Cilindro

Utente
  • Numero contenuti

    577
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

412 Buona

Su Cilindro

Visite recenti

1573 visite nel profilo
  1. Nuovi youtubers crescono nel mondo dello svapo!

    Deprecabile e confermo tutto quello che è già stato detto... Peccato perchè il ragazzino non mi sembra affatto stupido per l'età che ha...specialmente a confronto di tanti altri che hanno almeno il doppio, triplo, quadruplo dei suoi anni. Nonostante gli debba essere tolto quell'aggeggio dalle mani, lo trovo simpatico e a tratti acuto!
  2. Dry burn tossico o pericoloso? ss316l difettato?

    Crazywires e Zivipf...ma appunto come ti dicevo non sto affermando che loro ti vendano vero SS316L e GeekVape no... Condivido sia il "sospetto" che la speranza...ho visto tutto oggi, non sono intervenuto, ma alcune considerazioni mi sembravano folli... Mi metto nella lista dei "cauti". Tuttavia ci sono cose che considero innegabili, almeno sulla mia pelle: non avevo problemi gravi quando fumavo e non ne ho ora (toccando ferro et al.), ma da appassionato di montagna e trekking so per certo che quello che facevo 2 anni fa con soste ogni ora, adesso riesco a farlo tutto in una volta, senza soste. Sto fisicamente meglio, casa-vestiti-auto non puzzano più, non mi sento più mentalmente dipendente da qualcosa (mi piace lo svapo ma non ne sono dipendente) e non per ultimo a fine mese ho almeno un centinaio di euro in più, anche considerando le spese di liquidi e hardware (la "scimmia" non mi ha mai comandato). Per me, ad oggi, lo svapo è solo positivo. Ciò non toglie che la mia volontà sia quella di vedere sempre più studi e approfondimenti seri a riguardo.
  3. Dry burn tossico o pericoloso? ss316l difettato?

    Ciao Tep, non ho mai comprato quelli da pochi cent al metro, ma quelli UD e GV si...non metto in dubbio che l'acciaio sia acciaio e il KA1 sia KA1, ma sicuramente ho usato fili migliori...e mi riferisco alla patina nera che lasciano sul fazzoletto ancora prima di essere utilizzati (se ne parlò in passato). Il mio dubbio sulla natura del filo è relativo però a quelle bobine "no-name" che si trovano nei siti prima citati (e in tanti altri)...e davvero non comprendo come si possa scegliere di risparmiare pochissimi centesimi prediligendo roba di qualità ignota (non dico pessima, dico ignota) invece di prodotti che FORSE (nulla è sicuro) sono ciò che dicono di essere... Nutro fortissimi dubbi che l'acciaio chirurgico venduto come tale nelle bobine "no-name" a pochi centesimi al Km sia effettivamente acciaio chirurgico... Solito discorso: supposizioni (o supposte) che non hanno fondamento reale, ma per pochi centesimi di differenza preferisco andare un po' più sul sicuro.
  4. Dry burn tossico o pericoloso? ss316l difettato?

    A costo di prendermi le solite "fucilate", lo dico comunque: comprare filo da FT e cloni semi-sconosciuti non è il modo migliore per affrontare lo svapo in modo consapevole e "sicuro", specialmente se si ha il dubbio di poter avere reazioni allergiche. Vado al di là del gomblottismo e del clone si/no, ma per la differenza di costo esigua che c'è tra un filo "SS316" di FT e un presumibilmente vero 316 di ben altri e noti rivenditori, forse vale la pena fare lo sforzo per preferire questi ultimi. Sono pareri, perchè i problemi possono essere migliaia e diversi da persona a persona, ma tutto può essere utile. In ogni caso vapori troppo caldi e ingenti quantità di liquido svapato al giorno di certo non sono dei toccasana.
  5. Aromi la tabaccheria

    Mai fumato il drum, se non una volta per sbaglio (e mi è bastato). A parte tutto, non ho una gran simpatia per il Kentucky, ma una prova la faccio volentieri!!
  6. Aromi la tabaccheria

    Aspetta io parlavo soprattutto di "profumo della busta", chiaro che la fumata è una cosa diversa! Si, ma appunto come dicevo è più una cosa olfattiva. In ogni caso, sempre a mio parere, il Perique (liquido) è ciò che di più simile c'è al tabacco da rollo, in ogni caso e sempre con le dovute proporzioni e differenze...
  7. Reazioni dei non vapers...

    Mah...io svapo...però quando incrocio i bimbetti per strada che mi sparano addosso la nuvolazza fragolosa mentolata rischio sempre di perdere il mio proverbiale aplomb... Qua si parla di rispetto verso le altre persone. Se sono in un parco e non ho gente appiccicata al ••••• è un conto, se sono in una via del centro di sabato pomeriggio, in una spiaggia affollata, in coda all'aperto o in ogni altro posto in cui mi trovo a stretto contatto con altre forme di vita senzienti, evito di svapare così come evitavo di fumare, così come eviterei di digerire "ad alta voce". Buon senso, è sempre tutto lì...! Chiaro che se uno sta svapando su un JustFog può permettersi qualche svapata in più rispetto al bambino fragoloso prima citato con TVF24 e Rabox...no?
  8. Aromi la tabaccheria

    Conosco solo l'Olympia di quel brand, e quello è un organico! Un Signor organico...
  9. Verità o ennesimo fake?

