Nicolasan

Utente
  • Numero contenuti

    63
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

32 Positiva

Su Nicolasan

  • Compleanno 24/03/2014
  1. The skyline RTA by esg

    @Rici Quella coil, con la variante di una spira in più (6.5) è quella che ad oggi ho utilizzato maggirmente. Quella che mi ha fatto perder la testa per lo Sky. Unita ad un airdisk a dir poco spropositato per quel wire: 1.8x3 (variata con 1.5x3 di tanto in tanto). Air flow spalancato. Premetto che con quel flusso d’aria, non sto lì a tirar di polmone come un dannato. Mi piace modulare l’intensità del tiro alternando puff di media profondità con altri più intensi o appena pronunciati. Un modo di svapare atipico che mi permette una dose di sfaccettature irraggiungibili con un set up più chiuso. 16.5 watt x 220 gradi celsius ed il TC interviene solo e soltanto se ci son problemi di alimentazione legati alla posizione/quantità di cotone ed alla regolazione del flusso del liquido. Con sintetici la coil ha dimostrato ottima longevità e stabilità dando i primi segni di cedimento solo nell’aroma (non nella lettura e funzionamento della coil) dopo i 60ml (son andato ben oltre con l’utilizzo di cotoni particolarmente resistenti ma... meglio cambiar la coil dopo i canonici 10 tank evitando così una cattiva informazione). Con estratti/macerati, invece, la situazione si ribalta paurosamente. Con alcuni VC ho notato un repentino calo della resa già alla fine del primo tank. Più che di resa aromatica parlo del funzionamento generale della coil che si manifestano con un drastico calo di fumosità. Con i LT la cosa è meno evidente. Fatto sta che non riesco a svapare come vorrei più di un paio di tank. Peccato perché la resa è ottima! Non ho comunque approfondito più di tanto perché preferisco relegare ai BF il,per me, saltuario assaggio di questo tipo di aromi. Che rappresentano un contorno della mia esperienza di svapo settimanale. Cos’è che compromette così tanto la resa? Non saprei esattamente ma la cosa potrebbe dipendere dal continuo mescolamento di liquido caramellizzato (o cotto/sporco... ci siam capiti?) a quello ‘fresco’ presente nel tank. L’utilizzo di HF il più elevati possibili e la riduzione del flusso del liquido al minimo sindacale potrebbero migliorare la longevità della coil ma, ad oggi, preso da altro non ho avuto occasioni per sperimentare questa teoria che, essendo farina della mia immaginazione, dovrebbe rivelarsi un fiasco totale! Curioso di seguire l’evolversi delle tue sperimentazioni.
  2. The skyline RTA by esg

    @eldrige Hai fatto benissimo a portare alla luce quell’aspetto che avevo sottovalutato e dimenticato. Questo probabilmente perché tra un mese compio 7 anni di svapo e quest’ultimo, per me, è diventato più un passatempo che un vizio vero e proprio. Svapo di media 6ml di base aromatizzata a 3mg di Nico ma quando mi metto a far prove e, se inizio a squonkare, il consumo puó salire drasticamente arrivando a 10 se non addirittura a 15ml in alcuni casi limite. Cosa che non avveniva mai prima. Ai tempi del Dani e klp, un tank bastava per tutto il dì! Ma la Nico era a 9mg. In questo devo ammettere che ho fatto un passo indietro. Vero anche che posso stare 10-12 ore senza svapare non avvertendo la minima mancanza! Il punto cruciale del mio discorso era però un altro. Il trovar un atom ed il suo set up ideale, potrebbe anche significare il riuscir a trovare così tanto appagamento ad ogni singolo puff da poter accontentarsi di sessioni di svapo sempre più brevi e distanti. E perché no... diminuire anche la Nico. Seguendo questa strada il mio ragionamento potrebbe (perché dipende comunque da cosa ci spinge a svapare) portare anche ad una diminuzione dei ml svapati. Ovvio che, percorrendo il mio ragionamento, se dopo aver trovato la pace dei sensi con lo Sky, inizio a comprar freneticamente atom BF da provare e riprovare ... e riprendo i miei vecchi RTA per dargli una nuova linfa, il mio discorso (ed è il mio caso specifico) va a farsi benedire!
  3. The skyline RTA by esg

    Mi sembrava di ricordare ma non ero sicuro! Eri tu che avevi quel problema in tc? Risolto?
  4. The skyline RTA by esg

    Si @Nube intendevo quello! E come potete ammirare... necessità di un discreto coraggio prima di montarlo! attenzione però: di cleito mi sembra di ricordare che esiste anche una versione da 25mm che non è chiaramente compatibile con lo Sky.
  5. The skyline RTA by esg

