• 1
Stefyebasta

I negozi possono miscelare?


Domanda

Ciao, domanda a cui non ho trovato risposta: i venditori possono preparare i liquidi ovvero miscelare?

Mi spiego meglio. Il rivenditore da cui mi rifirnisco mi ha detto che, per legge, a loro è assolutamente vietato prepare i liquidi e quindi miscelare. Oggi sono entrata per caso in un negozio dove il venditore sembrava l'apprendista stregone. Mi sono pure fatta propinare un liquido, preparato da lui all'istante, al cioccolato. Liquido peraltro disgustoso a mio avviso.

Mi piacerebbe capire cosa dice la legge in merito. Grazie

 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

42 risposte a questa domanda

  • 0
11 minutes ago, sax978 said:

mi spiegate bene questa storia del fare scorta???? da un pò ne sento parlare, ma non capisco il perché. E' in arrivo una nuova fregatura?

cerca TPD nicotina su google e vedrai, in due parole è difficile.

In breve ti dico che non si potranno acquistare grosse quantità di nicotina, ma non sono stato preciso vai a vedere anche qui sul fourum ci sono discussioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0
10 minuti fa, sax978 ha scritto:

mi spiegate bene questa storia del fare scorta???? da un pò ne sento parlare, ma non capisco il perché. E' in arrivo una nuova fregatura?

Si si chiama tpd. E una legge che limita il contenuto di nico nei liquidi e non solo. Leggi:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Sono entrato in 4 negozi fisici a Roma e lo facevano tutti e 4 facendosi anche pagare profumatamente ai poveri malcapitati 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Fare scorta , significa che adesso compriamo basi con nicotina per fare le basi con aroma, soprattutto online, perché conviene prima dell'entrata della Tdp ,per esempio io ho comprato 5 litri a nicotina 3 e un litro a nicotina 48

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Inviato (modificato)

Il problema della TDP ruota praticamente tutto intorno alla nicotina.  Se si acquistano basi neutre a 0 nicotina, oppure componenti separati VG, PG. H2O  ed a questi si aggiungono aromi, sempre senza nicotina, il problema non si pone.  Qualsiasi negoziante, online piuttosto che fisico (vedi anche farmacie o rivenditori autorizzati) possono vendere questi componenti.

La limitazione e' nelle basi con nicotina anche se con 1 mg / ml per intenderci:  non e' possibile vendere in quantitativi superiori a 10 ml di eliquid contenenti nicotina anche in minima parte.  Questa e' legge ormai ed e' normata dall'amms o Monopoli di Stato al pari del tabacco, per capirci.

Per cui tutto cio' che contiene nicotina non deve superare 10 ml in totale.  Se per esempio vuoi 100 ml di eliquid con nicotina, i rivenditori ti daranno, per ipotesi, 100 ml suddivisi in flaconi da 10 ml l'uno, ma con concentrazione mai superiore a 36mg /ml (se non erro mi pare sia questo il limite massimo consentito ma, posso sbagliarmi).

In realta' esistono anche dei work around e sono i cosi' detti mix  e cioe'  ti possono vendere 50 ml di eliquid a 0 nicotina e poi un flaconcino a parte contenente 10 ml di eliquid da 3mg fino alla massima concentrazione possibile che mi pare sia 36mg.  poi mischiando la base da 50 ml a 0 nico con il flaconcino contenente nicotina, in questo caso come detto ad esempio 36mg/ml, si ottengono 60 ml di eliquid alla concentrazione desiderata.   Per il vincolo detto pero', il flaconcino con nico non puo' superare il 36mg / ml per cui uscira' un eliquid al max al 6% di nicotina finale (provate a fare il calcono anche voi ma, il risultato e' questo).   Per bypassare questo limite si possono usare piu' flaconcini contenenti nicotina ma, e' necessario fare calcoli opportuni e precisi per via anche del rapporto PG / VG, E' da vedere se questi flaconcini contenenti nicotina saranno su base mista oppure solo su PG o solo su VG...  Insomma c'e' da farci qualche calcolo.  Altrimenti, visto che la stra grande maggioranza ora svapa di polmoni e piu' di 3mg / ml e' assurdo che svapi, puo' andare gia' bene cosi'.