    Penso, nel mio piccolo, che uno svapo "responsabile" possa limitare moltissimo i danni, in questo senso... Purtroppo la moda del momento è quella di considerare il controllo della temperatura come un arzigogolo inutile messo lì dal marketing...
  10. Aromi la tabaccheria

    Addirittura?? ma a quanto l'hai fatto? Perchè al 10% lo sto apprezzando da un giorno intero ed è fantastico, mi ricorda tantissimo il mio amato Olympia di Seven Wonders (finalmente ora ho capito cosa c'era nell'Olympia!!) Tra l'altro è anche ciò che di più simile ho trovato al profumo della busta del MacBaren "no name" bianco che fumavo...e che al momento è effettivamente l'unica cosa che mi manca della combustione. Note dolciastre, poi secco, poi ancora dolce e infine un tocco di "cattiveria" in stile Balkan...il Perique è un mix strepitoso di sapori, a mio avviso!
  11. Verità o ennesimo fake?

    Sai bene che condividiamo questo pensiero...ma, seppure quell'""""articolo""""" che apre questo post si rifaccia a un vero articolo scientifico, trovo che le conclusioni dello stesso siano da cioccolataio, con tutto il rispetto per il maitre della Lindt... Anche considerando la rigenerazione cellulare, come si fa ad affermare che dopo 3 giorni più della metà delle cellule della mucosa orale siano morte e sepolte? Ma caspita, è possibile che degli studiosi (e mi riferisco a quelli dell'articolo originale, di cui si parlò mesi fa), abbiano il coraggio di arrivare a certe conclusioni? Io sono sempre per approfondimenti e studi, ma penso anche che casi come questo dovrebbero finire a processo per procurato allarme. Ormai il mio pensiero è ben noto, passo addirittura per un salutista a oltranza (cosa che tra l'altro tutti dovrebbero essere), ma sono anche cosciente di ciò che il mio corpo "sente", dopo 18 mesi di svapo e di zero sigarette...e ciò che mi il corpo sente è che lo svapo non mi dà sintomatologie strane...sente che ho più fiato...sente che non ho più tosse e sente anche (toccando ferro et al), che da 18 mesi non ho nè allergie stagionali e nè influenze...per la prima volta dopo anni e anni. Un caso? Non lo escludo...ma è così. Per il resto, il buon senso, in questa fase della "storia dello svapo", dovrebbe farla da padrone, non essendoci altro a tutelarci (per il momento). Occhio alle temperature, occhio agli aggeggi da svapo che utilizziamo, occhio alle quantità...tutto qui...
  12. Aromi la tabaccheria

    Praticamente tutti i più famosi...sono decine, ma con una rapida ricerca su google vedi tutte le recensioni che vuoi sui vari store online... Io mi trovo bene con Svapobar, manco a dirlo...sono forse gli unici che non hanno mai sbagliato un colpo, per quanto riguarda i miei acquisti...ma pure vaporoso, svapoexpress, svapodream e via dicendo, si difendono benissimo.
  13. Verità o ennesimo fake?

    Spettacolo! Quindi 53% di cellule morte dopo 3 giorni...io che svapo da un anno e mezzo ho fatto un genocidio!
  14. Aromi la tabaccheria

    All'inizio erano partiti alla grande, con quell'intervento...poi si sono clamorosamente persi nella conclusione! "Fa male ma non vi diciamo il perchè"... A parte questo apparente scivolone, Bandz fa comunque ottimi liquidi...ed effettivamente è stata tra le prime aziende produttrici di eliquid ad aprire le porte della sua produzione a chiunque volesse approfondire. In ogni caso i suoi tabacchi, che non ho idea di come siano ottenuti, sono molto diversi da quelli che conosciamo (VC, Azhad, Tabaccheria, Brebbia)...ottimi all-day che però, proprio per questa loro leggerezza, non hanno l'incisività di quelli prima citati. (Intanto sto provando per la prima volta il Perique della Tabaccheria...senza parole...)
  15. Triton vs nautilus consigli? e per la batteria?

    Sono stati i miei primi due atomizzatori... Carini entrambi e ben fatti, funzionano bene e non hanno mai dato particolari problemi. Continuo a preferire il Nautilus sia per l'estetica che per la resa (preferisco quel tipo di regolazione dell'aria)...e non per ultimo, il Triton ha un drip tip che mi taglia le gengive (ma solo il mio l'hanno affilato?) Il Triton rimane comunque un po' più comodo per il riempimento del serbatoio...ma per il resto non ci sono differenze mostruose. Non ho mai provato il Nautilus 2, ma così a occhio, per quanto riguarda i prodotti Aspire, credo proprio che il Nautilus mini sia il prodotto meglio riuscito. Come batteria, penso che una tra la Pico 75W e la Evic Mini sia praticamente una garanzia...le mie hanno fatto voli spaventosi e pure bagni di eliquid e vanno alla perfezione... In quanto a box, considero comunque la LostVape Epetite DNA60 al top per rapporto qualità/prezzo, ma secondo me inizia ad avere senso con atom rigenerabili...con un atom di guancia a testine non ti darebbe nulla in più rispetto a una Pico...