'inizio...ho diminuito i watt e il problema è sparito. Magari è una coincidenza, però così è stato.
  2. Il miglior vaper è il vaper fai-da-te

    Mica è solo un problema di svapo...siete mai entrati in un megastore di elettronica a chiedere informazioni per un TV? O in un negozio di fotografia, anche quelli storici... Capita nelle farmacie, d'incontrare persone non in grado di dare consigli ponderati...figuriamoci nei negozi di svapo o di elettronica! sono commessi che magari fanno quel lavoro da 3 mesi, prima erano macellai e domani magari saranno autisti dell'autobus. Oggi va così, il negozio storico e competente non esiste quasi più.
  3. Aromi la tabaccheria

    Questo è profondamente inesatto. Il modo migliore per essere ascoltati è quello di fornire documentazione a supporto della propria tesi. Naturalmente non ogni volta che si scrive qualcosa, ma quantomeno quando vengono sparate sentenze così grosse. Lo dico perchè, scientificamente parlando, bastano mezze parole, congiunzioni errate, virgole e punti per cambiare quasi completamente il senso di un'affermazione. Ciò vale in tutti i sensi, sia per chi afferma che lo svapo sia la cosa più naturale e benefica del mondo, sia per chi afferma che sia qualcosa di cancerogeno. Detto ciò, speriamo sempre che ci siano più studi e approfondimenti, ma tentiamo di rimanere coi piedi per terra senza sparare sfrombolate...
  4. Forse la vedo in modo un po' più ingenuo, ma non ci hanno sempre detto che la tassazione applicata ai tabacchi lavorati servisse per pagare le cure di chi sviluppa malattie in seguito all'utilizzo degli stessi? Probabilmente non è così e capisco il tuo discorso, ma la percezione dell'uomo comune è questa. Allora mi chiedo: diminuendo il numero complessivo di fumatori, non diminuisce banalmente anche la spesa della sanità pubblica? Il problema, da noi, è proprio il discorso della percezione...non voglio apparire populista, ma chiunque abbia viaggiato fuori dall'italia si sarà accorto che la presenza dello stato, all'estero, è generalmente molto più tangibile che da noi. Infrastrutture, servizi pubblici e nel complesso tutto ciò che lo stato dovrebbe garantire, non è garantito...non come all'estero, almeno. Non tanto quanto una popolazione così tartassata come quella italiana si aspetterebbe. Come si fa allora a chiedere al cittadino di comprendere questo discorso di ridistribuzione delle imposte? Il tuo discorso è giusto se immaginato in un contesto ideale, ben lontano da quello in cui viviamo. Penso, come ho già scritto pochi giorni fa, che la situazione grottesca in cui ci troviamo sia frutto di una profonda ignoranza. Con lo stato che da una parte impone una tassazione fuori logica e decisamente poco furba (vedrete che fatta la legge, trovato l'inganno) e dall'altra fa di tutto per disincentivare l'utilizzo di questo benedetto strumento di riduzione del danno...prendendo quindi a capocciate l'intento di sopprimere completamente il fumo entro il 2050. In altre parole è il classico papocchio all'italiana, frutto di scelte e decisioni prese da chi non ha le competenze per prenderle.
  5. Manifestazione nazionale fumo elettronico

    Sfondi una porta aperta...! sai da quanto lo dico? Eppure in passato mi sono pure sentito dire, qui, che sono contro il libero mercato... Noi ridiamo, ma qua dentro c'è un numero esorbitante di persone che pensano che un settore si costruisca con fasttech e con il fai-da-te...coi ragazzini di 15 anni che maneggiano liquidi a 100 mg/ml di nicotina..."che tanto piuttosto che fumare è meglio così". Purtroppo, come scrivevo in tempi non sospetti, coi ragazzini truzzi e la totale assenza di controllo non si va da nessuna parte. Lo svapo in italia è stato per anni un piccolo pesciolino pieno di folklore che nuotava beatamente in attesa dello squalo...continuo a dubitare che lo stato in questo caso stia facendo la parte dello squalo, perchè in fondo non è nemmeno capace di farlo...ma che lo svapo italiano sia più che altro folklore e pagliacci ne rimango convinto.
  6. Manifestazione nazionale fumo elettronico

