Cilindro

Utente
  • Numero contenuti

    260
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

228 Buona

Su Cilindro

Visite recenti

355 visite nel profilo
  1. Io oggi ero in emergenza batteria e ho collegato la Pico Squeeze tramite cavetto al pc...15 minuti ed era BOLLENTE. Staccata subito, prima e ultima volta...non so come questi dispositivi (anche a batteria singola) gestiscano la carica...quindi proseguo felicemente col mio caricatore Thrunite esterno...e se ho la batteria a terra e sono così pistola da dimenticarmene una di ricambio a casa, non svapo (che vivo lo stesso).
  2. Anatomia di una marketta reloaded

    Ma soprattutto...chi sarà a dire a Cassenti che il figlio del Santone, di cui è padrino, è in realtà il figlio naturale di Giucas Casella? E chi dirà a Scarfi che Bisori è in realtà suo fratello? Come reagirà Lenzi quando Mirko dei Beehive rivendicherà la paternità della Brera, frutto di un sogno di una notte di mezza estate, a seguito di un'importante peperonata? Quanti vorranno essere presenti nel momento in cui Cassenti farà outing e scapperà alle Seychelles con DJ Pek? In tanti eh? Vero Luca? Eh? Eh Luca? (Cit.) Non perdetevi la prossima puntata di Canelli-Forlì, viaggio di sola andata. 'A regà...ma che daverodavero?
  3. Anatomia di una marketta reloaded

    Non so ragazzi, le opinioni le esprimete in modo estremamente chiaro e comprensibile, quindi capisco quello che state dicendo...il fatto è che mi sembra tutto davvero molto esagerato. Ogni affermazione andrebbe presa caso per caso, ed è una cosa tranquillamente evitabile!
  4. Anatomia di una marketta reloaded

    Perdonami ma scompare da dove? Dalla sua pagina FB? E la sua pagina FB che è? Nell'era dell'internet puoi scrivere quello che vuoi dove vuoi...purtroppo o per fortuna io avrei meno seguito, ma con chi posso prendermela? Il "mondo dello svapo" non è la pagina FB del Santone. Guarda io non entro nel merito...e cosciente del fatto che possono anche essere str***ate messe su a regola d'arte, posso dirti che a detta di Cassenti, il Santone la sua Brera l'ha pagata di tasca sua. "Nessuno va dal panettiere e chiede il pane gratis per sentire se è buono". Questo scrisse a tal proposito Cassenti. Che poi sia vero o meno io non lo so e non m'importa...solo per dire che 'sta storia delle marchette forse ci sta un po' sfuggendo di mano. Ripeto che può essere benissimo una "recita", ma sulla pagina FB di Luca Creations (a cui è iscritto anche il Santone, tra l'altro), il Cassenti non è che parli sempre benebenebene dell'operato del Santone eh... Ripeto, fatti loro...sono stupidate da telenovela argentina...è solo per dire che non è così matematico che uno dia la mazzetta all'altro. 'A Che'...ma de che? L'Italia è un foruncolo nel mercato, rispetto a quello orientale o americano. Ti pare che una Geekvape o una Aspire si facciano influenzare da quello che dice il Santone? Su tutta la tua ultima parte, che non riporto per non dare vita a un post infinito, mi trovi invece quasi completamente d'accordo.
  5. Anatomia di una marketta reloaded

    Anche io capisco il tuo punto di vista, credimi @Cheshire Io non ho intenzione di difendere nessuno perchè a dirtela tutta poco m'importa di santoni e marchette...è che semplicemente penso che si dia davvero troppa importanza a cose che (a mio avviso) di importanza ne hanno poca. Io non faccio video, ma se ne facessi e se recensissi lo Speed, probabilmente mi vedreste come un devoto al Criescion, quando io col Criescion non ci ho nemmeno mai parlato...e se lo incrocio per strada non lo riconosco. Del Santone si dicevano le stesse cose anche quando parlava dei liquidi Enjoysvapo ("eh ma sono amici, per forza dice così!"). Poi i liquidi Enjoysvapo li ho provati e...ca**o se ha ragione. Avessi 400 euro da buttare e avessi la volontà di buttarli, io mi prenderei la Brera al volo...indipendentemente dal fatto che al Santone piaccia o meno. Questo mi rende un decerebrato seguace del barbuto? Secondo me è eccessivo. Così come trovo eccessivo caricare in questo modo di "responsabilità" un tizio romagnolo che recensisce sigarette elettroniche. Qua ragazzi i casi sono due: o mettiamo un divieto per ogni blogger/youtuber/cantante/"influencer" di parlare del prodotto "X" senza avere un qualche patentino che ne attesti la serietà e l'attendibilità, oppure ci prendiamo quello che c'è e stabiliamo noi se certi consigli siano o meno da seguire. Come facciamo prima di acquistare un'auto, un frullatore, una torcia elettrica. Finchè vogliamo mantenere il mercato dello svapo "libero allo stato brado", ci teniamo anche le libertà di coloro che decidono di parlare dei prodotti legati a questo mondo...
  6. Anatomia di una marketta reloaded

    Comunque al di là di tutto mi pare evidente che a @cheshire il Santone stia tutto sommato simpatico! A parte alcune imprecisioni e assurdi accanimenti dei vostri interventi, continuo a domandarmi perché Cassenti e Gallegati vi creino tanto astio e mal di fegato. Per me la Frankenskull è una cacata pazzesca come lo è un goon, ma non passo le giornate a scrivere sui forum quanto mi facciano schifo. Non li guardo, non li compro e sono felice come prima... Tutto qui
  7. Anatomia di una marchetta

    Se non piace basterebbe passare oltre...evidentemente c'è tanto "vorrei ma non posso quindi ci sputo".
  8. Anatomia di una marchetta

    In ogni caso lui la Brera l'ha pagata di tasca sua, Luca criescion non gliel'ha regalata... Se fosse pagato penso che almeno la box gratis gliel'avrebbe inviata no?
  9. Coil rosse o arancioni?