    L’originale, se riempito sino all’orlo tiene 3.2 (o 3.3 non ricordo più!) ml con il tank in brosilicato e 3.7 (o 3.8mm... quel di cui son sicuro è che c’era mezzo ml di differenza) con quello in ultem. Il clone presumo 3.2ml. Per chi volesse maggiore capienza sacrificando l’estetica dello Sky, esiste un tank fat boy da 5ml dell’aspire cleito da 22mm che è perfettamente compatibile (come i tank standard). Avendo la campana un ingombro importante... non credo entreranno tutti i 5ml ma almeno 4.5 dovrebbero starci tutti!
  6. The skyline RTA by esg

    Sarà... ma io questo discorso dei consumi proprio non lo capisco. Abbiam finalmente tra le mani un atom che si alimenta alla grande... senza perdite, senza alcun gorgoglio... che ci consente di esplorare heat flux ben più elevati di quelli a cui gli altri rta ci avevan abituato e... vogliam castrarlo per ridurre i consumi e peggiorare le qualità dello svapo che è in grado di offrirci? Ad ogni modo è un atom che si esprime alla grande anche con AWG30 che leggo come poco usato... magari una 5.5 spire da 2mm... ridurre il flusso del liquido al minimo sindacale... potenze su HF da 200 mW/mm2 se non meno e forse i consumi potrebbero sembrar più ragionevoli... Ma ha senso? @Rici come la vedi ‘sta coil? E cosa pensi a riguardo?
  7. The skyline RTA by esg

    Le feritoie sono 2. A Guardarlo così sono più possibilista sui 2ml...vero anche che il tank in ultem è più capiente di quello in brosilicato per lo spessore differente. Ballano quasi 0.5ml tra i due nella versione standard! Sbavare no... sono solo curioso di capire se quella volpe di Vassilis si sia inventato qualcosa per migliorare ulteriormente la resa!
  8. The skyline RTA by esg

    @Rici Concordo che sia più che altro una trovata per vender altro. Lo Skyline ha quasi un anno e, sia pur se distribuito con il contagocce, chi lo voleva originale lo ha già acquistato... con questa trovata, oltre ad avere come possibili acquirenti gli attuali possessori dell’atom ESG, si aggiungeranno quelli che avevano desistito per le dimensioni troppo importanti. Prezzo? Non mi sembra sia stato ancora comunicato ma la sparo lì: 89 euro. Ed il prossimo passo sarà una batch in short version. Vedremo se riuscirò a tenerla a bada ‘sta curiosità. La cosa che più mi frena è la capienza...per me 2ml non ci entrano. Saranno 1.5... quella campana ha un ingombro troppo importante. Ed anche con una coil da awg30 in SS316L lo Sky beve tanto! E solo questo basta per farlo finire nel mio personale dimenticatoio. E sarebbe un peccato dato che l’unica cosa di cui sono abbastanza sicuro, è che sarà caro! Ora notavo che anche le feritoie per irrorare la coil sono differenti... saranno 2 o 3. Più lunghe e sottili. Interessante il discorso riguardo la doppia campana... io, ad esempio, da amante dell’awg30, spero che in ambito bf non si finisca per abbandonare i cap in SS nella dotazione standard degli Rda. Anche in questo caso vado solo a sensazione... senza prove scientifiche... ma credo che ci sia un nesso non di poco conto tra capacità termica del wire utilizzato e quella del cap. Sarei curioso, a questo punto, di provar un bf con doppia camera. Esiste? @ceffos Il drip tip non credo sia proprietario dato che si è puntato molto sulla personalizzazione ma faccio fatica a capire come si possa aprire il camino se non ruotando il drip tip.
  9. The skyline RTA by esg

    @Rici son sicurissimo che si tratti di un accessorio da utilizzare con lo Sky deck e base. @ELFO non sono esperto di mtl puro ma credo che quella sensazione di cui parli sia dovuta ai 3 fori. Mi son fatto l’idea che la soluzione air flow multiplo consenta una maggiore resistenza di tiro a parità di superficie del foro/slot singolo. La sensazione di tiro rilasciata è però meno fluida e potrebbe portare a quello strozzamento di cui parli. Ma son solo supposizioni. Non ho basi matematiche e fisiche per riportare dati diversi da semplici sensazioni. Provai anche ad intavolare una discussione con il modder a riguardo ma fui liquidato con una non risposta. Provato air disk da singolo foro 1.5mm? Molti hanno anche risolto tappando i due fori esterni dell’air Disk che stai utilizzando che credo sia quello da 1mm x 3 fori. Provato a giocare con l’anello di regolazione flusso aria? Magari, facendone entrare di meno, la situazione potrebbe migliorare. Invito anche ad utilizzare un drip tip più appropriato ad un tiro di guancia puro. Ci vedrei bene uno dal diametro simile a quello del klp. È un dettaglio spesso trascurato che puó portare a risultati sorprendenti...
  10. The skyline RTA by esg