Il consiglio e' quello di prendere componenti separati PG, VG e H2O (quest'ultima solo eventualmente, non e' obbligatoria) + aromi sui quali non vi sono vincoli.  Poi per la nico, in futuro potrebbe essere un problema rifornirsi in quantita' e soprattutto concentrazioni superiori ai 36mg/ml. Inoltre c'e' un costo imposto per le basi con nico.  Ma, penso sia un problema bypassabile comprando in flaconcini che rispettino la norma, ricordando che la norma e' estesa a tutti i paesi dell'Unione Europea, piuttosto che rifornendosi in altri modi, che non sto qui a discutere perche' non e' ne la sede opportuna ne il 3D giusto.

Modificato da eric

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

No, non possono. Necessitano di un laboratorio attrezzato e di tutte le autorizzazioni del caso. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Ma quando è il cliente a chiedere la miscelazione sul momento?

Entrano, addirittura portando il flacone di base aperto la volta precedente.

Avranno paura di sporcarsi le ditina?

Questo mi capita di vederlo spesso

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

No non possono! I rivenditori, come indica il nome stesso, vendono la merce per conto dei Brand e non possono modificare o miscelare i liquidi. saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0
Il 27/3/2017 alle 22:40 , sax978 ha scritto:

mi spiegate bene questa storia del fare scorta???? da un pò ne sento parlare, ma non capisco il perché. E' in arrivo una nuova fregatura?

Prima che qualcuno ti sbrani, essendo già state scritte vagonate di parole sull'argomento, cerca TPD

E' la Direttiva sui prodotti del tabacco, cambierà qualcosina dal prossimo mese...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Il negozio dove vado ogni tanto, offre questo servizio, ma non è che si faccia pagare. Mettiamo che vende 100 ml di base a 10€ e 10 ml di aroma a 5€ , se vuoi te li miscela al momento e paghi 15€ (sto inventando le cifre perchè non le conosco).

Io non ci trovo nulla di male e così facendo va incontro a chi non è in grado/non vuole prepararsi le basi da se.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Il mio negozio fisico di fiducia mi ha spiegato come si muove in questi casi.

Se vende 100 ml di liquido base e 1 aroma, una volta fatto lo scontrino nulla gli vieta di aprire base e aroma e miscelarli davanti al cliente, cosa che peraltro potrebbe fare il cliente stesso.

Ben diverso sarebbe se il negoziante aprisse prima dello scontrino la base, miscelasse l'aroma, e ne vendesse anche una minima parte.

E' abbastanza semplicistico, ma così mi ha detto non avrebbe guai in caso di controlli.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

E secondo me ti ha detto una gran c....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0
6 minuti fa, Gatto1 ha scritto:

E secondo me ti ha detto una gran c....

Ok, motivo?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

I negozi per miscelare devono avere l'autorizzazione e per averla devono avere un minimo di laboratorio , se no prima o dopo scontrino non possono farlo , poi che alcuni lo facciano lo stesso è un'altro discorso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Non stiamo parlando, nel mio caso, di miscelazione, ma di aprire una boccia di base a 100 ml, una boccetta di aroma, buttare dentro l'aroma e ridare il tutto al cliente, roba che come scritto può fare anche il cliente ma ne ho visti tanti dire "fallo tu".

Non sono un finanziere e non so se la cosa è fattibile o meno, ovviamente io da lui prendo solo aromi e il liquido lo faccio da solo a casa, non gli ho mai visto vendere boccette da 20 o da 10 e si fa pagare solo il costo di aroma + base, pertanto dal punto di vista fiscale (ma anche questo esula dal mio campo) dovrebbe essere a posto. Bada bene che lui non vende liquidi miscelati, ma basi ed aromi.

Diverso è il caso del negoziante, e purtroppo ne conosco alcuni, che ti vendono boccette da 20 o da 50 ml di liquidi "fatti in casa" a prezzi fantasiosi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0
35 minuti fa, Benjix ha scritto:

. Bada bene che lui non vende liquidi miscelati, ma basi ed aromi.

Che poi miscela ...cosa che non puo fare , che lo venda che lo regali , che non si faccia pagare , che sia un servizio offerto al cliente ...non può miscelare , per di più li al bancone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Mi interessa quello che scrivi, hai normativa a riguardo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 40 Messaggi
    • 867 Visualizzazioni
    • 18 Messaggi
    • 1850 Visualizzazioni
    • 1 Messaggi
    • 107 Visualizzazioni
    • 5 Messaggi
    • 116 Visualizzazioni