    Il liquido ce lo metti vero?
  10. Rubrica: che dite, si può fare?

    Bè forse ha un po' esagerato, ma tutto sommato mi sembra un lavoro pulito!
  11. No aspetta, se rileggi bene quello che ho scritto, noterai che la sicurezza matematica quando si fanno certe cose non deve MAI esserci. Le mie resistenze non scendono mai sotto l'ohm, ci sto attentissimo, eppure un paio di esperienze negative (senza conseguenze letali) le ho avute lo stesso...la prudenza non è mai troppa, e questo è davvero il primo messaggio che deve passare. Per il resto, libero tu (e voi) di dire che i cloni sono il miglior modo per svapare a costo quasi zero, libero io di dire che è il modo più sbagliato di svapare. Sono pareri, null'altro. Poi si potrebbe parlare di quanto quel risparmio sia solo utopia, considerando che il primo clone X magari non funziona, al secondo magari mancano i fori dell'aria (successo anche questo, raccontato da un utente su questo forum...se mancano i fori dell'aria immagina quanta cura possano aver messo nel non lasciare bave o nell'isolare correttamente un positivo). Poi c'è il terzo clone X, che funziona bene ma c'è da cambiare il pin, però quello dell'originale non va bene, quindi bisognerebbe prendere quello del clone X, che però non si trova come spare part...e quindi via col quarto clone X per avere un altro pin...ma sul forum salta fuori che il clone Y è un po' meglio del clone X, quindi perchè non provarlo? Ed ecco che hai speso più di me che mi sono preso l'originale, con tanto di fori dell'aria e spare part. Si potrebbe parlare di questa utopia del risparmio, però non lo faccio perchè si va OT!
  12. E' possibile, non ho in mano la verità assoluta...ma senza fare polemica, penso che sia più logico "fidarsi" di chi ci mette la faccia e il nome su un prodotto...piuttosto che di chi produce roba (che conterrà liquidi che inaleremo) fatta con materiali che probabilmente nemmeno loro conoscono, roba che sarà per buona parte della giornata a contatto col nostro viso e spesso collegata a 2-3-4 batterie potenzialmente pericolose. Sempre probabilmente, roba fatta da cinesi "ignoranti", nel senso che ignorano quale sarà la destinazione d'uso del prodotto, e i rischi collegati a una manifattura poco curata dello stesso. La statistica poi fa il resto. In questo topic parliamo di un clone, se ho ben capito...e riguardo l'ultimo polverone sul tubo pratese che ha sfiammato, sono intimamente convinto che la colpa sia stata proprio dell'atomizzatore clone che montava. Sono mie personali considerazioni, che faccio con la consapevolezza che il rischio può anche essere indipendente dal prodotto...e che un minimo di attenzione va prestata sempre.
  13. Consiglio per pico squeeze

    Ciao Pablo, grazie per la fiducia che riponi in me (presumo che mi citi per avere consigli dal sottoscritto) ma a livello di atomizzatori polmonari e relativi liquidi da utilizzare non so nulla! Posso comunque dirti che la coil giusta da fare per un atomizzatore montato sulla squeeze deve (dovrebbe) essere da 0,3 ohm in su...ma su quale sia la configurazione per avere la migliore resa con il Coral è meglio che aspetti qualcun altro. Per i liquidi pronti, direi che puoi trovarli in qualsiasi store online. Io solitamente mi trovo bene con vaporoso, svapodream, svapoexpress e fumodigitale.
  14. Questo è probabilmente il topic più utile dell'ultimo mese...con la speranza che i malati di power a tutti i costi lo leggano. Che dire, rischio presumibilmente più presente in produzioni "di massa" fatte con poco criterio piuttosto che in piccole produzioni artigianali (e originali), ma questo non significa che in quest'ultimo caso il rischio non ci sia. Perdonami ma è impossibile non parlare di "cloni da evitare", in questo caso. Se già il meccanico puro deve essere destinato solo ed esclusivamente a persone che sanno quello che fanno (sia a livello teorico che pratico), ancora più attenzione è necessaria quando si sceglie di acquistare prodotti di dubbia qualità. La parte più vera di tutto il discorso è che non bisogna mai abbassare l'attenzione. Io ho fatto un corto su un atom da 130 euro, mentre ultimavo la resistenza. Fortunatamente coi miei settaggi il "corto" è una parola grossa, ma comunque abbastanza per farmi letteralmente schizzare via un lembo di filo...
  15. Aiuto per choco crispy

    La scuola è davvero cambiata negli ultimi anni............