    Sono d'accordo con te, ma così a stima direi che su quei 2'000'000 di utenti, almeno 1'800'000 non sanno dell'esistenza di forum dedicati, di youtuber barbuti e di riviste digitali. Ci stiamo dimenticando che solo per una parte infinitesimale dell'utenza lo svapo diventa "passione"...ma per la stragrande maggioranza lo svapo è lasciare 50 euro al negozietto per una JustFog e 10 ml di liquido scarso...e tornarci una volta a settimana a prendere 2 resistenze e altri 10 ml di liquido. Questi nemmeno sapevano della manifestazione. Sfiga vuole che la parte esigua che segue i forum e gli youtuber sia popolata a sua volta quasi esclusivamente (quasi) da bimbiminkia truzzi con tieffevuotto color arcobaleno, borracce di liquidi malesiani, cappellino da ignorante e sguardo spento...diciamo che forse non possiamo vantare i migliori "rappresentanti" di sempre...
  7. Secondo me si erano semplicemente dimenticati della tassa... I liquidi costeranno come l'oro...e contemporaneamente a un genio è venuto in mente di bloccare la vendita online dei liquidi stessi...si saranno resi conto che una cosa prende a testate l'altra...se aumentano le tasse ma ammazzano i volumi di vendita, i soldi come li pigliano?
  8. Si, ma non sempre con questa consapevolezza...!
  9. Esatto...e paradossalmente, lo stato, rispetto ad oggi, andrebbe forse forse a perderci... Ecco perchè dico che sono misure anacronistiche prese da ignoranti su un settore che non conoscono. Penso che tutto quello che sta succedendo serva più che altro ad aiutare Phillip Morris et al...e in questo senso, probabilmente, riusciranno a portare a termine il compito. Come dicevo, se fossi in loro mi farei cogliere dai sensi di colpa e mi sentirei responsabile di morte e malattie, faticherei a dormire...ma evidentemente non siamo tutti uguali!
  10. E' verissimo. Penso comunque che lo scoglio sia aggirabile, appunto, "smaliziandosi". Magari non dovrà farlo nemmeno la persona poco esperta che fino ad oggi ha pensato che esistessero solo i negozietti sotto casa...magari sarà qualcun altro a smaliziarsi per questa persona. Cosa intendo dire? Intendo dire che magari un domani il negozietto di svapo sotto casa non sarà un negozietto di svapo, ma un rivenditore di aromi alimentari, di PG e di VG...e a quel punto che fa lo stato? Mi tassa qualcosa sulle intenzioni? O mi segue fino a casa per vedere se con quella roba ci faccio il gelato o se ci svapo? Ragazzi il discorso è semplice. Per come sono state pensate le cose, vedo la vicari inattuabile e la tassazione facilmente aggirabile. Il modo in cui pensano di agire è terribilmente anacronistico, sono ancora convinti che lo svapo sia quello di 10 anni fa...e in tal caso la loro ignoranza può giocare a nostro favore. Ciò che oggi è monopolio, è nato con una destinazione d'uso che è la stessa per cui è stato monopolizzato. In altre parole, il tabacco è coltivato e lavorato per essere fumato...il gioco d'azzardo per spillare soldi al giocatore...gli alcolici per essere bevuti... Ma il PG non nasce per essere svapato...tanto meno gli aromi alimentari. Che fanno? Denaturano PG e VG come fanno con l'alcol per pulire?
  11. Vero...! E secondo me la vendita di aromi "alimentari" e di pg/vg non ancora mixati, continuerà tranquillamente ad avvenire online...chiaramente senza tassazioni particolari. Poi magari sbaglio, ma non credo... Come dicevo tempo fa, tutto 'sto casino sarà un disastro per rivenditori e per chi campa in questo mercato, non per l'utilizzatore finale. Che probabilmente dovrà sbattersi di più, ma che farà quello che faceva prima senza grossi problemi.
  12. Se mi rubi quel ca**o di Booms che ho lì da 10 mesi, ti pago io! Comunque ragazzi insisto...non so spiegarvi il perchè ma non riesco a essere preoccupato...toccatevi le gonadi ed eventualmente anche quelle di qualche vostro amico per scaramanzia, ma sono piuttosto convinto che per noi un po' più smaliziati sarà possibile continuare a svapare a spese tutto sommato accettabili, pur rimanendo all'interno dei confini della legge...
  13. Comunque aprendo l'armadietto ho notato che, da quando sarà effettivamente attiva la nuova tassazione, avrò un qualcosa come 3000 euro di liquidi! Domani compro un lucchetto