spirit

Vapor Cave aromi organici


230 messaggi in questa discussione

se prendete ad esempio il West di Vapor Cave

all'inizio è molto pepato con circa un mesetto di ossidazione (o maturazione, chiamatela come volete)

dopo tre mesi ha perso il sentore speziato in favore di un gusto più rotondo

a sei mesi è bello tosto e corposo, un altro liquido completamente diverso da quello provato dopo un mese. incredibile

con il tempo e l'ossidazione vengono fuori le sfumature, le torbature, inizia a essere più secco..insomma il tabacco deve stare lì, punto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque indica mediamente 45gg di maturazione (sul pdf), io mi arrangio così, preparo dai 10 ai 20 ml di un provino e dopo 30/40gg lo provo giusto per capire se il prodotto può essere di mio gradimento, se lo è preparo uso il resto dell'aroma rimasto (circa 8ml) per farne 70/80ml circa a seconda della percentuale di aroma che decido di metterci. Diversamente se il provino mi restituisce qualcosa che proprio non riesco a digerire lascio perdere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io vado sulla fiducia e preparo direttamente tutti i 90/100/110 ml a seconda dei casi (90ml come molti azhad da fare al 12%, 100ml quelli da fare al 10% e 110ml quelli di Vapor Cave che sono 11ml di aroma fatti al 10%)

finora ho trovato pochi tabacchi che non mi hanno soddisfatto in pieno

ma non butto niente, non ci penso nemmeno. Miscelandoli a latakia o perique o orental o aromatizzandoli con creme o frutti come ad esempio vaniglia o amarena o nocciola etc etc.. riesco sempre a trovare la soddisfazione di svapare anche il bidone (ovvero la boccetta in cui vanno a finire i tabacchi meno amati), scoprendo certe miscele veramente strane e soddisfacenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Primitive

Buon tabacco chiaramente con del kentucky che la fa da protagonista, ha un sapore vegetale che non definirei ne verde erbaceo e nemmeno legnoso, una buona via di mezzo che può appagare molti palati.
Alle prime svapate sembrava abbastanza rude, rustico poi si è rivelato ben bilanciato, non invasivo per me un tabacco che si presta bene ad uno svapo all-day, allo sbuffo sulla punta della lingua mi pare di percepire le note del Brenta.
La sua nota aromatica rimane presente sia bassi che a alti wattaggi, non presenta nessuna nota aromatica floreale, fruttata, cenerosa, fermentata o speziata, lievemente dolce.

Non è così Primitivo Selvaggio come il nome che porta, mi piace e lo considero un tabacco a basso rischio, nel senso che non è estremo e di conseguenza che possa piacere un pò a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 16/11/2017 alle 11:15 , chironex ha scritto:

Virgin queen

Lo sto provando da ieri sera

Il 23/10/2017 alle 19:31 , marcogg ha scritto:

due impressioni sul primitive, invecchiato 54 giorni

decisamente secco ma amabile, non dolce, non rude, a tratti quasi floreale che richiama molto vagamente l'erba fresca appena tagliata... dopo un po' di tiri lascia la bocca un po' amara rievocando un po' la sensazione della sigaretta o quell'amaro che lascia un bicchiere di schwepps tonica

molto gentile con la coil... sporca veramente poco... la foto che allego è il risultato dopo un tank (circa 3,5 ml) dello skyline

in conclusione lo trovo un buon all day... o riprenderei? più si che no

 

DSC_3140-01.jpeg

Su qualche punto ci incontriamo come descrizione 

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per partecipare

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Registrati ora, bastano due click!


Iscriviti a Svapo.it

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
    • 63 Messaggi
    • 4692 Visualizzazioni
    • 4 Messaggi
    • 347 Visualizzazioni
    • 1 Messaggi
    • 268 Visualizzazioni
    • 1 Messaggi
    • 160 Visualizzazioni