    Ho un amico che ha avuto tutti e 3 tra le mani: SXK, Coppervape ed originale. Contrariamente a quanto leggo in giro lui ha bocciato il Coppervape che non è 1:1. Le dimensioni della campana sembrano differenti. Per lui decisamente meglio SXK. @Rici come lo vedi lo Sky Drop? Pensi che il camino più corto, e la campana ridisegnata (più tozza e larga) possano effettivamente dare nuova linfa a questo atom (anche se io non ne sentivo il bisogno)? Il prezzo da pagare è la perdita di almeno 1.5ml nella capacità del tank... rendendolo per me, di fatto, un inutile rta da assaggio! Ma son troppo curioso! Non ho indicazioni sul prezzo ma ESG è una boutique decisamente cara... riusciró a tenermi la curiosità senza rimpianti (tanto andranno sold out nel giro di qualche minuto) come fatto nel caso del Prime?
  11. Vapor Cave aromi organici

    Il VQ non faceva parte della linea Air? L’etichettatura cambia a seconda della provenienza negozio/gruppo? Prime impressioni (che contano men di zero in molti casi) olfattive?
  12. Oumier wasp nano bf

    Avevo sottovalutato questo atom. Oggi l’ho rigenerato e provato solo perché avevo bisogno di fare dei test con una box a 50w ed è l’atom più arioso in mio possesso. Avevo letto svogliatamente qualcosa qui ricordando che le parallel andassero per la maggiore e... mi ha davvero stupito. Peccato che la qualità costruttiva non mi ispira tanto! Di che materiale è? La sensazione è che sia tutto placcato. Ma per quel che costa non è che si possa far tanto gli schizzinosi. parallel SS316L da 3mm 5 spire di awg26 50watt in tc (non ho tempo di provarla se squeeze ma... c’è la vedrei bene, sbaglio?). Non è il mio svapo ma... niente male!!!
  13. The skyline RTA by esg

    A conferma di quanto dichiarato da @eldrige ho notato che con lo Sky mi son ritrovato a settare i watt su heat flux più elevati rispetto a quelli con cui setto gli altri Rta in mio possesso montando la stessa coil. Sui 300 mW/mm2... senza che lo Sky scaldi e senza interventi del TC (220-230 celsius). A conferma che il punto di forza di questo atom sia un’ottima alimentazione. Altro dettaglio piuttosto importante è il settare a dovere il flusso del liquido. Regolazione a dir poco millimetrica e con un po’ di prove non dovrebbe esser troppo complicato trovar l’apertura che meglio si adegui alla nostra coil ed al wattaggio impostato.
  14. Viper2 hellfire(clone)

    Essendomi rotto di cercare un originale senza successo (ma è vero che fu lanciato quasi 2 anni fa!), mi son lasciato tentare anche io dal YFTK (prima volta!) su 3Fvape (prima volta anche in questo caso). Non so se qui in Belgio possa avere dei problemi ma... vedremo se arriva e/o se mi romperanno le scatole!
  15. The skyline RTA by esg

    Questa storia della coil incrostata dopo un paio di tank mi giunge nuova. In tc, con air disk 1.8x3 e 1.5x3 ci ho svapato sino a 100 ml con singola coil e senza cambiar cotone. Sì lo so... la coil è stata portata veramente al limite ma 30-40 ml si fanno lisci/lisci. Mi avete messo talmente tanta curiosità con questa storia che penso sia arrivato il momento di provar gli air disk da mtl della mia collezione! ps con il cotton bacon non arrivo a 30ml Con ffdensità1 circa il doppio con un cotone biologico comprato tanti anni fa (20 pad) da intaste molto di più ma.... necessità di un rodaggio piuttosto lungo per un sapore dolciastro che ci mette un po’ ad andar via aromi usati per le prove riportate regular (elp) top blend (elp) (coil dura leggermente in più rispetto al primo) base 55-35-10 coil : 6.5 wraps ss316l awg30 2.5mm 16W 220 celsius su DNA con macerati/estratti 1-2 tank al massimo